Cerca

Cassina Calcio-Pozzuolo Under 17: Martinenghi non perdona, Pozzuolo può sognare

Cassina Calcio-Pozzuolo under 17: Martinenghi (Pozzuolo), migliore in campo

Cassina Calcio-Pozzuolo under 17: Martinenghi (Pozzuolo), migliore in campo

Tutti conoscono il detto “chi ben comincia è a metà dell’opera”, ma la saggezza popolare non ci ha donato un corrispettivo per chi invece inizia male, e la sfida tra Cassina Calcio e Pozzuolo avrebbe assolutamente bisogno di entrambi. Due squadre arrivate all’esordio stagionale in forme diametralmente opposte, una partita senza storia che però entra nella storia di questo campionato. Il Pozzuolo si siede in cattedra e spiega calcio per 90 minuti, mentre il Cassina sembra lo studente impreparato: gli ospiti sono piú reattivi e tecnici, giocano un calcio propositivo di stile Atalantino, mentre gli uomini di Foini pagano un centrocampo ectoplasmatico, che lascia la difesa sotto pressione costante. Di Cianno spreca un paio di occasioni in avvio, ma al 12’ la gara si sblocca: azione insistita sulla trequarti, tacco geniale di Gadda che libera Misani, chirurgico nel freddare Granoli in uscita. Il vantaggio dà ancora piú carica agli ospiti, che aggrediscono la gara alternando sempre i protagonisti, dalle giocate nello stretto di Gadda e Misani alle discese sulla fascia di un tarantolato Castro. Il Cassina soffre ma recrimina al 24’ per un possibile rigore su un contatto tra Simone e Galbiati: i dubbi ci sono, uno di quei rigori che “si poteva dare come non dare”. L’episodio ricorda che la partita è ancora viva, ma tra il 39’ e il 41’ compare il suo assassino. È Martinenghi che, entrato al posto dell’acciaccato Di Cianno, in due minuti realizza una doppietta di pura prepotenza: prima vince un duello fisico al limite con Rossi e fredda Granoli, poi ha la meglio su un contrasto in area e firma il 3-0 con un tocco di destro. La traversa di Triolo al 45’ con una botta dai venti metri è l’unico vero lampo offensivo della partita dei padroni di casa, che anche nella ripresa subiscono la maggiore intensità dei ragazzi di Sottocorno. Lo 0-4 è il manifesto dell’intera partita: sciagurato passaggio in uscita di Colpani, Gadda intercetta, si invola verso la porta e batte di nuovo Granoli. Se però nel primo tempo era il centrocampo il reparto piú in difficoltà, nella ripresa anche la difesa del Cassina inizia a cedere: lo 0-5 nasce da un cross dalla fascia di Gadda, che trova sul palo opposto la testa di un Sozzi piú solo di Will Smith in “Io sono Leggenda”. Siamo soltanto al 16’, ma in sostanza la gara finisce qui; il Pozzuolo sciupa un paio di occasioni per dilagare con Martinenghi e Gadda, ma il punteggio non cambia: a Pozzuolo c’è materiale da grande annata, un Cassina troppo brutto per essere vero “mal comincia, ma l’opera è lunga...”

IL TABELLINO

CASSINA CALCIO 0 POZZUOLO 5 RETI: 12’ Misani (P), 39’ Martinenghi (P), 41’ Martinenghi (P), 5’ st Gadda (P), 15’ st Sozzi (P) CASSINA CALCIO (4-3-3): Granoli 6, Gabbiadini 5.5 (34’ st Mistretta 6), Colpani 5 (22’ st Faranda 5.5), Feleppa 5.5, Rossi 5, Costa 5.5 (22’ st Meucci 6), Vitale 5.5 (34’ st Cogliati 6), Triolo 5.5, Galbiati 6, Fagnani 5.5, Cascia 5.5 Dir.Rossi All.Foini 5.5 POZZUOLO (4-3-1-2): Alzani 6, Castro 7.5, Magri 6.5, Meroni 6.5, Bustreo 7, Simone 6.5 (33’ st Magnoni 6), Sozzi 7, Forloni 6.5, Di Cianno 6.5 (33’ Martinenghi 8 (36’ st Alberio s.v.)), Misani 7 (18’ st Fumagalli 6.5), Gadda 7.5 Dir.Gadda All.Sottocorno 7 ARBITRO: Sig. Caligiuro sez. di Treviglio 6. Arbitraggio all’inglese macchiato da alcune decisioni discutibili. ESPULSO: 45’ All.Foini (C).

LE PAGELLE

CASSINA CALCIO Granoli 6 Limita il passivo con un paio di grandi interventi. Gabbiadini 5.5 Soffre il pressing ospite e si perde Sozzi sullo 0-5.   Colpani 5 L’errore sullo 0-4 è da galleria degli orrori, simbolo di una gara stortissima. Feleppa 5.5 Pochi palloni giocati, poca interdizione, tanta confusione in mezzo. Rossi 5 Troppo tenero sullo 0-2, cerca di tappare i buchi ma la sua difesa sembra il Colosseo. Costa 5.5 Non commette errori macroscopici ma non dà comunque sicurezza al reparto.  Vitale 5.5 Vaga per la zona nevralgica del campo senza lasciare tracce, gara da “Chi l’ha visto?”.  Triolo 5.5 La sua partita è quella traversa a fine primo tempo, per il resto impalpabile. Galbiati 6 Là davanti prova a dare la scossa alla squadra, ma alla lunga si arrende anche lui. Fagnani 5.5 Dovrebbe saltare l’uomo e creare superiorità numerica: missione fallita. Cascia 5.5 Un paio di spunti in una prestazione che resta però da tutto fumo e niente arrosto. All.Foini 5.5 Aggiunge l’espulsione a una giornata da dimenticare: tanto lavoro da fare. POZZUOLO Alzani 6 La traversa lo salva su Triolo, poi è spettatore non pagante. Castro 7.5 Un belvedere sulla fascia, mille corse e non sbaglia una chiusura. Magri 6.5 Piú prudente del collega, alterna bene le due fasi. Meroni 6.5 Concreto ed efficace, con lui la giocata giusta è quella semplice. Bustreo 7 Attento e sempre in posizione perfetta: prova da centrale coi fiocchi. Simone 6.5 Rischia un po' sul contatto con Galbiati, ma dalla sua parte non si passa.  Sozzi 7 Non c’è zolla del campo che i suoi piedi non hanno calpestato. Forloni 6.5 Re dei contrasti e dei palloni recuperati, che smista sempre con intelligenza. Di Cianno 6.5 Un inizio arrembante prima del k.o. Dal 33’ Martinenghi 8 Entra con gli occhi della tigre: doppietta da ricordare. Misani 7 Sulla trequarti è a suo agio come Barney Stinson col gentilsesso. Gadda 7.5 L’assist del vantaggio è una gioia per gli occhi, ed è solo la punta dell’iceberg. All.Sottocorno 7 Inizia alla grande a tradurre sul campo l’infinito potenziale dei suoi.

LE INTERVISTE

All.Foini (Cassina Calcio): “Il risultato parla da solo, l’avversario è un grande avversario costruito per vincere, la squadra ha cercato di limitare i danni ma la sconfitta è stata piú che meritata, le tante assenze non possono certo essere un alibi.” All.Sottocorno (Pozzuolo): “Sono contento per l’ottimo inizio, soprattutto considerando che oggi ben otto miei giocatori erano sotto età e hanno approcciato la gara in maniera ottima. Nel primo tempo abbiamo rischiato qualcosina, ma siamo stati bravi a prendere in mano la gara col passare dei minuti, complimenti ai ragazzi.”
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400