Cerca

Under 17

Varedo-AC Leon: Nicoletti illude con una tripletta, la ripresa è tutta gialloblù con Nigretti che mette la ciliegina

Sotto 1-3 all'intervallo, la squadra di Torricelli rimonta con orgoglio e carattere nel secondo tempo fino al pokerissimo

Varedo Under 17

Nigretti, Martin e Orlandi sono tra i protagonisti della remuntada gialloblu

Campo piccolo unito a due squadre con interessanti individualità significa una sola cosa: spettacolo garantito. Il Varedo batte 5-3 la Leon recitando beffardamente la parte del leone tirando fuori l'orgoglio nella ripresa. Il primo vero scontro diretto del girone regala scintille ed emozioni, con i gialloblù meritevoli del successo grazie a una prestazione più continua sui novanta minuti. Sulla sponda arancionera, invece, fatale il calo di concentrazione a inizio ripresa che costa carissimo in termini psicologici. Ora la sosta forzata prima di ritornare in campo tra dieci giorni.

Nicoletti in copertina. Una volta pronti a infarcire d'inchiostro il taccuino si comincia e l'avvio non tradisce le attese. La banda di Torricelli fa valere le conoscenze del terreno amico per braccare alto l'undici di Galbiati, che tuttavia squilla per prima. Ruscelli soffia palla a Cantatore e conclude su Dell'Orto, respinta corta che premia il sinistro di Chaoui alle stelle. L'affondo iniziale del Varedo è ancor più minaccioso e vede Nigretti colpire un incredibile traversa di testa da zero metri. I gialloblù sono molto bravi a muoversi innescando la velocità degli esterni, Colombo e appunto Nigretti, sfruttando anche il lavoro prezioso di Orlandi. Pirola pareggia immediatamente il conto dei legni concludendo di destro all'altezza del vertice dell'area, c'era poco angolo. Il duello tra Colombo e Monguzzi si fa sempre più impari a favore del primo e sull'ennesima discesa il cross arretrato è puntuale per l'inserimento di Nigretti: il suo tap-in trova la deviazione fondamentale di Fagnani che spiazza Morano. La Leon non si scompone e trova l'episodio che conduce al pari. Slalom speciale di Chaoui che viene stoppato, sul proseguimento subentra Pirola che viene fermato in tackle da Barbon: il direttore non ha dubbi e punisce l'intervento da dietro del capitano di casa, anche se il rumore sordo del pallone risuona. Perfetta la trasformazione di Nicoletti, potente e imparabile. L'attaccante in maglia 9 sale in cattedra da corner e infila il vantaggio, a cui segue dopo cento secondi un tocco millimetrico e di grandissima lucidità al termine di un'azione propiziata dal tonico Chaoui. Al riposo è 1-3 ma la sensazione è che la "tripla" rimanga possibile sulla schedina virtuale.

Orgoglio Varedo. Non è difficile immaginarsi un Varedo a testa bassa e così avviene. Dopo l'estemporaneo tentativo di Martin, che pizzica la traversa, la sensazione è che la Leon possa resistere pur soffrendo. Serve dunque l'episodio a riaccendere la speranza per i locali. Cantatore scende e crossa verso Orlandi, Carbonetti lo anticipa ma in questo modo mette fuori causa anche Moroni per il più classico degli autogol. Galbiati sacrifica Nicoletti e Ruscelli, tra i migliori fino a quel momento, per inserire Stucchi e Citterio, ma la mossa non paga. I suoi ragazzi sembrano stanchi e appannanti e capitolano nuovamente su una geniale intuizione di Martin per Orlandi: ottimo lavoro dell'attaccante che elude il fuorigioco alle spalle di Testa. C'è giusto il tempo di prendere una boccata d'aria prima che la compagine di Torricelli completi l'opera. Boffi risolve sotto misura una carambola successiva a un calcio d'angolo e Nigretti mette il punto esclamativo con un bellissimo destro a giro per la personale doppietta. Nel finale doppia chance per Maglioni: prima su punizione indiretta (da rivedere il sospetto retropassaggio al portiere) poi sbagliando da due passi e fotografando il secondo tempo da dimenticare di tutta la Leon.

IL TABELLINO

Varedo-Ac Leon 5-3
RETI (1-0, 1-3, 5-3)
: 19', 37' st Nigretti (V), 24' rig, 38', 40' Nicoletti (A), 13' st aut. Carbonetti (A), 16' st Orlandi (V), 31' st Boffi (V).
VAREDO (4-2-3-1)
: Dell'Orto 7, Martin 7, Cantatore 6.5, Mariani 7 (45' st Borghi sv), Boffi 7, Barbon 7, Colombo 7, Gaudenzio 7, Orlandi 7.5, Nigretti 7.5, Pirola 6.5 (14' st De Lazzari 6.5, 36' st La Mendola sv). A disp. Fiore, Pogliani, Scarfone. All. Torricelli 7.5.
AC LEON (4-3-3): Morano 6, Fagnani 6 (27' st Di Martino 6), Monguzzi 6.5, Pirola 7.5, Valioni 6.5 (36' st Brambilla sv), Testa 6.5, Ruscelli 7 (14' st Citterio 6), Carbonetti 5.5, Nicoletti 8 (14' st Stucchi 6.5), Maglioni 6, Chaoui 7. A disp. Motta, Sacconi, Verderio, Priano Giuseppe. All. Galbiati 6.5.
ARBITRO: Negri di Seregno 5.5.
AMMONITI: Orlandi (V), Testa (A), Citterio (A).

LE PAGELLE

VAREDO

Dell'Orto 7 Viene chiamato in causa in una partita importante e non tradisce le attese. Alcune buone parate e una prestazione di grande personalità.
Martin 7 Chaoui è un cliente ostico nell'uno-contro-uno ma il laterale non si fa intimidire e ribatte colpo su colpo. Geniale l'assist per il gol di Orlandi.
Cantatore 6.5 Si prende qualche rischio di troppo su Ruscelli, senza pagare dazio. Nel complesso ampia sufficienza con le due fasi ben gestite.
Mariani 7 Sale alla distanza dopo un primo tempo a rincorrere i rivali. Ma quando le energie servono non le fa mancare mai.(45' st Borghi sv).
Boffi 7 Fatica insieme a Barbon nel gestire l'imprevedibilità di Nicoletti poi, una volta uscita, è tutto più facile. Lesto sul gol che decide il sorpasso.
Barbon 7 Forse punito severamente l'intervento su Pirola che costa il rigore, per il resto gioca senza freni ma con qualche fronzolo in uscita.
Colombo 7 Incredibile dispendio atletico nel primo tempo, in cui confeziona palloni a rimorchio al bacio. Spreca da due passi e nella ripresa è meno pimpante.
Gaudenzio 7 La sua qualità migliore è la tranquillità con cui gestisce la sfera, anche in un campo così stretto. Non ha grandi guizzi offensivi ma è determinante.
Orlandi 7.5 Deve fare tanto lavoro per permettere ai compagni di costruire occasioni e ci riesce quasi sempre. Il gol è il giusto premio a coronamento.
Nigretti 7.5 Sospinto da una tifosa in particolare ripaga i fan con una doppietta degna del miglior killer-instinct. Eccezionale la perla che mette la ciliegina.
Pirola 6.5 Il suo mantello invisibile va capito, nel senso che tocca pochi palloni ma è quello che non si vede da valutare. Duttile.
14' st De Lazzari 6.5 Nei pochi minuti a disposizione si prende la fascia sinistra e adempie bene al suo ruolo. (36' st La Mendola sv).
All. Torricelli 7.5 
Una vittoria difficile da dimenticare e da replicare ma che permette ai suoi di avere il momentaneo vantaggio contro una rivale diretta.

AC LEON

Morano 6 Non viene sempre ben protetto, al punto da doversi spesso sgolare. A conti fatti le parate sono poche e sui gol può solo osservare.
Fagnani 6 Nella sua mattinata ci sono alcuni interventi validi ma anche tante imprecisioni, va detto, al cospetto di un avversario ostico. (27' st Di Martino 6).
Monguzzi 6.5 Soffre da matti l'estro di Colombo, fino a dimenticarsene del tutto. Forse poco aiutato dalla catena mancina ma nella ripresa rimedia con un salvataggio super.
Pirola 7.5 Il migliore tra i viaggianti per abnegazione nei novanta minuti. Taglia splendidamente il campo, come in occasione del rigore e riesce a offrire sempre buone soluzioni.
Valioni 6.5 Partita di grande dispendio dove si trova a dover rincorrere i mediani gialloblu per i troppi passaggi falliti. (36' st Brambilla sv).
Testa 6.5 Purtroppo per lui rovina una performance di quelle memorabili sbagliando sul terzo e sul quinto gol del Varedo. Grande rammarico.
Ruscelli 7 Gli manca forse qualcosa in zona gol ma con Nicoletti è dura non essere altruisti. Bene in pressing, non gli si può chiedere di più.
14' st Citterio 6 L'ingresso con scivolata non è dei migliori e da terzino patisce fin troppo.
Carbonetti 5.5 Un salvataggio importante a fronte di troppe sbavature per pensare di uscirne immacolato, e l'autogol è l'ultimo dei problemi.
Nicoletti 8 Dopo il nervosismo iniziale capisce che alla squadra lui serve al massimo e si fa trovare prontissimo nei pressi dell'area avversaria. Già 7 gol in due partite, cannibale.
14' st Stucchi 6.5 Inserito per tenere il baricentro alto finisce invece per giocare quasi da esterno e, tolti alcuni guizzi, non riesce a incidere.
Maglioni 6 Buona quantità meno qualità. Stretto costantemente nella morsa esce ammaccato ma non distrutto, sul finale brutto errore.
Chaoui 7 Uno dei segnali specchio dei due volti della Leon: pimpante nel primo tempo, vagabondo nella ripresa, a caccia di un pallone che non arriva mai.
All. Galbiati 6.5 Quando la tempesta sembrava superata arriva l'inaspettata onda dell'autogol che finisce per travolgere tutto il collettivo.

ARBITRO
Negri di Seregno 5.5
La sua direzione pecca di personalità nei fischi e nei cartellini, ma per fortuna gli animi sono tranquilli. Forti dubbi su alcuni episodi che non determinano il risultato finale.

LE INTERVISTE

Torricelli, all. Varedo: «Ero già soddisfatto del primo tempo che secondo avevamo interpretato bene contro un'ottima squadra. Siamo stati bravi a entrare con la giusta testa nella ripresa per prenderci il risultato, che alla fine trovo meritato». «Il campionato non è semplice, ci sono tante squadre che possono lottare, inclusa la Leon. Adesso faremo un'amichevole domenica prossima prima di rituffarci sul campionato».

Galbiati, all. Leon: «La partita era tutt'altro che chiusa già all'intervallo e l'atteggiamento messo in campo nella ripresa non è stato adeguato. Loro hanno trovato meritatamente il pareggio e per noi la gara si è messa davvero in salita». «Ho fatto dei cambi per cercare di dare una scossa, con l'intenzione di mettere freschezza e fisicità ma la mossa non ha ripagato»

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400