Cerca

Finali Monza: Quarti 2002. Albiatese avanti ai rigori sul Vignareal

riccardo-muraro

Riccardo Muraro dell'Albiatese

VIGNAREAL                5 ALBIATESE                 6 DCR RETI (0-1, 2-1, 2-2): 32’ Villa (A), 13’ st Boldori (V), 19’ st Franzosi (V), 32’ st Villa (A). VIGNAREAL (4-3-3): Gabelli, Fulgione , Mikeli, Boldori, Sangiorgi, Esposito, Righi (28’ st Copellino), Taverna, Franzosi, Lunghi, Bida (23’ st Mistretta). A disp. Petrosino. All. Donzelli. Dir. Franzosi. ALBIATESE (4-3-3): Buratti L., Motta, Provini (36’ st Carolei), Colombo M. (40’ st Feraco), Buratti R., Tamiazzo, Rossi, Confalonieri (26’ st Giangrande), Muraro, Villa, Colombo F.. A disp. Bassis, Carolei, Feraco, Giangrande, Giussani, Castelli. All. Sanvito. Dir. Cesana. ARBITRO: Cantile di Treviglio. AMMONITI: 10’ Lunghi (V), 27’ Sangiorgi (V), 15’ st Fulgione (V), 27’ st Franzosi (V), 32’ st Muraro (A). ESPULSI: 26’ st Lunghi (V). SEQUENZA RIGORI (2-2 tempi regolamentari, 3-4 dcr): Boldori (V, gol), Muraro (A, gol), Franzosi (V, gol), Colombo F. (A, gol), Copellino (V, gol), Motta (A, gol), Sangiorgi (V, errore), Villa (A, gol), Fulgione (V, errore) Marco Pantaleo Vignate Quando l’equilibrio regna sovrano, interviene la lotteria dei rigori per dissipare ogni contesa. Una sfida tra portiere e rigorista. Un duello, e come tale, c’è sempre un vincitore e un vinto. Stavolta a trionfare è l’Albiatese, che supera il Vignareal e approda alle semifinali dei playoff. Per i biancorossi di Sanvito continua il magic moment in trasferta della seconda fase, infatti con questo tassello sono otto le vittorie consecutive lontano da Albiate. Nulla da fare, invece, per la truppa di Donzelli, arrivata al momento clou della stagione con parecchie assenze ma che ha comunque lasciato sul campo tutte le proprie energie. Pronti via la sfida inizia con la consueta fase di studio tra le due squadre, le quali non si scoprono più di tanto attendendo il primo falso avversario. Ad essere più in palla, però,  sono gli ospiti, che chiamano agli straordinari Gabelli con i due guizzi di Rossi e Villa. Proprio quest'ultimo diventa il protagonista al minuto numero 32, quando sigla il vantaggio albiatese gonfiando la rete con una bella spizzata di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo; nell’occasione da rivedere la marcatura Orange, la quale rimarrà un problema irrisolto per tutta la partita. Fortunatamente per la truppa di Donzelli arriva in soccorso l’intervallo, durante il quale il Vigna riordina le idee. Infatti, nella ripresa, la partita cambia radicalmente spartito, con i padroni di casa che partono forte e costringono gli avversari ad abbassare notevolmente il proprio baricentro. Dopo il brivido dell’autogol sfiorato da Colombo, tra il tredicesimo e il diciannovesimo, si materializza l’incubo biancorosso, ovvero la rimonta del Vignareal. A dare il via ci pensa l’onnipresente Boldori, che sigla il pareggio con una rete analoga a quella del vantaggio di Villa, mentre il sigillo del sorpasso porta la firma di Franzosi, letale con un rigore in movimento. Ma proprio quando ormai la partita sembra essere indirizzata verso il lido Orange, ecco che arriva l’ennesimo “twist” di un pomeriggio ballerino. Il protagonista, stavolta in negativo, è Lunghi, che si fa trasportare dal nervosismo e si guadagna il secondo giallo di giornate per un ingenuo eccesso di proteste. L’espulsione risveglia l’Albiatese dal torpore in cui si era addormentata e, prima della fine, la rete del pareggio è una prevedibile conseguenza. Guarda caso il minuto del destino è ancora il 32esimo e il volto è sempre lo stesso, ovvero Villa, che prende d’infilata l’intera difesa e supera Gabelli spizzando un pallone alto proveniente dalle retrovie. Così, con animi differenti, le due squadre si presentano alla lotteria dei calci di rigore. Nei primi turni si assiste ad uno score perfetto, nessuno sbaglia fino al quarto “round”, quando Sangiorgi si fa ipnotizzare da Buratti. A questo punto Villa non perde il treno, Fulgione prende il palo al tiro successivo e la festa biancorossa può iniziare.  

Marco Pantaleo

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400