Cerca

Under 17

Palio di Torino: Palazzo, Luly e Taga griffano la super rimonta del Cenisia contro lo Spazio Talent Soccer. Viola in semifinale

I ragazzi di Curcio concedono un tempo agli avversari, ma grazie ad una ripresa perfetta e alle forze fresche dalla panchina riescono a ribaltare il risultato e garantirsi un posto tra le migliori 4 del torneo

Palio di Torino: Palazzo, Luly e Taga griffano la super rimonta del Cenisia contro lo Spazio Talent Soccer. Viola in semifinale

Alessio Taga, completa la rimonta del Cenisia

Apre lo Spazio Talent con Rihi e Occhipinti, ma in semifinale ci va il Cenisia di Curcio che, con una rimonta da 2-0 a 2-3 tutta nel secondo tempo, supera i gialloblù di Mugavero con una prova di nervi, caparbia e mentalità.

Amarezza per lo Spazio Talent Soccer. E' decisamente un risultato beffardo quello con cui si chiude la gara per i ragazzi dello Spazio Talent Soccer, in doppio vantaggio fino a mezz'ora dal termine e poi ripresa e superata dalla reazione veemente degli avversari. Il tecnico Mugavero decide di posizionare i suoi con un 4-3-3 con cui valorizzare le individualità del suo tridente: Iorfida tra i pali, Kapplani terzino destro, Restegno terzino sinistro, Russo e Belverde difensori centrali; in cabina di regia si posiziona Grimaldi, affiancato dalle mezze ali Occhipinti e capitan Del Monte; il tridente è composto da Rihi ala sinistra, Pozzi ala destra e l'imprendibile Badji centravanti. L'approccio alla gara dei gialloblù è ottimo: concentrazione ai massimi livelli in difesa, grande densità a metà campo e gli attaccanti pronti a ripartire in velocità, con Badji da subito ispiratissimo. Il gol del vantaggio arriva meritatamente al 10' quando, su un'affilatissima punizione dalla trequarti di Russo, l'estremo difensore del Cenisia non trattiene il pallone e Rihi è il più lesto di tutti ad avventarsi sul pallone e portare in vantaggio i suoi con un tap-in facile facile. Il primo tempo si chiude con STS in controllo del match e pericoloso in più occasioni. La ripresa si apre subito con il raddoppio dei Gialloblù: Occhipinti è freddissimo dal dischetto, spiazza Girardi e capitalizza al meglio la chance dagli undici metri portando i suoi sul 2-0. Da qui in poi più nulla. I ragazzi di Mugavero staccano la spina, palesando qualche difficoltà dal punto di vista della tenuta sia fisica che mentale. Il Cenisia ne approfitta con cinismo e tra il 45' e il 60' della ripresa trovano la via della rete per ben tre volte ribaltando completamente il risultato. Vani i tentativi disperati nel finale del STS; il Cenisia si difende con ordine e costringendo lo Spazio Talent Soccer ad una eliminazione che lascia tanto rammarico visto l'andamento del match.

Remuntada Cenisia. E' necessario un moto d'orgoglio e tantissimo carattere al Cenisia per ribaltare una situazione che sembrava davvero essersi complicata in maniera irreversibile. La prima metà della gara dei ragazzi di Curcio è decisamente da dimenticare; il tecnico opta per un 4-3-3 che però fatica a trovare le distanze tra i reparti. L'estremo difensore è Girardi, difeso dalla linea a quattro composta da capitan Sorbone, Lingua, Ballici e Feer; il regista è Palazzo, affiancato da Bruscella e Vizzi; ala destra Taga, ala sinistra Manavella e bomber Napoli prima punta. La gara del Cenisia, a parte pochissimi sprazzi, inizia dopo aver incassato il 2-0, quando è da poco cominciata la ripresa. A questo punto i Viola, oggi in tenuta bianca, tirano fuori tutta la grinta, la determinazione e la ferocia agonistica necessaria per rimettere in piedi la partita: prima Palazzo in mischia, poi il neoentrato Luly dal dischetto e infine Taga con una tocco morbidissimo di mancino siglano la remuntada pazzesca del Cenisia. Il risultato finale viene legittimato da diverse altre occasione capitate sui piedi dei ragazzi di Curcio ma non finalizzate a dovere, su tutte il palo colpito nel finale da un altro subentrato Gaina al termine di una splendida azione personale. Un altro aspetto decisivo ai fini del risultato è indubbiamente la lunghezza della panchina del Cenisia: non solo Luly e Gaina, ma anche Benso e Sezzano, per una sensazione di intercambiabilità dei singoli che potrà essere un fattore determinante durante l'arco della stagione.

IL TABELLINO

CENISIA-SPAZIO TALENT SOCCER 3-2
RETI (0-2, 3-2)
: 10' Rihi (S), 5' st rig. Occhipinti (S), 10' st Palazzo (C), 15' st rig. Luly (C), 23' st Taga (C).
CENISIA (4-3-3): Girardi 6, Sorbone 6.5, Feer 6, Palazzo 6.5, Ballici 6.5, Lingua 6, Taga 7.5, Vizzi 6 (10' st Benso 6), Napoli 7 (23' st Sezzano sv), Bruscella 6 (5' st Luly 7), Manavella 6 (5' st Gaina 7). A disp. Soccavo, Compierchio, Cicogna, Fezulla. All. Curcio 6.5. Dir. Picciano.
SPAZIO TALENT SOCCER (4-3-3): Iorfida 6, Kapllani 6.5 (17' st Grosso 6), Restagno 6, Grimaldi 6 (1' st Garruto 6), Russo 6.5, Belverde 6, Del Monte 7, Occhipinti 7, Pozzi Bilal 6 (25' st Osazuwa sv), Badji 7, Rihi 6.5. A disp. Aveta, Lefter, Colucci. All. Mugavero 6.5. Dir. Serra. ARBITRO: Badariotti di Pinerolo 7.
AMMONITI: 20' st Garruto (S), 28' st Luly (C), 36' st Luly (C).

ESPULSI: 36' st Luly (C).

LE PAGELLE

CENISIA

Girardi 6 Piccola incertezza in occasione del primo gol degli avversari, complice anche un terreno di gioco non in perfette condizioni.

Sorbone 6.5 Fisico prestante, buona gamba per fare su e giù sulla corsia destra. Cresce nella ripresa, come tutti i suoi compagni.

Feer 6 Molto attento in fase difensiva nel duello con Pozzi; più timido invece quando c'è da attaccare.

Ballici 6.5 Comanda la difesa e cerca di impostare dal basso sebbene il terreno di gioco non agevoli tale filosofia di calcio.

Lingua 6 Contenere Badji non è semplice quest'oggi; lui fa del suo meglio per limitare l'esplosività dell'attaccante avversario.

Palazzo 7.5 Sigla il gol con cui parte la rimonta; tanta qualità in mezzo al campo. Sfiora il gol con una splendida punizione dal limite dell'area.

Vizzi 6 Nel primo tempo fatica a trovare la giusta collocazione in campo; quando può cerca il fraseggio con i compagni di reparto. 

10' st Benso 6 Buona fisicità e tecnica per dar forze fresche nel momento più importante della gara.

Bruscella 6 Come Vizzi, anche lui è un po' imbrigliato tra le maglie avversarie nella prima metà della gara; lascia comunque intravedere una buona tecnica individuale. 

5'st Luly 7 Entra con grandissima verve e cattiveria; trasforma il rigore con scioltezza siglando il gol del momentaneo pareggio.

Taga 7 Con un suo strappo bruciante porta in vantaggio i suoi; bravissimo anche nel tocco dolcissimo con cui supera l'estremo difensore avversario.

Napoli 7 E' l'unico dei suoi che si salva in un primo tempo da dimenticare: abilissimo nel giocare di sponda e nel imbucare le due ali quando tagliano dentro il campo. (23' st Sezzano s.v.)

Manavella 6 Forse il meno brillante del tridente di Curcio; bravo nel dare ampiezza alla manovra allargandosi sulla sinistra.

5' st Gaina 7 Il suo ingresso è decisivo; punta sempre l'uomo e lo salta con semplicità. Combina bene con Napoli e nel finale sfiora un super gol con il destro.

All. Curcio 6.5 Tralasciando l'approccio alla gara rivedibile, i suoi ragazzi danno prova di grandissima tenuta mentale e anche di una condizione fisica già invidiabile, frutto evidentemente di un lavoro efficace nelle scorse settimane.

SPAZIO TALENT SOCCER

Iorfida 6 Gara attenta nonostante un terreno sconnesso potenzialmente pericoloso per l'estremo difensore. Sui gol degli avversari non ha colpe particolari

Restagno 6 Primo tempo senza sbavature; nella ripresa patisce le avanzate di Taga e le sovrapposizioni di Sorbone.

17' st Grosso 6 Entra in un momento davvero complicato per i suoi e non riesce ad incidere particolarmente.

Kapplani 6.5 Bel duello con Manavella; lui dimostra ottima grinta buona personalità quando c'è da proporsi in fase offensiva.

Russo 6.5 Personalità da leader e buon piede destro con cui si incarica del calcio piazzato da metà campo da cui nasce il gol del vantaggio dei suoi. 

Belverde 6 In marcatura a uomo su Napoli, nel primo tempo lo contiene efficacemente. Nella ripresa cala di lucidità.

Grimaldi 6 E' lo schermo davanti alla difesa e nel primo tempo fa un buon lavoro di filtro.

1' st Garruto 6 Con il suo ingresso Russo passa a metà campo e lui si posiziona al centro della difesa dove fatica a prendere le misure a Napoli e compagni.

Del Monte 7 E' capitano e cuore della mediana Gialloblù; ottimo senso della posizione e tecnica invidiabile.

Occhipinti 7 Centrocampista funambolico, a volte esagera nel tenere pallo, ma quando punta è difficile da arginare. Rigore calciato perfettamente.

Pozzi 6 In meno in palla del pacchetto offensivo di Mugavero, fatica a saltare l'uomo ma mostra comunque tanto spirito di sacrificio. (25' st Osazuwa s.v.)

Rihi 6.5 Gol da rapace con cui sblocca la gara nel primo tempo. Nella ripresa poche chance per fare male.

Badji 7 E' senza dubbio l'uomo più pericoloso dei suoi; velocissimo, bravissimo ad attaccare la profondità, pecca solo un po' di lucidità sotto porta.

All. Mugavero 6.5 I suoi ragazzi approcciano alla grande per poi spengersi nella ripresa. C'è ancora da lavorare dal punto di vista fisico ma i segnali positivi per il tecnico non sono di certo mancati.

Direttore di gara: Badariotti di Pinerolo 7 Assegna due rigori senza esitazione è fa la scelta giusta in entrambi i casi; mantiene sempre il controllo della gara.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400