Cerca

Under 17

Fair Play Cup: palo Tucci, Lucento-Alpignano la decide il centrale Rigatto

A seguire, il Vanchiglia pareggia in 10 con il Fossano, il Pinerolo batte 2-0 il Volpiano

Tucci Ferrarese

Gabriele Tucci vs Andrea Ferrarese (foto Cassarà)

Cinque punte e mezzo in campo dal primo minuto, Lucento-Alpignano prima gara del torneo Fair Play Cup però la decide un centrale, Mattia Rigatto che di testa a metà del secondo tempo (due frazioni da 25') batte Martino sull'ennesimo calcio d'angolo battuto da Occhiogrosso. Tanta attesa per vedere all'opera le nuove squadre di Alessandro Pierro e Giorgio Manavella, all'esordio ufficiale sulla panchina dell'Alpignano, c'era l'ex di turno Gabriele Tucci anche lui alla prima con il Lucento, ben marcato dall'ex compagno Andrea Ferrarese. 

Tridente per l'Alpignano con Gamberoni e i nuovi arrivi Laureana e Giancola in attacco, in mezzo al campo c'è Degioanni altro volto nuovo arrivato dal Giaveno Coazze, solo in tribuna l'ex Toro Panetta, fermo ai box. Lucento con una sperimentale difesa a tre Lupo-Rigatto-Caruso, Palumbo gioca da trequartista dietro il tandem Tucci-Fabozzi. E' proprio l'ex Pro Eureka Palumbo a impegnare per primo Martino, bravo in uscita a chiudergli lo specchio della porta. Si fa vedere Tucci che sfonda a sinistra mette in mezzo per Fabozzi, palla ribattuta da Martino a un metro dalla porta, salva sulla linea Irimia sulla successiva conclusione di Occhiogrosso a porta praticamente vuota. L'Alpignano si va vedere soprattutto con le percussioni di Giancola e Gamberoni, molto attivi, sui quali Occhiogrosso da una parte e Virelli dall'altra in ripiego spesso devono aiutare i centrali lucentini. Nella ripresa infortunio per Palumbo, portato fuori dal campo in braccio, il palo scheggiato da Tucci da posizione defilatissima dopo aver saltato anche Martino in uscita e il colpo di testa vincente di Rigatto, che dopo l'uscita dell'ex Alpignano si riprende anche la fascia da capitano. 

Nella partita successiva il Vanchiglia di Giorgio Tonino pareggia 0-0 con il Fossano, granata quasi subito in dieci per il rosso diretto a Flyod per fallo da ultimo uomo, mentre il Pinerolo di Carlo Barberis super 2-0  il Volpiano con le reti di Diciancia nel primo tempo e Piano nel secondo.

IL TABELLINO

LUCENTO-ALPIGNANO 1-0

RETE: 17' st Rigatto.

LUCENTO (3-4-1-2): Mattiello 6; Lupo 6.5, Rigatto 7.5, Caruso 6.5 (12' st Palermo 6); Occhiogrosso 7 (23' st Burei sv), Borgotallo 6.5, Buffone 6.5, Virelli 6.5 (8' st Dino 6); Palumbo 6 (8' st Igbinakenzua 6); Fabozzi 6 (11' st Corcione 6), Tucci 6.5 (21' st Sofien sv). A disp. Perrone. All. Pierro 7. Dir. Balma, Borgotallo, Buffone, Palermo.

ALPIGNANO (4-3-3): Martino 7; Franco 6 (6' st Debilio 6), Ferrarese 7, Hattaki 6.5, Irimia 7 (12' st Seminerio 6); Spina 6.5, Degioanni 6 (6' st Sumin 6), D'Introno 6.5; Giancola 7 (15' st Rotolo 6), Laureana 6 (6' st Suppo 6), Gamberoni 6.5 23' st Solavaggione sv). A disp. Casalegno. All. Manavella 7. Dir. Bologna, Ferrarese, D'Introno, Franco.

ARBITRO: Alfred Nadjia di Torino 6.5.

NOTE: Angoli 5-1.

LE INTERVISTE

Alessandro Pierro, Lucento: «Tucci capitano? Giocatore che ha carisma e determinazione, una scelta per dare un segnale ai gruppo. La difesa a tre potrebbe una soluzione che durante l'anno potremo utilizzare, la proviamo adesso al torneo. Ho avuto buone indicazioni, sono contento, il gruppo è forte lavora bene. Cirillo? Andrà al Toro in settimana, sarò contento se lo terranno, altrimenti per lui la porta qui è sempre aperta»

Giorgio Manavella, Alpignano: «Ferrarese su Tucci non è stata una scelta tattica, utilizziamo le marcature a zona. Contento perché i ragazzi stanno assorbendo bene gli apprendimenti e li stanno mettendo in pratica, bene le uscite con la palla, siamo arrivati davanti alla porta dove è mancata la stoccata. Centrocampisti sempre bene in movimento, sia in fase di possesso che di non possesso, abbiamo fatto otto giorni di allenamento con doppia seduta tutti i giorni, bene i nuovi, credo molto nelle loro potenzialità»

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400