Cerca

Carugate-Seregno, Iacullo nel finale è la gioia di Balestri

Giussani, Seregno Under 17

Giussani, Seregno Under 17

Per rincorrere i propri sogni bisogna crederci sempre, fino alla fine o, se preferite, fino al triplice fischio dell’arbitro. E trovare il gol che vale una stagione dopo una partita sofferta, maschia e ruvida è la più bella delle sensazioni che si possono provare su un campo da calcio: per conferma basta vedere la sfida tra Carugate e Seregno. Fin dall’inizio sono gli ospiti a prendere in mano il pallino del gioco: l’undici di Balestri cerca di proporre qualcosa in più a livello di manovra, guidato magistralmente da un Giussani in versione “piccolo Modric”. Ma l’occasione più grande è dei padroni di casa, che ripartono bene in contropiede e sfiorano il gol al 18’: Ciocoiu mette in mezzo per Mancuso e il suo colpo di testa viene in qualche modo smorzato da Malvezzi che si immola col corpo prima dell’uscita di Bigitano. È l’unico sussulto dei carugatesi, che col passare dei minuti appaiono sempre più in difficoltà e lasciano sempre più campo a un Seregno che dal canto suo non ha la freddezza necessaria per finalizzare la mole di gioco prodotta. L’inizio della ripresa segue lo stesso copione: il Seregno attacca come un toro nell’arena, il Carugate in rosso veste i panni del torero e non corre grandi rischi. Più la clessidra scorre più la gara diventa una battaglia. I cambi scombinano un po' le carte in tavola: al 25’ Iacullo salta un paio di uomini in area, ma il suo sinistro da distanza ravvicinata sorvola la traversa. Il Carugate prova a trovare la beffa: al 32’ Cavallone fugge alla difesa ma il suo pallonetto di controbalzo finisce largo di un soffio. Possono vincerla entrambe, ma il destino decide questa volta di seguire un filo logico premiando un Seregno perseverante fino all’ultimo: la fuga sulla fascia di Agnello trova la testa di Iacullo e manda i suoi in paradiso in vista della “finalissima”.

CARUGATE-SEREGNO 0-1 RETE: 39’ st Iacullo (S) CARUGATE (4-2-3-1): Perrucci 6.5, Diana 5.5, Sciusco 7, Pugliese 6.5, Mariani 6, Ranieri 6, Giuffrè 6.5, Cavallone 6, Ruggiero 7 (39’ st Dino s.v.), Mancuso 6.5, Ciocoiu 6.5 (26’ st Arnone 6) A disp. Torri, Lamperti. All.Pugliese 6. SEREGNO (4-3-3): Biginato 6.5, Malvezzi 7, Lazzaroni 7.5, Bonanomi 7, Scilingo 6.5 (32’ st Carlomagno 6), Ammirato 7, Giussani 8, Berto 6 (1’ st Cogotzi 7), Donato 6.5 (4’ st Gentile 6.5), Maurino 6 (1’ st Iacullo 7), Grasso 6.5 (9’ st Miragoli 6 (35’ st Agnello 6.5) A disp. Selvatico, Busico. All.Balestri 7 . ARBITRO: Cavalleri di Treviglio 7.

PAGELLE CARUGATE Perrucci 6.5 Attento nelle rare occasioni pericolose, sul gol non può nulla. Mariani 6 Spinta questa conosciuta, si limita a ringhiare in fase difensiva. Sciusco 7 Non si perde mai un uomo, chiude tutto con personalità. Pugliese 6.5 Segue l’esempio di Sciusco e disputa una gara di lotta. Diana 5.5 Un dettaglio che fa malissimo: lascia il cross ad Agnello sul gol. Giuffrè 6.5 Non perde mai la bussola, leader nella giungla del centrocampo. Ranieri 6 Pensa soprattutto a fare legna a centrocampo e la fa bene. Ruggiero 7 Faro tecnico dei suoi, con la palla crea sempre qualcosa. Ciocoiu 6.5 Da tutto e anche di più: utile anche senza pungere in zona gol. Mancuso 6.5 Salta l’uomo con continuità nel primo tempo, poi cala. Cavallone 6 Cresce nella ripresa ma quel pallonetto sarà un incubo. All.Pugliese 6 I suoi si chiudono bene ma non puniscono quando possono: il karma gli punisce nel finale.

PAGELLE SEREGNO Biginato 6.5 Solo un’uscita, determinante, prima di festeggiare coi suoi. Malvezzi 7 La fascia destra avrà il suo nome in ricordo delle tante discese. Scilingo 6.5 Bravo a spingere solo quando serve e diligente in difesa. Lazzaroni 7.5 Prestazione alla Van Dijk: chiude tutto e fa ripartire l’azione. Giussani 8 L’architetto del centrocampo, idee illimitate per creare il gioco. Bonanomi 7 Se la cava con le buone e con le cattive, sfiora il gol nel finale. Ammirato 7 Si fa notare per duttilità. Berto 6 Un paio di imprecisioni di troppo in un primo tempo altalenante. Maurino 6 Solo 45’ per lui senza riuscire a liberarsi dalla morsa di Sciusco. 1’ st Iacullo 7 Suo il che espugna il Ginestrino proprio nel finale di gara. Grasso 6.5 Pericoloso quando punta l’uomo e molto insidioso al tiro. Donato 6.5 Preziosissima arma tattica. All.Balestri 7 Chi la dura, la vince con merito e sempre fedele al bel gioco.

GUARDA LE FOTO DEL MATCH

ASCOLTA LE PAROLE DI BALESTRI


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull'edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l'aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400