Cerca

Allievi, il punto della settimana

aldini
Girone A: Cresce l’attesa per il big match del “Kennedy”: domenica Alcione-Caronnese, in palio un pezzo di campionato. Alla super sfida si arriva con i ragazzi di De Martino a più 2 su quelli di Berti ( clicca qui per ascoltare il tecnico). La Caronnese ha infatti battuto 5-0 il Busto (reti di: Mariutti, Perotti, Pieri e doppietta di Cicoria) e si è presa la vetta solitaria approfittando dell’1-1 tra Lombardia Uno e Alcione. A fine partita Castiglioni analizza la sconfitta: «La Caronnese è fortissima e ha meritato ma se vogliamo salvarci dobbiamo stare più attenti, abbiamo commesso troppi errori individuali». La sfida meneghina del “Pozzo” è stata decisa dalle due punizioni gioiello di Braga e D’Angelo. Al terzo posto rallenta la Pro Patria, fermata sullo 0-0 da una Varesina che continua a tenere vivo il sogno playoff, questo il commento nel post partita di Atzeni: «I ragazzi hanno fornito un’ottima prova. Purtroppo è un periodo che la palla non ne vuole sapere di entrare». Playoff realtà sempre più concreta per il Bresso che passa a Inveruno nonostante giochi più di un tempo in 9 contro 10. Il match winner per la banda Iotti è Siviero. Zambrano risponde a Riccardo Luini nell’1-1 tra Insubria e Accademia Inter. Classifica da top anche per la Sestese. Weekend d’oro per coach Fera che vince con Juniores e Allievi. I suoi 2000 battono 3-0 gli Olmi, match griffato: Cazacu, Alovisetti e Pellumbi, soddisfatto il tecnico della Sestese: «Ho fatto riposare qualche giocatore importante ma abbiamo comunque fatto bene. Buona prova». Il rigore di Caldarone regala i tre punti alla Masseroni, Rhodense ko. Rhodense che domenica affronterà il decisivo scontro salvezza contro la Roncalli. La squadra di Pannone è in salute, dopo il trionfo contro la Pro Patria passa anche sulla Solbiatese, ormai a un passo dalla retrocessione. 3-1 deciso da: Parente e Brusa (doppietta), di Coppola il momentaneo 1-1. Girone B: Venticinquesima giornata in archivio ma mercoledì si torna già in campo per il turno infrasettimanale: il big match sarà la sfida tutta bergamasca tra il Pontisola e la Stezzanese, rispettivamente seconda e terza in classifica. Mariani e Mascaro si sfideranno a Ponte San Pietro alle 18:30. Intanto l’Olginatese continua a vincere, Cavalli batte 3-0 il Ciserano. Segna nella ripresa una tripletta Festa. Per il Ciserano esordio in panchina per Mapelli al posto di Santini. Ponte tennistico a Cinisello: ne fa tre Gregis, un gol in meno per Drago e chiude i conti Micheletti. Poker esterno per la Stezzanese che supera così l’ostico Seregno. Gara decisa dalla tripletta di uno scatenato Cristini e da Maffioletti. Dibitetto, Serralunga e Zoia trascinano alla vittoria l’Aldini di Monterosso ( clicca qui per il commento di Mattiazzno) sulla Manara ( clicca qui per le parole di Cazzaniga). Cade invece la Folgore Caratese, superata da un Sondrio in grande spolvero. Anche in questo caso è 3-0, l’undici di Colombo esulta con: De Bianchi e Benedetti (autore di due reti), queste le parole del tecnico: «Sono molto contento, è stata probabilmente la miglior partita della stagione». Punto importante per il Villa D’Almè Valbrembana contro il Monza. Bergamaschi avanti con Astori ma raggiunti nel finale da Tonoli. «Bel pareggio nonostante le tante assenze – commenta Timaco -. Ci siamo difesi bene contro una squadra molto forte e quasi la vincevamo», Orlandini risponde: «Tante occasioni create ma tanti errori sottoporta, come sempre in questa stagione». Intravede la zona playoff la Vis Nova che batte e inguaia il Brusaporto, ora quartultimo. Le “lucertole” vincono 4-1 con gol di: Coltro, Aldè (doppietta) e Cornettone, di Bani la rete della bandiera, Arienti si gode il successo: «I ragazzi hanno interpretato la gara con il giusto spirito e la giusta mentalità». Esce dalla zona retrocessione il MapelloBonate, i due sigilli di Abale e la marcatura di Guarnieri piegano l’Ardisci e Spera, che rende meno amaro il passivo con Traversa. Termina a reti inviolate Cisanese-Cantù, 0-0 con entrambe le compagini alle prese con diverse assenze importanti. Girone C: Torna alla vittoria la capolista Sarnico che nell’anticipo del sabato supera 4-1 l’Orsa Iseo: Gouem, Beloli, Brignoli e Piantoni servono il poker sebino; Sartori accorcia momentaneamente le distanze. Partita spettacolare tra Darfo Boario e Vighenzi ( clicca qui per Pasini), con un finale inadatto ai deboli di cuore. Richini apre le danze in avvio, Brunelli pareggia i conti a sei minuti dal termine; il Darfo si riporta in vantaggio con Pedretti, ma arriva immediatamente la risposta di Bonazzi su rigore. A tempo scaduto un guizzo di Kpahou regala il 3-2 al Darfo facendo impazzire di gioia il pubblico di casa. La Virtus Bergamo approfitta dello stop della Vighenzi e si issa al terzo posto. Fondamentale il successo per 2-1 su un’ottima Pavoniana, passata in vantaggio con Bariselli; nella ripresa Gratteri e Marzupio ribaltano il match a favore dei bianconeri. Amareggiato coach Brignoli: «Abbiamo cocesso tre tiri in tutta la partita, purtroppo due sono entrati in rete». Vittoria roboante per lo Scanzorosciate, che rifila un netto 6-0 all’Albino Gandino: protagonista assoluto Crotti, autore di un poker; Farnedi e Semperboni completano la goleada. Soddisfatto Zanchi: «Tre punti importanti in ottica playoff». Abbattuto invece Gusmini, vice allenatore di Chiappa: «Giornata durissima per noi contro un avversario molto forte». In coda, la Grumellese si aggiudica lo scontro salvezza con la Nembrese e allunga sulla zona retrocessione; decide la sfida il gol di Belotti, 0-1. Pareggio tra San Lazzaro e Sporting Club: Federici sblocca la sfida dopo un minuto; Pini dal dischetto fa 1-1 in extremis. Un punto a testa anche per Castellana e Real Leno, che vedono avvicinarsi sempre di più la quota salvezza: Castellana avanti di due gol con Negrisoli e Visca; Buccelli e Depra pareggiano, 2-2 il finale. Continua infine la sua rincorsa alla zona playoff il Ciliverghe, che vince 3-2 sul difficile campo del Cellatica: Perani, Agostinelli e Caldara firmano il tris bresciano; di Ragnoli e Testasecca le reti dei padroni di casa. Contento il tecnico Liberte: «È stata una vittoria strana: nel primo tempo abbiamo faticato molto, loro erano molto corti e attenti, c’erano pochi spazi da poter sfruttare. Nella ripresa siamo entrati bene in campo e abbiamo meritato. Sono orgoglioso dei miei ragazzi: tutti lavorano per un posto da titolare e chi subentra si fa sempre trovare pronto». Girone D: Prosegue la sua cavalcata in testa alla classifica l’Ausonia che rifila un netto 5-0 all’Accademia Sandonatese: Bruni, Conte, Boselli, Stellari e Scordi siglano la manita neroverde. Decisamente soddisfatto il tecnico Di Benedetto: «Abbiamo fatto molto bene, nonostante avessimo alcune assenze importanti, testa alla prossima ora». Non è da meno l’Enotria che si mantiene a ridosso della vetta, andando ad imporsi 4-0 sul campo dell’Albacrema: le reti portano i nomi di Ferretti (2), Papa e Corrarati. I rossoblù arrivano così al meglio al derby con il Cimiano di domenica prossima. Tiene il passo anche l’Accademia Pavese che vince 3-0 sul campo del Caravaggio: Galazzi, Castoldi e Cantoni trascinano i biancocrociati 3-0. Il Cimiano vince 3-2 con il Pozzuolo e dimentica il passo falso di settimana scorsa: partono forte i Cavallucci marini che con Fantaziu e la doppietta di Fantò si portano avanti di tre lunghezze; nel finale Maro e Bruscagin accorciano le distanze ma non basta, finisce 3-2. Commenta la sconfitta il dirigente Osti: «È stata una partita molto divertente, peccato nel finale ci abbiamo creduto». Rallenta il Rozzano ( clicca qui per Mandelli, clicca qui per il gol annullato), bloccato sullo 0-0 dalla Pergolettese ( clicca qui per Cantoni, clicca qui per il rigore sbagliato), al termine di una gara divertente e ricca di emozioni. I padroni di casa recriminano per un gol annullato per un dubbio fuorigioco, i cremaschi sbagliano un rigore nei minuti finali. Sconfitta casalinga per il Castelleone, superato 2-0 dalla Trevigliese: Strepparola sblocca la partita in avvio, Berewa la chiude poco prima del triplice fischio. Contento comunque della prestazione dei suoi, ha parlato così il dirigente Mosconi: «Abbiamo tenuto testa ad una squadra con un organico superiore al nostro; abbiamo lottato e giocato alla pari, la gara è stata equilibrata». Successo esterno del Sancolombano, che passa 3-0 in trasferta a Vigevano: decidono le reti di Damasco (2) e Gazzaneo. Per il Vigevano ormai la matematica retrocessione è questione di giorni, il verdetto definitivo potrebbe arrivare già la prossima settimana. Chiude la giornata il pareggio 1-1 tra Sported Maris ed Oltrepovoghera: all’iniziale vantaggio di Arbasini, replica Generali a dieci minuti dal termine. Felice del buon punto in chiave salvezza il dirigente Generali: «Siamo riusciti a venir fuori tra le difficoltà». Filippo Fradegradi - Alessandro Rossi
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400