Cerca

Under 17

Gabardini rallenta la capolista, ora è lotta a due per la gloria

Avanti di due reti, i ragazzi di Mariani si fanno rimontare dai padroni di casa, non bastano Scavone e Canali

atletico alcione viscontini under 17 - pietro gabardini

Pietro Gabardini, fondamentale con la sua rete per il pareggio dei suoi

Finisce in parità con il punteggio di 2-2 il big match del Kennedy tra la terza della classe, l'Altetico Alcione, e la prima, la Viscontini. Tra le due protagoniste, a godere è la Triestina 1946, che col successo sull'Idrostar raggiunge in vetta al girone i ragazzi di Mariani. Gazzola sceglie per l'occasione il tridente Perrino-Prodomi-Kirsch, con questi ultimi due che si scambiano spesso la posizione in mezzo all'attacco; Villa a fare gioco in mezzo al campo, con Tonon e Venturini come suoi scudieri. Mariani opta per la difesa a tre, con Peri e Pitalieri larghi a tutto campo e la coppia d'attacco composta da Scavone e dallo spauracchio Montrasi.

TUTTO NEL PRIMO TEMPO

Gli ospiti, consapevoli del risultato già acquisito della Triestina, sono obbligati a rispondere per mantenere il primato solitario e partono subito all'attacco: la prima occasione non può che essere di Montrasi, che si libera in dribbling sul mancino e con un gran diagonale sfiora il palo. Al tentativo successivo, la Viscontini la sblocca subito: la difesa dell'Atletico Alcione va in sofferenza su un filtrante di Maullu e sulla palla vagante si fionda Scavone, che porta in vantaggio gli ospiti con un destro perfetto e preciso a battere Cellini. Anche per i ragazzi Gazzola però è una partita fondamentale, probabilmente l'ultima opportunità per riaprire la propria corsa al vertice, e di conseguenza mostrano idee chiare ed una buona reazione, dopo qualche minuto di assestamento prendono il controllo della partita e del possesso con la Viscontini che si chiude nella propria metà campo, senza riuscire a trovare però ripartenze efficaci. Arriva così un'enorme occasione per trovare il pareggio, perché, su destro di Perrino, Rimini devia col braccio largo causando un rigore su cui però Petrella è fenomenale nel sbarrare la strada proprio al numero 7 di casa. Dopo altre conclusioni tentate da Scavone e Valeri, il direttore di gara decreta un altro penalty in seguito ad un Montrasi atterrato in area. Dal dischetto Canali è freddo e preciso nel regalare il raddoppio ai suoi. Quando si sta per andare negli spogliatoi, poi, l'ennesimo colpo di scena; Moiraghi è ingenuo, su sviluppi d'angolo, nel concedere il terzo rigore di giornata. Dal dischetto, ancora una volta il protagonista, stavolta si presenta Prodomi, che non lascia scampo a Petrella e accorcia le distanze.

GABARDINI BLOCCA LA CAPOLISTA

Nella seconda frazione il match si mantiene aperto e intenso, con Valeri che in apertura impegna subito Petrella. Dall'altra parte, direttamente su rimessa lunga di Raffuzzi, Moiraghi colpisce la traversa a Cellini immobile. Gazzola prova allora il tutto per tutto, con l'ingresso di Mascetti che porta ad un più offensivo 4-2-3-1. Il ritmo alto e il primo vero caldo di stagione portano però col passare dei minuti a qualche errore tecnico di troppo da entrambe le parti. Le occasioni così tendono a diminuire e cresce la sensazione che solamente un epsiodio possa sbloccare la situazione e da una parte e dall'altra. Sugli sviluppi di tiro dalla bandierina, la Viscontini non riesce a liberare e nella confusione un rimpallo favorisce Gabardini nel mettere in porta da pochi passi, firmando il pareggio per i suoi. L'ultima grande occasione è firmata Visco con Bucciero, che sfrutta una punizione calciata da Latella e colpisce al volo sfiorando l'eurogol, con palla che esce di poco a lato della porta. Termina così un incontro intenso e pieno di colpi di scena. La Viscontini è quindi raggiunta in vetta, in attesa di uno scontro diretto in casa della Triestina 1946 da tutti i connotati che fanno pensare ad una lotta all'ultimo gol

IL TABELLINO

Atletico Alcione-Viscontini 2-2
RETI (0-2,2-2): 7' Scavone (V), 41' rig. Canali (V), 45' rig. Prodomi (A), 30' st Gabardini (A).
ATLETICO ALCIONE (4-3-3): Cellini 6.5, Crivelli 6, Valeri 7, Lusiani 6 (38' st Castelli sv), Tonon 6.5, Fusari 6.5, Perrino 6 (48' st Lo Conte sv), Venturini 6 (23' st Gabardini 7), Prodomi 6.5 (45' st Marzorati sv), Villa 7 (14' st Mascetti 6.5), Kirsch Giroletti 6.5. A disp. Pagani. All. Gazzola 6.5. Dir. Valeri.
VISCONTINI (3-5-2): Petrella 7, Rimini 6, Pitalieri 6.5, Moiraghi 6, Canali 7, Raffuzzi 6.5 (31' st Lanza sv), Peri 6 (12' st Forestieri 6), Maullu 6.5 (21' st Bucciero 6), Scavone 6.5, Montrasi 6.5, Latella 6.5. A disp. Fumarola, Caddeo, Bosoni, Sorropago. All. Mariani 6.5. Dir. Raffuzzi.
ARBITRO: Zarrella di Milano 6.
AMMONITI: Peri (V), Rimini (V), Crivelli (A), Venturini (A), Perrino (A).

LE PAGELLE

ATLETICO ALCIONE
Cellini 6.5 Incolpevole sui gol subiti, intuisce il rigore di Canali che è pero angolatissimo. Sicuro nelle uscite, non deve compiere grandi parate.
Crivelli 6 Si limita a tenere la posizione, soffrendo solo quando Montrasi si allarga dalla sua parte. Diligente, partita tattica.
Valeri 7 Sulla destra, invece, lui spinge tantissimo, accompagnando sempre l'azione e andando più di una volta anche alla conclusione da fuori.
Lusiani 6 Indeciso sul pallone che porta al gol Scavone, è lui che commette il fallo su Montrasi che manda Canali a battere il rigore del raddoppio, giornata difficile (38' st Castelli sv).
Tonon 6.5 Partecipa al palleggio dei suoi con continuità e lucidità, non sempre veloce, buone però le scelte che lo portano a perdere pochissimi palloni.
Fusari 6.5 Con sicurezza al centro della difesa, contiene bene i movimenti di Scavone ed è sempre attento nel posizionarsi al posto giusto.
Perrino 6 Partita senza luci, fatica a mettersi in moto e a cercare iniziative personali sull'out di destra; pesa mentalmente l'errore dal dischetto. (48' st Lo Conte sv).
Venturini 6 In mezzo al campo non riesce ad attivarsi e a leggere l'intensità che la partita richiede; manca di inserimenti, bada più a tenere la posizione.
23' st Gabardini 7 L'uomo della provvidenza per i padroni di casa, si fa trovare nel posto giusto al momento giusto per siglare il gol del definitivo pareggio. Entra col piglio giusto, con grinta e intensità.
Prodomi 6.5 Ha poche occasioni per mettersi in mostra; è freddissimo e lucido nel battere Petrella sul finire di primo tempo e nel riaprire la partita (45' st Marzorati sv).
Villa 7 Si fa consegnare spesso il pallone ed è al centro di ogni azione dei padroni di casa, mettendo in mostra tanta personalità e buona qualità.
14' st Mascetti 6.5 Entra per dare più incisività offensiva all'Alcione e partecipa da subito alle iniziative dei suoi, entrando da subito nel match.
Kirsch Giroletti 6.5 Cambia tante volte posizione, cercando azioni personali e qualche dribbling che porti superiorità numerica. Sempre attivo, buona gara.
All. Gazzola 6.5 Sotto di due reti in maniera immeritata, i suoi ragazzi mostrano grande mentalità e un'ottima reazione, pur davanti ai primi della classe. Pareggio che serve a poco per la classifica, ma i segnali sono molto positivi.

Gli undici iniziali per la squadra di Gazzola


VISCONTINI
Petrella 7 Splendido nel tenere in vantaggio i suoi e nel respingere il rigore di Perrino, nulla può sui gol dell'Atletico Alcione, intuisce anche quello di Prodomi pur non arrivando a prenderlo.
Rimini 6 Sul centrodestra della difesa, è colpevole del braccio largo sul primo rigore dell'Alcione e commette qualche errore di lettura. Una gara di sofferenza.
Pitalieri 6.5 Largo a sinistra, spinge con costanza, anche se qualitativamente non sempre è preciso. 
Moiraghi 6 Ingenuo sul rigore che porta Prodomi a riaprire la partita; errore che costa caro nell'economia della partita. Sfortunato nel colpire la traversa con Cellini immobile.
Canali 7 Il migliore del centrocampo di Mariani, ci mette fisico e corsa. Freddissimo nel trasformare il rigore del momentaneo raddoppio.
Raffuzzi 6.5 Fisico imponente al centro della difesa, guida con autorevolezza il reparto. Le sue rimesse lunghe e potenti sono elemento di preoccupazione per la difesa avversaria (31' st Lanza sv).
Peri 6 Largo a destra, è timido e non spinge quanto potrebbe. Nei duelli individuali è spesso in ritardo e costretto ad inseguire.
12' st Forestieri 6 L'impatto rispetto al compagno che va a sostituire è pressochè simile, diligente nel tenere la posizione, ma non spinge mai.
Maullu 6.5 È lui ad avviare l'azione che porta al gol Scavone, alterna lampi di qualità a momenti in cui va in difficoltà di fronte al palleggio dell'Alcione.
21' st Bucciero 6 Entra per dare peso offensivo e fisicità, prova qualche iniziativa personale, senza successo, ed è poco collegato ai compagni.
Scavone 6.5 Bellissimo il diagonale che vale l'immediato vantaggio, nel resto della partita vede poco palla e non ha ulteriori possibilità di cercare la porta.
Montrasi 6.5 Movimento continuo, si allarga spesso a puntare la difesa e a metterla in difficoltà, stranamente quindi senza reti personali, sfiorando il capolavoro nell'ultima azione della partita.
Latella 6.5 Va a sprazzi, in interdizione perde qualche contrasto di troppo, rimediando con lampi di qualità anche su palla inattiva.
All. Mariani 6.5 Trasferta difficilissima, ne esce con un pareggio che rende fondamentale la trasferta sul campo della Triestina, la squadra mostra comunque, in alcuni momenti, il perché sia lì davanti.

La squadra di Mariani nella foto pre-partita

ARBITRO
Zarrella di Milano 6 Il rigore fischiato in favore della Viscontini lascia qualche dubbio; in generale perde un po' la bussola nella ripresa, con meno fischi e dimenticando di estrarre qualche cartellino.

LE INTERVISTE

Nel post-partita regna grande sportività nelle dichiarazioni dei due allenatori. Gazzola, tecnico dell'Atletico Alcione, commenta infatti così la prestazione: «Abbiamo pagato qualche distrazione difensiva, come era già successo in altre occasioni. La reazione è stata importante, a livello di carattere questi ragazzi hanno dato ottime risposte durante tutto l'anno. È un peccato non aver vinto, era la nostra ultima chance di riaprire il discorso primo posto; faccio i complimenti alla Viscontini, si sono dimostrati una grande squadra».

Sulla stessa lunghezza d'onda anche Mariani, allenatore della Viscontini: «Voglio aprire facendo i complimenti all'Atletico Alcione, ci hanno dato gran filo da torcere e sono una squadra forte. Abbiamo pagato un netto calo fisico. complice anche qualche situazione Covid che ci ha privato in settimana di alcuni ragazzi. L'impatto dalla panchina è stato di poco conto, anche perché avevamo con noi qualche 2006 aggiunto all'ultimo».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400