Cerca

Seregno-Base 96, poker netto e titolo biancoblù conquistato al Ferruccio

La festa del Seregno Under 17

La festa del Seregno Under 17

Con un poker di reti il Seregno si laurea campione provinciale nello stadio di casa, incoronando così una stagione ricca di successi e di emozioni. Alla gioia dei festeggiamenti si contrappone una punta di rammarico celata nello sguardo del tecnico del sevesino Mangiacotti, mentre vede interrompersi il cammino dei suoi ragazzi ad un passo dall’ambita vetta. Delusione che, però, non scalfisce in alcun modo il bilancio complessivo sulla prestazione della squadra nel corso di quest’annata. Con un inizio arrembante i padroni di casa cercano fin dai primi minuti di mettere un’ipoteca sul risultato provando a capitalizzare un calcio di rigore concesso dall’arbitro per un fallo in area. A prendersi la responsabilità è Iacullo che, dal dischetto, prova una conclusione centrale disinnescata dai riflessi felini del portiere Assanelli. Al 7’ però i ragazzi di Balestri riescono alla fine a rompere gli indugi sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Berto e finalizzato da un superbo colpo di testa di Lazzaroni che, in area, svetta più in alto di tutti. Gli ospiti faticano a riprendersi, ma al 17’ su una punizione dal limite, Graci estrae dal repertorio una conclusione da manuale che sfonda la barriera insinuandosi in rete a fil di palo. Recuperato lo svantaggio i men in black provano a ribaltare la sorte trascinati dal subentrato Nastase il quale, pochi minuti dopo il suo ingresso, guadagna un prezioso calcio di rigore. Al 28’ è ancora Graci dagli undici metri a cercare la doppietta personale ma, questa volta, è il portiere Selvatico a negare con una parata in due tempi le aspirazioni del giocatore. Nella ripresa sono ancora i padroni di casa a imporsi serrando i ritmi e costringendo il Base a chiudersi sulla difensiva. Al 6’ è un implacabile colpo di testa di Ammirato sul cross dalla destra di Grasso ad aprire nuovamente la fuga del Seregno ma, questa volta, i ragazzi di Mangiacotti non trovano più le forze per reagire venendo così travolti prima da un delizioso appoggio di testa di Maurino e poi, sul finale, dall’incursione in area di Bonanomi che, al 32’, chiude definitivamente i giochi.

SEREGNO 4 BASE 96 1 RETI (1-0; 1-1; 4-1): 7’ Lazzaroni (S), 17’ Graci (B), 6’st Ammirato (S), 21’st Maurino (S), 38’st Bonanomi (S). SEREGNO (4-2-1-3): Selvatico 7.5, Malvezzi 7.5, Scilingo 7 (36’st Colgotzi sv), Lazzaroni 8, Giussani 6.5 (8’st Donato 7), Bonanomi 8, Ammirato 8.5 (26’st Carlomagno sv), Berto 8, Iacullo 6.5 (4’st Maurino 8), Grasso 8 (34’st Miracoli sv), Gentile 7 (18’st Agnello 7). A disp. Biginato, Busico, Zanchi. All. Balestri 10. BASE 96 (4-3-3): Assanelli 6.5, Pizziolo 7 (1’st Folli 6.5), Zanon 6.5, Gandini 6.5 (26’st Rossini 6.5), Gobbi 6, Parisio 7.5, Familiari 6 (26’ Nastase 7), Pungitore 6.5 (21’st Severino 6.5), Privitera 7 (37’ st La Porta sv ), Graci 7.5, Maffi 6.5 (30’st Acquaviva sv). A disp. Grassi. All. Mangiacotti 6.5. ARBITRO: Coti di Treviglio 7.5.

SEREGNO Selvatico 7.5 Concentrazione e nervi saldi. Malvezzi 7.5 Sempre propositivo, una pedina imprescindibile sulla fascia destra. Scilingo 7 Bravo a chiudere tutte le linee. Lazzaroni 8 Un custode della difesa con un innato fiuto per il gol. Semplicemente insuperabile. Giussani 6.5 Prestazione in chiaro-scuro, si limita al compitino. Bonanomi 8 La rete è la ciliegina sulla torta di una prestazione impeccabile. Ammirato 8.5 Un rapace d’area, chirurgici i suoi inserimenti offensivi. Berto 8 Il mago dei calci piazzati. Ogni volta che la palla è ferma crea pericoli. Iacullo 6.5 Troppo precipitoso, manca della giusta freddezza in fase di finalizzazione. Grasso 8 Un po’ sfortunato nelle conclusioni ma è un fantastico assistman. Gentile 7 Qualche sbavatura di troppo, non sempre preciso nei passaggi. All. Balestri 10 Il re Mida del calcio, tutto ciò che tocca si trasforma in oro.

PAGELLE BASE 96 Assanelli 6.5 Evita ai suoi un passivo peggiore. Pizziolo 7 Bravo a innescare le ripartenze . Zanon 6.5 Non dà continuità alla prestazione. Gandini 6.5 Argine a centro campo, abile nel far valere la sua fisicità nei contrasti in mezzo. Gobbi 6 Qualche imprecisione di troppo in fase di possesso palla. Parisio 7.5 Un grande muro difensivo con marcature a tenuta stagna. Familiari 6 La sua prestazione si conclude troppo presto. Un po’ sfortunato. 26’ Nastase 7 L’asso nella manica, subentra con grinta e determinazione. Pungitore 6 Prestazione incolore. Non riesce ad incidere come dovrebbe. Privitera 7 Spina nel fianco per la difesa, abile a smarcarsi con finte e dribbling. Graci 7.5 Punizione da oscar, peccato per il rigore mancato che avrebbe dato pepe. Maffi 6.5 Talvolta un po’ lezioso nelle giocate, opta spesso per l’azione in solitario. . All. Mangiacotti 6.5 La squadra resta in partita fino al secondo sorpasso.

ASCOLTA LE PAROLE DI BALESTRI

GUARDA LE FOTO DI SQUADRA

SENTI LE DICHIARAZIONI DI MANGIACOTTI


Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l'aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400