Cerca

Under 17

I Regionali con Pia-Mannarà sono alla portata: ecco una nuova prova

Scontro diretto vinto e primo posto confermato e in più una diretta concorrente esclusa quasi definitivamente

Calvairate Under 17

L'esultanza dei ragazzi della Calvairate al gol di Pia che ha sbloccato l'incontro

Termina 2-3 il big match tra Calvairate e Real Milano con la squadra ospite che rafforza la sua candidatura alla vittoria finale. La formazione di Di Pasquale fornisce una buona prestazione che non porta però punti. Il gol di Pia stappa la partita al quarto d'ora per la capolista, che raddoppia a inizio ripresa con il solito Mannarà, alla sua rete numero 31. Russo prova a riaprire i discorsi, definitivamente chiusi da Guarnieri. A tempo scaduto Colaianni fissa il punteggio finale sul 3-2 per gli ospiti.

UN PIA TAGLIENTE

Primo tempo combattuto in cui Di Pasquale schiera la classica difesa a 4 con Colaianni utilizzato come regista davanti alla difesa e Toniolo dietro Di Palma come prima punta. La Calvairate risponde invece con il classico 4-4-2 con Pia e Guarnieri a guidare l'attacco. A partire forte sono gli ospiti con il Real Milano che non approccia bene in fase difensiva. Petrosino ci prova subito dalla distanza chiamando Beltramini a un bel intervento. 5 minuti più tardi gli ospiti sono subito in vantaggio. Al quarto d'ora la capolista passa con un bel destro all’angolino di Pia. La risposta del Real Milano, al 18', con il colpo di testa di Di Palma a lato di poco. Colaianni e Kekezi ci provano dalla distanza, più di una volta, con due bei tiri dalla distanza, ma trovano Colombi attentissimo. La parte centrale della prima frazione è poi affidata al botta e risposta tra un rigore invocato dai padroni di casa e due tiri di Mannarà a lato di poco. Poi nel finale le due grandi occasioni: la prima capitata a Fumagalli che, dopo una grande discesa, tira e non crossa con Mannarà solo. La seconda capitata a Mannarà che, dopo un bel passaggio in diagonale a tagliare tutta la difesa, si ritrova solo davanti a Beltramini che lo ipnotizza.

MANNARÁ CROCE E DELIZIA

Ad inizio secondo a partire forte sono subito gli ospiti: grande discesa sulla sinistra di Mannarà che trova la doppietta con un destro ad incrociare che batte Beltramini. Dieci minuti più tardi, al 13’, uno scatenato Mannarà riceve palla al centro dell’area ma gira male verso la porta, ma chiama a un ottimo intervento di Beltramini. Inizia la girandola di cambi per il Real Milano, che perde terreno a centrocampo ma guadagna sui contropiedi con le fasce laterali che guadagnano centimetri, e Russo che si rende pericoloso con diverse discese. a partita viene compromessa con l’espulsione di Mannarà. A quel punto il gioco torna in mano del Real Milano che trova il gol con Russo che rientra e infila l’angolino difeso da Colombi con un tiro preciso quanto potente. La Calvairate non demorde, arretra il proprio baricentro, e riparte in contropiede con un gran inserimento di Guarnieri che anticipa tutti e fredda Beltramini sul suo angolo per il gol della sicurezza. Nel finale la partita regala ancora emozioni con Colaianni che, dell’area piccola trova la girata vincente e fissa il risultato finale sul 3-2 per la Calvairate.

IL TABELLINO

Real Milano-Calvairate 2-3
RETI (0-2, 1-2, 1-3, 2-3)
: 15' Pia (C), 3' st Mannarà (C), 34' st Russo (R), 39' st Guarnieri (C), 45' st Colaianni (R).
REAL MILANO (4-3-1-2): Beltramini 7.5, Barcelona 6.5 (12' st Russo 7), Fresca 6.5 (28' st Capo A. sv), Mantineo 6, Santosuosso 6.5 (12' st Sarmiento 6.5), Kekezi 7 (33' st Carolei sv), Luciani 6.5, Colaianni 7, Di Palma 6.5, Toniolo 6.5, Perego 6.5. A disp. Lavorato, Rosiello, Militaru Cosmin, Simeoni G., Capo L.. All. Di Pasquale 6. Dir. Capo.
CALVAIRATE (4-4-2): Colombi 7, Fumagalli 6.5 (15' st Benevelli 6.5), Basini 7 (34' st Bzovyy sv), Nicora 7, Nicora 7.5, Ghiacci 7, Iori 7, Petrosino 6.5, Mannarà 7, Pia 7.5 (32' st Shalbi sv), Guarnieri 7 (40' st Lentini sv). A disp. Gervasi, Rosetti, Zouggar, Guatto, Rovescala. All. Pischetola 7.5. Dir. Colombi.
ARBITRO: Merdan di Milano 7.5.
ESPULSO: 32' st Mannarà (C).
AMMONITI: Pia (C), Mannarà (C), Petrosino (C), Basini (C), Carolei (R), Toniolo (R), Di Palma (R).

LE PAGELLE 

REAL MILANO 
Beltramini 7.5 Il migliore in campo, spettacolare il riflesso su Mannarà, forse doveva distendersi meglio sul primo gol. 
Barcelona 6.5 Grandi letture in fase difensiva. Corre sulla corsia avanti e indietro fino alla fine del primo tempo.
12’ st Russo 7 Entra con la carica giusta e l’atteggiamento che ci si aspetta da un subentrato, trovando quel gol che per un momento dà l'illusione di averla riaperta.
Fresca 6.5 Tiene bene la posizione utilizzato come centrale di difesa. Deve imparare a farsi sentire di più con Santuososso e crescere nel leggere le palle in area di rigore in anticipo. (28’ st Capo A. sv).
Mantineo 6 Utilizzato da Di Pasquale playmaker rende a tratti, ma poi si assenta dovrebbe imparare a migliorare in fase di non possesso.
Santosuosso 6.5 Molto bravo a tenere la posizione e leggere le diagonali. Ha grandi doti soprattutto di lettura delle situazioni deve imparare a farsi sentire in difesa.
12’ st Sarmiento 6.5 Compie delle lunghe cavalcate sulla fascia e cerca sempre di marcare l’uomo stretto.
Kekezi 7 Tra i migliori in campo, gestisce e imposta la manovra in maniera esemplare, molto bravo ad aprire da una parte all’altra del campo. (33 st Carolei sv).
Luciani 6.5 Mette molto impegno, ma non gestisce bene la fase offensiva, più presente sicuramente in fase di non possesso.
Colaianni 6.5 Bel gol nel finale, al posto giusto nel momento giusto, sicuramente per giocare in categorie superiori deve migliorare molto la fase di non possesso dove è quasi del tutto assente. 
Di Palma 6.5 Spreca di testa da due passi ad inizio primo tempo. Prova a crescere con il passare dei minuti, ma deve provare a sfruttare le sue doti e imparare a giocare più alto per dare profondità alla squadra. 
Toniolo 6.5 Complice anche ciò che gli chiede Di Pasquale è sempre lontano dalle azioni offensive. Fatica a entrare in partita e a rimanerci con una presenza costante.
Perego 6.5 Mette molto impegno e macina chilometri sulla corsia di competenza. Forse è troppo assente nel primo tempo e troppo poco pericoloso.
All. Di Pasquale 6 La squadra sta bene in campo e compie un ottima partita, cade nel suo difetto principale far giocare le punte basse e dietro la metà campo in modo troppo difensivista il 4-5-1 è il modulo più adatto per la sua squadra con Toniolo utilizzato o esterno o nei tre di centrocampo.

CALVAIRATE 
Colombi 7
Grande personalità uscite alte che gli rendono gloria, sempre attento e preciso quando viene sollecitato con conclusioni dalla distanza.
Fumagalli 6.5 Grandi discese su e giù in corsia, tra i migliori in fase di possesso. Sul finire di primo tempo calcia e non serve Mannarà solo ed è na grande occasione non sfruttata appieno.
15’ st Benevelli 6.5 Entra in una partita difficile ed esegue tutte le indicazioni di Pischetola dalla panchina.
Basini 7 Grande prova sulla corsia mancina, ingabbia Perego e gli sbarra la strada per crollare o servire altri compagni. (34’ st Bzovyy sv).
Nicora 7 Grande partita come difensore centrale, contro Di Palma non era facile ma si fa sentire anticipandolo varie volte e mordendogli le caviglie. 
Nicora 7.5 Corre ovunque in ogni zona del campo, recupera molti palloni ed effettua grandi aperture.
Ghiacci 7 Marca bene Toniolo che vede pochi palloni nel primo tempo lo anticipa alla Walter Samuel.
Iori 7 Compie il cross decisivo sul terzo gol della Calvairate facendo esplodere di gioia tutti i suoi compagni.
Petrosino 6.5 Grande prova s entrambe le fasce più volte e si fa superare in poche circostanze. 
Mannarà 7 Che gol del lupo Mannarà! La Calvairate vola verso i regionali con il suo gol scudetto. 
Pia 7.5 Grande prova i suoi movimentisobo in sintonia con Mannarà, incrociano bene l’area di rigore. (32’ st Shalbi sv).
Guarnieri 7 Grandi discese con cui lascia sul posto più volte Barcelona, i suoi cross sono davvero radenti, bravo nel gol. (40’ st Lentini sv).
All. Pischetola 7.5 Grande provano dei suoi ragazzi che tagliano la testa al toro e volano verso i regionali. 

ARBITRO
Merdan di Milano 7.5 Dirige la partita nella bolgia mantenendo calma e personalità.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400