Cerca

Under 17

Cassina Calcio-Trezzo: la doppietta di Comi ispira i padroni di casa, i biancorossi reagiscono ma non riescono a completare la rimonta

Il fantasista di Braglia spacca la gara nel primo tempo, gli uomini di Montrasio non mollano ma non trovano il varco giusto per riuscire a portare a casa quantomeno un punto

Cassina Calcio-Trezzo

Comi (Cassina Calcio), doppietta di cinismo e freddezza

Weekend da sogno per le giovanili del Cassina Calcio: alla vittoria di sabato dell'Under 19 sul campo dell'Olimpic Trezzanese si aggiunge il successo dell'Under 17, che batte 3-2 il Trezzo al termine di una gara a sprazzi, segnata da un inizio flash degli uomini di Braglia, che sono poi stati bravi a respingere gli assalti di un Trezzo uscito fuori alla distanza ma che non sono riusciti a completare una rimonta che per come si erano messe le cose sembrava tutt'altro che impossibile.

Chiusa ma non troppo. Lo 0-0 dura meno di un pupazzo di neve nel deserto, meno di un bicchiere di whiskey nelle mani di George Best: sono passati infatti soltanto 30 secondi quando Monaco sfonda sulla sinistra con uno scatto degno del campione nordirlandese, tocco centrale per l'inserimento di Comi, che si trova davanti un corridoio colpevolmente lasciato libero dalla difesa ospite e arrivato solissimo davanti a Colombo L. lo fulmina aprendo il piattone. Il vantaggio da record di velocità dei padroni di casa è talmente immediato che le due squadre sembrano quasi non accorgersene, perché iniziano una fase di studio simile a tante che si vedono sullo 0-0, con una gara che si gioca soprattutto a centrocampo e non dà molto spazio ad altre occasioni da gol. Molto bene per il Cassina, molto male invece per un Trezzo che deve recuperare ma che fa una fatica enorme a trovare continuità nella manovra e non riesce a mettere sotto pressione l'avversario. Al 29' poi arriva il patatrac: Oldani, con una caviglia malconcia dall'azione precedente, non trova la forza giusta per il retropassaggio, Comi senza pietà anticipa l'uscita del portiere e porta la palla in rete camminando. Il 2-0 preso in quel modo è un colpo pesantissimo per il morale degli uomini di Montrasio, che un minuto dopo rischiano di crollare definitivamente: sberla dai 25 metri di Borroni, la palla si stampa sulla traversa. Solo nel finale di primo tempo gli ospiti abbozzano una reazione, che però a conti fatti produce soltanto un po' di possesso palla in più: sembrano non esserci i presupposti per riaprire la gara, e invece proprio al 45' uno stacco su calcio d'angolo di Gatti regala il 2-1 agli ospiti e alla partita un secondo tempo ancora apertissimo.

Inizio shock, finale senza acuti. E invece, proprio quando l'inerzia sembra essere passata nelle mani degli ospiti, la gara ha un'altra svolta: altro inizio da incubo per il Trezzo, che dopo il gol subito alla prima azione del primo tempo concede un rigore nella prima del secondo, per tocco di mano di Mosconi su scatto in area di Jimenez. Dal dischetto va Caputo, Colombo intuisce ma la palla è troppo angolata. 3-1, ma la partita è come una porta dalla serratura rotta: non riesce proprio a chiudersi. Passano infatti solo 2 minuti e il Trezzo la riapre di nuovo: fuga sulla fascia di Fumagalli, bravo a entrare in area e a trovare l'angolo alto con un tocco di destro sublime e imparabile per Tresoldi. Un nuovo inizio scoppiettante precede però la prima vera fase di stanca della gara: la stanchezza fa calare anche la qualità delle giocate, mentre aumentano gli errori che spezzettano sempre più il ritmo della partita. Nel finale le squadre si allungano e la partita diventa improvvisamente di nuovo emozionante: al 28' Pizzati in contropiede impegna Colombo L. con il sinistro, al 32' un destro dal limite deviato di Fumagalli sfiora il palo alla sinistra di Tresoldi. Un gol, dall'una o dall'altra parte, torna a essere prepotentemente nell'aria: ma, anche a causa dell'infortunio di Colombo L., che spezza di nuovo i ritmi, il tempo alleato del Cassina passa velocemente e il punteggio non cambia più. Finisce così 3-2: il Trezzo paga un inizio al rallentatore e i suoi errori vengono sfruttati da un Cassina cinico e reattivo, che trova una vittoria pesante nell'economia della stagione.

IL TABELLINO

Cassina Calcio-Trezzo 3-2
RETI (2-0, 2-1, 3-1, 3-2): 1' Comi (C), 29' Comi (C), 45' Gatti (T), 1' st rig. Caputo (C), 3' st Fumagalli (T).
CASSINA CALCIO (4-3-3): Tresoldi 6.5, Remonti 6 (15' st Grossi A. 6.5), Lampugnani 6.5 (38' st Di Mascio sv), Caputo 6.5 (9' st Pizzati 6) , Invernizzi 6.5, Biesso 7 (15' st Grossi F. 6), Jimenez 6.5 (9' st Mandelli 6.5), Borroni 7, Armato 5.5 (25' st Vicario 6), Comi 7.5, Monaco 7. A disp. Astolfi, Brescia, Pronzani. All. Braglia 6.5.
TREZZO (4-2-3-1): Colombo L. 7 (40' st Lombardo sv), Bertola 6 (40' st Diaz sv), Mozzati 6, Pimenta 5.5, Gatti 6.5, Mosconi 5.5, Monteleone 5.5, Oldani 5.5 (30' Ruiz 6.5), Colombo G. 5.5, Pozzi 6.5, Fumagalli 7. A disp. Ferrari. All. Montrasio 6.
ARBITRO: Santacroce di Monza 6.5.
AMMONITI: Borroni (C), Monaco (C), Comi (C), Pimenta (T), Mosconi (T).

LE PAGELLE

CASSINA CALCIO
Tresoldi 6.5 Attento quando serve, soprattutto nel finale, quando con un paio di uscite spegne le speranze ospiti.
Remonti 6 Senza strafare, lavoro onesto sulla fascia di copertura e qualche sporadica ripartenza.
15' st Grossi A. 6.5 Buona gamba e spinta dalla panchina, positivo.
Lampugnani 6.5 Il duello con Monteleone lo vede in netto svantaggio fisico sulla carta, ma lui finisce addirittura per vincerlo. (38' st Di Mascio sv).
Caputo 6.5 Scolastico ma sempre ordinato nel giropalla, trasforma il rigore con grande freddezza.
9' st Pizzati 6 Lavoro sporco in mezzo, quello che gli chiede l'allenatore.
Invernizzi 6.5 Non eccelso su Fumagalli sul 3-2, ma resta l'unica imperfezione di una gara altrimenti immacolata.
Biesso 7 Disarma Armato con una marcatura da centrale d'altri tempi, non bello da vedere ma efficace.
15' st Grossi F. 6 Dentro con sicurezza per gestire la pressione finale.
Jimenez 6.5 Attivo e pimpante sulla fascia, su uno dei mille scatti si conquista il rigore.
9' st Mandelli 6.5 Salta spesso l'uomo sfruttando la sua freschezza.
Borroni 7 Presenza dominante a centrocampo, vince mille contrasti ed è bravo a far ripartire l'azione.
Armato 5.5 Ben controllato dai difensori ospiti, fa poco per cercare un varco o un pallone in zona gol.
25' st Vicario 6 Compitino, ma fatto bene.
Comi 7.5 Doppietta in cui la difesa è complice, bravo a scartare i suoi regali: per il resto tanta qualità sulla trequarti.
Monaco 7 Regala la palla dell'1-0 a Comi, solo il primo di mille scatti sulla fascia con cui tiene in costante apprensione i difensori.
All. Braglia 6.5 I suoi sono messi bene in campo e alternano cuore e tecnica: unica pecca, lasciano rientrare due volte in partita gli avversari.

TREZZO
Colombo L. 7 Non ha colpe sui gol, con un paio di grandi parate tiene a galla i suoi. (40' st Lombardo sv).
Bertola 6 Freno a mano tirato, si dedica con discreto successo alla fase difensiva. (40' st Diaz sv).
Mozzati 6 Corsa e grinta ci sono, ma c'è anche qualche sbavatura al cross e in copertura.
Pimenta 5.5 Inizio con regia confusionaria, il film migliora un po' col passare dei minuti ma fa poco successo al botteghino.
Gatti 6.5 Roccioso ma non sempre impeccabile dietro, ha però il grande merito di riaprire la gara con un gran colpo di testa.
Mosconi 5.5 Non dà idea di grande sicurezza, ingenuo col tocco di mano che regala il rigore.
Monteleone 5.5 Non sfrutta il netto vantaggio di centimetri e chili su Lampugnani, rimanendo troppo fuori dal gioco.
Oldani 5.5 L'infortunio lo condiziona, ma il retropassaggio con cui regala il 2-0 resta un errore grave.
30' Ruiz 6.5 Porta più idee e dinamismo alla manovra, quello che serviva.
Colombo G. 6 Si sbatte là davanti, ma gli arrivano pochi palloni e finisce per combinare poco.
Pozzi 6.5 Recupera e smista centinaia di palloni, manca la perla ma resta una buonissima prestazione.
Fumagalli 7 Spunto da fuoriclasse sul 3-2, crea più di un grattacapo alla difesa avversaria.
All. Montrasio 6 La sua squadra trova il modo di reagire, ma paga molto la partenza lenta.

ARBITRO
Santacroce di Monza 6.5 Gestione sicura della gara, sbaglia poco o nulla.

LE INTERVISTE

Grande soddisfazione in casa Cassina Calcio, con un Braglia euforico a fine gara: «Abbiamo preparato alla grande la partita e siamo riusciti bene a tradurre in campo il lavoro fatto in allenamento. La squadra ha mostrato grande carattere e grinta, ma ha anche giocato un buon calcio, trovando le giocate tecniche che ci hanno permesso di essere pericolosi con costanza nella metà campo avversaria: una delle migliori prestazioni della nostra stagione».

Resta invece amarezza nello spogliatoio del Trezzo, soprattutto per una partenza non degna del resto della gara. Così Montrasio: «Ovviamente partire così è stato letale per noi, ma sono soddisfatto della reazione della squadra, che dopo una mezz'ora difficile si è messa a giocare come sa ed è stata brava a rientrare in partita. I rimpianti ci sono, ma torniamo a casa consapevoli delle tante cose buone viste oggi».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400