Cerca

Under 17

Montagner dopo 13 secondi, Cristiano a inizio ripresa: la Cob 91 vince il recupero e punta il podio

I ragazzi di Giuseppe Novellino battono un Palazzolo Milanese rimaneggiato e arrivato al campo all'ultimo momento: prova cinica dei padroni di casa, che si portano a due lunghezze da Cg Bresso e Cinisellese ma con un'altra partita da recuperare

Cob 91-Palazzolo Under 17

Mattia Montagner, ala sinistra della Cob 91, riceve l'abbraccio dei compagni di squadra dopo aver realizzato il gol dell'1-0 dopo appena 13 secondi dall'inizio della partita

Al termine di una mattinata per certi versi surreale, il sorriso risplende sui volti della Cob 91. Per i tre punti conquistati nel recupero della 10ª giornata contro il Palazzolo Milanese, per il balzo al quarto posto a soli 2 punti da CG Bresso e Cinisellese ma soprattutto per aver giocato una partita che fino all'ultimo momento sembrava non doversi disputare. La formazione ospite, infatti, si è presentata solamente a 1 minuto dallo scadere del tempo massimo (alle 11:44, con il calcio d'inizio che era fissato alle 11:00) consegnando una distinta in extremis: la squadra di Floriano Pagani era convinta che la partita non fosse in programma, e racimolare 12 giocatori e presentarsi in tempo utile è stata di per sé un'impresa. Il campo poi ha detto il resto: con Mattia Montagner che la sblocca dopo appena 13 secondi e con Andrea Cristiano che blinda i tre punti per i padroni di casa nella ripresa. Il Palazzolo, dal canto suo, ha fatto il massimo: ha chiuso "solo" 2-0 una partita che sembrava dovessere finire in goleada, e ha pure creato le sue occasioni. Per questa volta, va bene anche così.

Schema lampo. Quello che porta in vantaggio la Cob 91 alla prima azione utile: calcio d'inizio e palla all'indietro per Cristiano, lancio lungo per lo scatto di Montagner che fulmina l'uscita di Moia anticipandolo e depositando in rete a porta vuota. L'1-0 dopo 13 secondi fa pensare a una partita a senso unico, e per certi versi è così viste la tente occasioni create poi dai ragazzi di Novellino: che prendono in mano le redini del gioco, ma dovendosi spesso preoccupare delle sortite di un Palazzolo arrivato a Cormano non certo per fare la vittima sacrificale nonostante le proibitive condizioni iniziali (12 giocatori contati e niente riscaldamento). La risposta degli ospiti arriva fondamentalmente sui calci piazzati, con Contrafatto costretto a fare gli straordinari su Rapuano (9') e poi su Radice (25'). Nel mezzo, la Cob che sfiora il raddoppio in almeno tre occasioni: prima con un destro a giro alla Del Piero di Montagner che Moia disinnesca con un bel volo d'angelo (13'), poi con un contropiede devastante sempre di Montagner che poi però conclude alto (21'), infine con Righetti che anticipa Moia sul retropassaggio di Callegaro ma la palla sfila a lato (23'). Il 2-0 sembra cosa fatta al 31', quando Vimercati si trova sui piedi un cioccolatino solo da scartare dopo l'assist di Righetti dalla destra: Moia sbroglia tutto con l'aiuto dell'imprecisione dell'attaccante. Il portierone del Palazzolo prima dell'intervallo deve sfoderare altri due interventi per tenere in partita ai suoi: sul mancino di Fraschini e poi sul destro di Fusco. Poco prima, al 41', era stato il collega Contrafatto a farsi notare quando Cannizzo gli si presenta a tu per tu tentando il destro rasoterra: palla deviata in corner e vantaggio blindato.

Atto di fede. Il secondo tempo inizia come il primo e cioè con un gol della Cob 91. È il gol che di fatto chiude la partita e arriva in maniera un po' fortunosa: Cristiano calcia una punizione dalla sinistra, Montagner e Fusco tentano la deviazione sottoporta ma non la toccano, Moia rimane spiazzato e il 2-0 è servito. Qui il Palazzolo ha un merito, quello di non scomporsi e continuare a giocare: e nonostante le occasioni (al 15' colpo di testa di Fusco parato da Moia e subito dopo inzuccata alta di Fraschini), i ragazzi di Pagani riescono a rimanere in partita. E a creare qualche altro grattacapo ai padroni di casa: come al 21', quando in un'azione nata da corner Rapuano si trova a calciare a botta sicura con il destro, salvataggio di Fusco che vale come un gol. Novellino dà il via alla danza dei cambi (entrano tutti: bene soprattutto Diop al centro della difesa), il Palazzolo tiene alta la guardia e prova a riaprirla ma prima è bravo Guarino sul rasoterra di Cannizzo (36'), poi è la traversa a dire di no al destro da distanza siderale di D'Onghia (41'). Finisce 2-0 per la Cob 91, che adesso guarda con fiducia al match contro lo Schuster: vincere vorrebbe dire doppio sorpasso e aggancio al terzo posto dietro all'Ardor Bollate.

IL TABELLINO

COB 91-PALAZZOLO MILANESE 2-0
RETI: 1' Montagner (C), 4' st Cristiano (C).
COB 91 (4-4-2): Contrafatto 7 (22' st Guarino 6.5), Bushi 6.5 (42' Cava 6), Fraschini 7, Fusco 7.5, Livrieri 7 (6' st Diop 6.5), Cristiano 8, Faccioli 7.5 (11' st Di Pietro 6), Messa 6.5, Montagner 8 (26' st Zanulli 6), Righetti 7 (16' st Bonvini 6), Vimercati 6 (1' st Azzinnaro 6.5). All. Novellino 7. Dir. Zanulli.
PALAZZOLO MILANESE (4-3-3): Moia 7, Rapuano 7.5, Gonzales Cortez 6, Di Scanno 6 (40' Tortora C. 6), D'Onghia 7, Callegaro 6, Siviero 6.5, Pede 6.5, Cannizzo 6.5, Radice 6, Gega 6. A disp. Tortora M.. All. Pagani 6.5. Dir. Pepe.
ARBITRO: Corrado di Cinisello Balsamo 6.5.
AMMONITI: Tortora C. (P), Callegaro (P).

LE PAGELLE

COB 91
Contrafatto 7
Sempre sul pezzo, zero sbavature e alcuni interventi magari non impossibili ma gestiti perfettamente. Respinge lateralmente due punizioni nel primo tempo, e quando sembra battuto viene pure salvato da Fusco.
22' st Guarino 6.5 Si fa trovare subito pronto con un bel guizzo basso su un destro pericoloso di Cannizzo. Non è mai facile per un portiere entrare a gara in corso: non si spaventa e sfodera una parata importante.
Bushi 6.5 Primo tempo di buona sostanza, recupera palloni e riavvia l'azione alzandosi spesso sulla destra.
42' Cava 6.5 Dà il cambio a Bushi e né prende il posto anche tattico. Fa benissimo la sua parte.
Fraschini 7 Grande prova a sinistra, non solo per come difende ma anche e soprattutto per come riesce a rendersi pericoloso nell'area avversaria. Sfiora il gol in un paio di occasioni.
Fusco 7.5 Partita arrembante la sua. In difesa tappa tutti i buchi, con il fisico e il senso di posizione; in attacco va vicino al gol in diverse occasioni, quando si proietta in attacco sui calci piazzati la prende quasi sempre lui. Salva anche un gol fatto fermando un destro a botta sicura di Rapuano. Immenso.
Livrieri 7 Solido al centro della difesa, marcatura perfetta su Siviero che è costretto ad andare spesso indietro per cercarsi un pallone.
6' st Diop 6.5 Entra con l'atteggiamento giusto e non lascia respirare gli attaccanti avversari.
Cristiano 8 Fondamentale per il lavoro tattico in mezzo al campo ma soprattutto per il suo piede destro: sventaglia il lancio che Montagner trasforma nell'1-0, poi calcia la punizione del raddoppio che beffa Moia. Più decisivo che mai.
Faccioli 7.5 Nel primo tempo è praticamente immarcabile. Tutte le azioni più importanti nascono dai suoi piedi: salta l'uomo con continuità e dialoga alla grande con Righetti. (11' st Di Pietro 6).
Messa 6.5 La spalla perfetta per Cristiano: non lo vedi ma c'è sempre, in mezzo al campo il suo è un lavoro prezioso.
Montagner 8 Spacca la partita dopo 13 secondi con una accelerazione devastante e una giocata di astuzia. Importante come Leao per il Milan: parte da sinistra e semina il panico, utile anche come punta. Ammette anche di non aver toccato il pallone sulla punizione di Cristiano: migliore in campo in assoluto. (26' st Zanulli 6).
Righetti 7 Ottimo utlizzo del fisico, seconda punta che dà strappi e qualità all'azione offensiva. Sfiora la gioia personale e sforna anche alcuni assist molto interessanti. (16' st Bonvini 6).
Vimercati 6 Si sbatte e lotta là davanti, fa bene la sua parte ma nell'unica occasione che gli capita si lascia ipnotizzare da Moia.
1' st Azzinnaro 6.5 Secondo tempo in linea con la buona prestazione di tutta la squadra.
All. Novellino 7 La parte mentale non è stato un fattore semplice da gestire. Il "si gioca-non si gioca" avrebbe minato la concentrazione di chiunque e il vantaggio lampo avrebbe potuto far sottovalutare ai ragazzi il resto della partita. Non una prestazione scintillante, ma la squadra fa quello che doveva fare.

Cob 91

PALAZZOLO MILANESE
Moia 7 Sul primo gol si fa bruciare, e a inizio ripresa rischia di fare la frittata su una punizione da lontanissimo di Fusco. Nel mezzo, però, solo miracoli: sono almeno 6 infatti gli interventi decisivi, che gli valgono certamente una valutazione positiva.
Rapuano 7.5 Un trattore in mezzo al campo. Rincorre chiunque, va a prendersi la palla per fare gioco, si inserisce in zona offensiva con grande dinamismo. Sfiora anche il gol, Fusco salva di pancia. Prova sontuosa.
Gonzales Cortez 6 Perno mancino della difesa, dalla sua parte si balla parecchio ma non per colpe sue. Tiene la zona e rimane a galla nelle difficoltà.
Di Scanno 6 Costretto a dare forfait prima dell'intervallo per un infortunio al ginocchio destro, fino a quel momento non aveva affatto demeritato.
40' Tortora C. 6 Si impegna per non far rimpiangere il compagno, e tutto sommato porta a casa la pagnotta.
D'Onghia 7 Prima mezzala sinistra, poi difensore centrale. Benissimo in entrambe le posizioni: tanta potenza fisica e grande "garra". All'ultimo minuto colpisce una traversa clamorosa con un destro terrificante da oltre 25 metri: meritava il gol.
Callegaro 6 Stare dietro a Righetti non è impresa semplice e infatti a volte si trova costretto a rincorrere. Per il resto fa tutto bene, arginando come può i tentativi dei padroni di casa.
Siviero 6.5 Nell'area avversaria c'è poca trippa per gatti, allora abbassa il raggio d'azione e si rende utile con un buon lavoro spalle alla porta.
Pede 6.5 Uno dei più brillanti, fa buone cose in mediana anche se nel finale si fa prendere un po' troppo dal nervosismo.
Cannizzo 6.5 Ha un paio di occasioni da gol che forse avrebbe potuto sfruttare meglio, ma a conti fatti è il più pericoloso degli attaccanti. Il bicchiere è mezzo pieno.
Radice 6 Si accende a intermittenza, un po' troppo: però quando c'è fa vedere tocchi di classe.
Gega 6 Lavoro complicato a sinistra, deve coprire ma pure spingere: se la cava come meglio riesce.
All. Pagani 6.5 Mette insieme la squadra all'ultimo momento e tutto sommato i ragazzi rispondono con una prestazione di cuore.

Palazzolo Milanese Under 17

ARBITRO
Corrado di Cinisello Balsamo 6.5 Gestisce bene un pre-partita complicato, poi in campo non sfigura come sempre. Qualche errorino lo commette, ma non ci sono episodi particolari che potrebbero cambiare il corso della gara.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400