Cerca

Fanfulla-Crema Under 17: doppiette di Laraia e Silvestro, ma a spuntarla è Mulazzi

Manuel Laraia, Fanfulla
Il secondo dei tre Derby del Latte di giornata, oltre a quello tra i 2007 e quello valido per le posizione alte del girone B di Serie D, è stato all’insegna dello spettacolo. Un grande Fanfulla, specie nella prima frazione, batte 4-2 il Crema, tardivo ad entrare in partita, ma caparbio nel non arrendersi fino al triplice fischio. Sugli scudi Laraia per i lodigiani e Silvestro per i cremaschi, autori di due doppiette. Gli altri gol sono stati messi a segno da Annarumma, autore di uno sfortunato autogol, e Michiante, subentrato nella ripresa. Monopolio Fanfulla. I bianconeri di Lodi - oggi in tenuta giallorossa - propongono una formazione voltata all’attacco. Masella e Laraia infatti si staccano dalle loro posizioni di terzino sinistro e mezzala per supportare il trio offensivo Pavesi-Zeneli-Tiziano, andando a comporre una linea di cinque attaccanti, difficilmente arginabile dalla difesa di Pavesi. A dar man forte ai difensori centrali ci pensano Iosca e Pefano, che formano un quadrato compatto con Velaj e Tommasi. Dopo appena tre minuti, il Fanfulla si porta in vantaggio. De Giovanni, forse tradito anche dal vinto, manca l’impatto col pallone, si fa soffiare la sfera da Zeneli e lo atterra, vincendo il rigore. Sul dischetto va Laraia che batte Gorgone, con un siluro imprendibile sotto la traversa. I padroni di casa continuano a spingere e a poco dopo la metà del primo tempo raddoppiano. Zeneli mette al centro un cross forte e teso e Annarumma, che poco prima aveva salvato sulla linea una conclusione di Pavesi, insacca nella propria porta. Cinque minuti più tardi, ecco il tris. Angolo del solito Zeneli, Laraia si stacca dalla marcatura e, di controbalzo, la mette sotto al sette. Reazione Crema. Nell’intervallo, il tecnico Pavesi striglia i suoi, chiedendo loro di tirare fuori l’orgoglio, caratteristica che contraddistingue la formazione cremasca. La richiesta viene presa alla lettera e il Crema entra in campo con un altro piglio, più aggressivo e combattivo. Il baricentro si alza notevolmente e la pressione sugli avversari è efficace, conducendo spesso e volentieri ad un recupero alto del possesso. E così, gli ospiti accorciano il punteggio, segnando due reti. Entrambe portano la firma di Silvestro, che si conferma un killer d’area di rigore. La partita si stappa definitivamente ed entrambe le squadre cercano di mettere a segno un’altra rete. Soprattutto il Fanfulla, che ha più chance per calare il poker. Dopo aver colpito una traversa, i ragazzi di Mulazzi sfiorano ancora il gol con Corsaro, pescato da Mezzapelle in profondità, ma la sua conclusione termina sul fondo, alla destra del portiere cremasco. In pieno recupero, quando mancano pochi istanti alla fine del match, il Guerriero riesce ugualmente ad andare nuovamente in gol con Michiante che, sfruttando un rimpallo in area di rigore, infila Cagnoni e archivia definitivamente la pratica.

IL TABELLINO

FANFULLA-CREMA 4-2 RETI: 3’ rig., 34’ Laraia (F), 29’ aut. Annarumma (F), 16’, 27' st, Silvestro (C), 41’ st Michiante (F). FANFULLA (4-3-3): Vaccari 6 (1’ st Belitrandi 6) Pirotta 6.5, Masella 7.5, Velaj 6, Iosca 6.5 (19’ st Falco 6), Tommasi 7, Laraia 8 (10’ st Corsaro 6), Pefano 6.5 (39’ Pria 6), Pavesi 7 (10’ st Michiante 7) , Zeneli 7.5 (10’ st Caputo 6), Tiziano 7 (19’ st Mezzapelle 6.5). All. Mulazzi 7. CREMA (4-3-3): Gorgone 6 (1’ st Cagnoni 6), Annarumma 5.5, Boldrini 6, El Hadad 5.5 (25’ st Drief 6), Accardi 5.5, De Giovanni 5.5, Meleqi 5.5, Bolli 6, Silvestro 7.5, Labo 6 (23’ st Rossi 6), Dossena 6. All. Pavesi 6.5. ARBITRO: Agazzi di Milano 6. AMMONITI: Velaj (F), Meleqi (C), Corsaro (F).

LE PAGELLE

FANFULLA Vaccari 6 In carrozza. Fino a quando c’è lui in campo, il Crema non è mai pericoloso 1’ st Belitrandi 6 Incolpevole sulla doppietta di Silvestro, è reattivo in alcune circostanze. Pirotta 6.5 Bloccato dietro, ma sempre attento e tosto nei contrasti. Masella 7.5 È un terzino solo in distinta, perché in campo è costantemente proiettato in avanti, sulla linea degli attaccanti. Velaj 6 Il palcoscenico difensivo se lo prende il suo socio Tommasi, ma lui è concentrato e non sfigura. Iosca 6.5 Con Pefano forma una coppia intelligente. Raramente sbaglia la scelta della giocata. 19’ st Falco 6 Garantisce corsa a centrocampo. Tommasi 7 La palla persa nel primo tempo è l’unica sbavatura di una partita perfetta. Dominante. Laraia 8 Come Masella, parte da una posizione per finire direttamente in linea con le punte. Sblocca la gara con un rigore perfetto, la chiude con una girata tutt’altro che facile. 10’ st Corsaro 6 Sfiora il gol, ma sbaglia misura di qualche centimetro. Pefano 6.5 Tanta quantità e qualità per quasi un tempo, poi è costretto ad uscire per un infortunio al ginocchio. 39’ Pria 6 Prosegue sulla stessa scia dei due titolari, disputando una buona gara. Pavesi 7 Svaria e gioca da sponda, sfornando una prestazione da attaccante totale. 10’ st Michiante 7 Chiude la partita dalla panchina, dimostrando freddezza davanti alla porta. Zeneli 7.5 Si procura il rigore e sforna l’assist per il terzo gol. Il suo continuo svariare fa venire il mal di testa alla difesa cremasca. 10’ st Caputo 6 Agisce sulla fascia destra, dando il suo contributo. Tiziano 7 Come tutto il reparto avanzato, è autore di una grande prestazione. 19’ st Mezzapelle 6.5 Entra molto bene in partita e serve l’assist che chiude la gara. All. Mulazzi 7 Gran primo tempo dei suoi, dominato totalmente. Dopo un blackout fisiologico, la squadra si riprende e porta a casa la vittoria. CREMA Gorgone 6 Non può nulla sui tre gol subiti. 1’ st Cagnoni 6 Compie qualche buona parata. Annarumma 5.5 Al di là dello sfortunato autogol, non riesce mai a contenere Zeneli. Boldrini 6 Fa valere la sua corsa e spinge fino a quando ne ha. El Hadad 5.5 Vertice basso del centrocampo, fatica a schermare le offensive avversarie e a far girare il pallone. 25’ st Drief 6 Entra bene e combatte in mezzo al campo. Accardi 5.5 Complicato contenere le punte del Fanfulla, oggi. Lui si arrangia e fa quello che può. De Giovanni 5.5 Causa un rigore che avrebbe potuto evitare e dà spesso l’impressione di essere in affanno. Meleqi 5.5 Nervoso, fatica a lasciare il segno sulla gara e rimedia anche un giallo. Bolli 6 Molto meglio nella ripresa, dove ci mette più verve e sfiora anche il gol. Silvestro 7.5 Per distacco, il migliore del Crema. Doppietta da vero bomber d’area di rigore e un’attitudine positiva, anche quando la barca stava naufragando. Labo 6 A correnti alterne. Si vede poco, ma quando riceve palla prova a rendersi pericoloso, duettando con Silvestro. 23’ st Rossi 6 Si impegna là davanti, ma incide poco. Dossena 6 Di sacrifico sulla destra, serve lui l’assist per il primo gol. All. Pavesi 6.5 I suoi vanno in blackout nei primi quarantacinque minuti, poi si svegliano e dimostrano di essere una squadra combattiva. ARBITRO Agazzi di Milano 6 Qualche cartellino mancato, ma nel complesso è sufficiente.
  Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400