Cerca

Under 17

Fuscaldi fa e disfa, Somma e Griffini non tradiscono: le pagelle di Juvenilia-Città di Brugherio

Ferrari ingenuo ma sempre tenace, Di Milo timbra poi cerca l'eurogol

Juvenilia Under 17

Simone Di Milo, il "Toro" della Juvenilia

Buona la prima del 2022 per la Juvenilia del tecnico Paleari, che riprende la corsa dove si era interrotta. 3-2 a un combattivo Città di Brugherio che lascia il "Sada" con più di qualche rimpianto ma consapevole di avere margini di crescita da qui alla fine del campionato. Avanti 2-0 dopo venti minuti interpretati ai limiti della perfezione, la formazione di casa viene raggiunta dalla doppietta di Fuscaldi, con il terzino biancazzurro che sbaglia inoltre un calcio di rigore sul 2-0. Nella ripresa meno emozioni e un solo episodio chiave che indirizza la contesa verso l'undici monzese: Griffini si incunea in area di rigore e viene steso da Ferrari, con il capitano Somma che trasforma spiazzando Giudice. Con questo successo la Juvenilia rimane imbattuta e conserva una gara di vantaggio sul Varedo (ma con una partita in meno).

CLICCA QUI PER LA CRONACA DEL MATCH

JUVENILIA

Sorour 7 Dopo non aver sfigurato a Varedo il portiere biancorosso si ripete e a questo punto si candida alla titolarità. Para un rigore, si fa trovare reattivo e gode di una protezione di bodyguard mascherati.
Bellavia 7 Avere Somma a fianco può essere un bene ma anche un pericolo potenziale, poiché rischia di lasciare scoperta la difesa. Ciò non accade mai e lui gioca la sua partita di grande sicurezza.
Somma 7.5 Trasmette una carica agonistica con pochi eguali, irruento ma sempre letale nei contrasti da cui scaturiscono due dei tre gol. Ormai non è più una sorpresa ma una piacevole conferma.
Federico 6 Fatica molto a prendere le misure al centrocampo rivale, sebbene sia forse lasciato un po' troppo solo.
40' Vinci 7 Sbaglia qualcosina in impostazione perché il suo vero pane è addentare le caviglie degli avversari. Porta in campo adrenalina positiva e una freschezza che fa la differenza.
Munoz 6 Quarantacinque minuti discreti, dove paga qualche distrazione e un paio di discese poco convinte.
1' st Sala 7 Rispetto a Munoz ha il vantaggio di poter mettere in crisi la catena destra del Brugherio e così fa senza mai risparmiarsi nel pendolo.
Galimberti 7 Al netto di un ingeneroso penalty fischiato ai suoi danni, l'esterno fa il suo in proiezione difensiva facendosi anche notare nell'altra metà campo con un paio di traccianti.
Brown 7 Il missile su punizione è un'intuizione geniale, anche se la complicità della barriera è evidente. Punisce sempre i ritardi di Fuscaldi ma può essere più cinico.
21' st Quinde 6.5 L'ex-Gerardiana si fa notare soprattutto per un paio di ripiegamenti preziosi a contrastare la freschezza di Puleo, più appannato in ripartenza.
Di Milo A. 6.5 La solita partita di grande quantità ben interpretata nei venti minuti iniziali. Sul giudizio pesano due gol sbagliati ma va anche detto che fisicamente non sembra al top.
Di Milo S. 7 Rifinisce alla perfezione l'azione corale sul vantaggio, poi è più defilato consentendo l'inserimento dei centrocampisti. Nella ripresa esegue un pressing asfissiante che toglie molte linee di passaggio.
Meregalli 6.5 Sarò ripetitivo ma continua a mancare quello step di qualità che ha nelle corde, ai punti ancora meglio la fase di interdizione. Deludono i calci piazzati.
Griffini 7 Rispetto ad altre volte è più in ombra eppure quando si accende non lo fa mai per nulla. Veloce e preciso tecnicamente, pregevole lo scatto all'ora di gioco che spalanca la vittoria ai suoi.
All. Paleari 7 Un'altra vittoria da mettere nel cassetto contro un avversario tutt'altro che remissivo. Mattoncino che pesa ma che non è ancora sufficiente.

CITTÀ DI BRUGHERIO

Giudice 6 Non ha responsabilità su nessuno dei gol subiti, paga l'errore della barriera (ben posizionata) e una frazione di secondo per scegliere da che lato buttarsi.
Guidi 6.5 Sbaglia approccio su Griffini, facendosi sfilare sempre alle spalle. Aiutato da alcuni offside, non riesce a offrire un aiuto valido alla costruzione della manovra.
Fuscaldi 7.5 Mattinata più che ricca in appena cinquanta minuti di gioco. Sul penalty forse manca potenza, ma è difficile contestarlo dopo una doppietta realizzata.
4' st Vartuca 6.5 Entra in campo con piglio aggressivo e non si fa pregare per spingere, concede qualcosa sul versante opposto ma nulla di rilevante.
Esposito 7.5 Patisce la pressione iniziale della Juvenilia, in generale la prestazione è comunque ampiamente confortante. Peccato qualche lancio lungo un po' regalato, mancano i suoi centimetri sulle palle ferme.
Ferrari 7 Ha sulla coscienza due gol su tre per motivi diversi ma si vuole premiare la tenacia e la capacità di stare sempre sul pezzo. Due errori su cui deve lavorare usando maggiore lucidità.
Cafiero 6.5 Non è al top e si vede, specialmente nel primo tempo dove sbaglia tantissimo contro il pressing. Ripresa con personalità ma gestendo troppi pochi palloni.
Malerba 6.5 Anche lui in condizioni deficitarie, trova al suo cospetto un avversario molto tignoso come Galimberti che lo limita nelle giocate concedendogli pochissimo spazio.
Marchini 7 Davvero impeccabile la gestione delle due fasi, è grande protagonista del momento migliore del Brugherio nel primo tempo. Ripresa dove non trova il varco giusto. (39' st Grumo sv).
Pedretti 7 Sempre ben supportato dai centrocampisti che non lo lasciano mai in versione "boa solitaria", occupa bene il campo tra le linee. Nella ripresa viene sistematicamente ignorato senza mai beccare un pallone aereo.
Palazzari 7 Con quel sinistro è potenzialmente il giocatore più tecnico della squadra, ed è bravo a non essere troppo egoista nelle soluzioni.
Mirizzi 6.5 Si piazza sulla trequarti e partecipa alla tela in fase di costruzione. Una conclusione ciabattata e pochi guizzi non bastano al collettivo.
23' st Puleo 6 Il suo ingresso non vivacizza affatto il Brugherio, al punto di venire ripreso dal suo stesso tecnico. Asso nella manica che non si rivela decisivo.
All. Proietti 7 Partita di grande personalità, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa il gruppo paga il non poter fare rotazioni e la squadra si siede un po' dopo l'episodio del rigore, lasciando andare quello che poteva essere un pareggio.

Il Città di Brugherio al completo

ARBITRO

Cadelo di Seregno 6 La partita è tutt'altro che semplice da dirigere, lui ci mette un pochino del suo e alla fine opta per la compensazione di errori, visti i dubbi sia sul calcio di punizione e sul rigore assegnati. Alla resa dei conti non si può però dire che abbia responsabilità sul risultato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400