Cerca

Under 17

Mercadante-Bsr Grugliasco: Sanfilippo è l'uomo dei miracoli, biancorossi alla prova del 9

I granata subiscono una batosta inaspettata, a nulla serve il gol di Petrov. Tempo fa il colpaccio

L'Under 17 di Tempo

I ragazzi del Grugliasco saccheggiatori a Mercadante

Il Grugliasco non fa prigionieri e arriva con bulldozer, gru e simili ad espatriare e a spazzare via un Mercadante apatico, senza identità e troppo arrendevole. Il risultato finale, 9-1, descrive al meglio quanto visto al campo, con una squadra sempre in controllo e un'altra che si limita a subire. Le avvisaglie della goleada si avvertono già dopo i primi dieci minuti, quando gli ospiti vanno sul 2-0. Il Mercadante non sembra reagire e i biancorossi non sono soddisfatti. Nel primo tempo arrivano anche il terzo e il quarto gol, mentre nella ripresa, le reti diventano cinque, poi sei, fino ad arrivare a nove, intervallate solo da un breve intervallo per un gol di Petrov che comunque non cambia l'assunto.

Grugliasco conquistatore, i granata non trovano la quadra. I biancorossi di Tempo arrivano al Mercadante consci di aver perso punti per strada, e che la classifica non rispecchia le loro reali qualità. I ragazzi vogliono a tutti costi dimostrare il loro reale valore, e si presentano in terra "nemica" con un 4-4-2 molto mobile, con Pitzalis e Sanfilippo sulle fasce, ma liberissimi di spaziare lungo il centrocampo. Davanti largo all'estro della coppia Mainardi-Bombieri. Il Mercadante di Naretto risponde con uno speculare 4-4-2, con Fierro sulla destra con compiti difensivi precisi e Tancau sulla sinistra. In attacco Tagliarino orbita intorno a Petrov. Il tecnico granata ha impostato una gara difensiva, e questo appare chiaro sin dalle prime battute, mentre il Grugliasco è ben contento di prendere il controllo delle operazioni. Il fortino dei padroni di casa, però, dura ben poco, visto che, nonostante i compiti precisi, i difensori del Mercadante fanno una fatica enorme a contenere gli assalti portati a pieno regime dagli ospiti. Al primo vero attacco i granata capitolano: Pitzalis, molto largo a sinistra, vede in mezzo il taglio di Mainardi e lo serve con i tempi giusti; Tancau, vedendo il pericolo, è costretto ad arretrare a dare una mano, ma commette fallo in piena area di rigore; per l'arbitro non ci sono dubbi, è calcio di rigore: dal dischetto va Bombieri che calcia forte, D'Angelo indovina l'angolo ma la palla è troppo alta e l'estremo difensore non ci arriva. Doccia fredda per i ragazzi di Naretto, che, tolta qualche velleitaria conclusione da fuori, non riescono a risponder come si deve. Il Grugliasco, invece, è galvanizzato, e non sembra volersi fermare. Passano pochi minuti e i biancorossi raddoppiano: Bombieri si ritrova la palla tra i piedi in posizione defilata, dopo un'azione confusa al limite dell'area; il numero 11 mette in mezzo come può dove c'è Sanfilippo che, con un gran movimento, evita il difensore e segna da ottima posizione. E' un assolo per i ragazzi di Tempo, che trovano spazio come e quando vogliono, mentre gli avversari si fanno schiacciare troppo facilmente. Là davanti i soli sforzi del duo Petrov-Tagliarino ovviamente non bastano, e gli ospiti possono dilagare: al 24' Tamir sbaglia in disimpegno e Sanfilippo ne approfitta per servire l'avanzato Mainardi, che controlla in qualche modo e batte D'Angelo in uscita. I biancorossi sono assoluti padroni del campo e arrivano al tiro come e quando vogliono, soprattutto con un ispirato Trivero. Alle porte dell'intervallo arriva anche il poker: Pitzalis batte un corner dalla destra; Sanfilippo taglia bene sul primo palo, controlla la palla con un po' di fortuna e batte ancora una volta D'Angelo. L'arbitro fischia due volte, tutti negli spogliatoi.

Il Grugliasco non si ferma, a picco il Mercadante. Le squadre ritornano in campo con gli stessi 22, e come gli interpreti, non cambia neanche il canovaccio. Passano appena otto minuti prima che il motore biancorosso torni a funzionare: Trivero, dopo tanto provare, finalmente trova il jolly da fuori area con una gran botta dai 30 metri che D'Angelo prova a parare, senza successo. Arriva anche il 6-0 pochi minuti dopo da un altro angolo, questa volta battuto corto da Bombieri per Mainardi, che appoggia ancora per il numero 11 che da posizione molto defilata prova la botta, con la palla che batte sulla traversa e varca la linea, imprendibile. Sembra metterci almeno l'orgoglio il Mercadante, quando al 18' segna il proverbiale gol della bandiera su un bello scambio Tagliarino-Petrov, concluso da quest'ultimo con un tiro debole ma preciso che sorprende Cavallo. E' solo una pagina, però, di un libro che narra le grandi gesta del Grugliasco, che dilagano ancora nei minuti successivi con un gran gol di Fotia da fuori che toglie le ragnatele dal sette, uno scavetto di Casetta corretto in porta da Ciminelli e una punizione dai 25 metri di Marchetti che scivola sotto le braccia di D'Angelo, che dopo tanti gol presi ma nessun errore degno di nota, sbaglia anche lui. Nonostante tutte le difficoltà del caso, rimane inspiegabile l'atteggiamento dei padroni di casa, completamente annullati dal bel gioco palla a terra avversario, barricati dietro un fortino di cartapesta. Per Tempo, invece, sarà una settimana bella e difficile allo stesso tempo. I suoi ragazzi hanno dimostrato di essere un grande gruppo, forte e coeso, ma non devono adagiarsi su questo gran risultato, e ricominciare da subito a lavorare per la salvezza.

IL TABELLINO

MERCADANTE-BSR GRUGLIASCO 1-9
RETI (0-6, 1-6, 1-9): 5' rig. Bombieri (B), 10' Sanfilippo (B), 24' Mainardi (B), 46' Sanfilippo (B), 8' st Trivero (B), 14' st Bombieri (B), 18' st Petrov (M), 25' st Fotia (B), 36' st Ciminelli (B), 45' st Marchetti (B).
MERCADANTE (4-4-2): D'Angelo 6, Coulibaly 5.5 (25' st Khazzar 6), Abate 5.5 (14' st Sforza 6), Tamir 5.5 (6' st Bensiah 6), Olanrewaju 6, Poli 6, Fierro 6 (10' st Diouf 6), Tancau 6 (16' st Ghy 6), Petrov 7, Amen 6 (6' st Martinelli 5.5), Tagliarino 6.5 (19' st Trunfio 5.5). A disp. Elhefny. All. Naretto 5.5. Dir. Pasquero - Tagliarino.
BSR GRUGLIASCO (4-4-2): Cavallo 6 (18' st Quartana 6), Macciola 6 (10' st Nave 6), Trivero 7.5, Isnardi 6.5, Risso 7 (27' st Marchetti 6.5), Brocci 6.5, Pasqua 7 (18' st Bischi Pietro 6), Sanfilippo 9, Pitzalis 7 (25' st Casetta 7), Mainardi 7.5 (14' st Ciminelli 7), Bombieri 8.5 (16' st Fotia 7). A disp. Marra. All. Tempo 7.5. Dir. Marra.
ARBITRO: Pirrello di Torino 7.
AMMONITI: 4' Tancau (M).

LE PAGELLE

MERCADANTE
D'Angelo 6
Ha bisogno del pallottoliere a fine partita per tenere il conto dei gol avversari, ma le colpe sue si riducono alla punizione sul finire di partita, quando ormai le teste di tutti erano alla doccia di fine gara. Ha un calcio degno del miglior Reina.
Coulibaly 5.5 Ha il compito di tenere in marcatura Mainardi, ma le volte in cui riesce a limitarlo sono davvero poche. Lascia troppo spazio all'attaccante per girarsi, che fa quello che vuole nella sua zona.
25' st Khazzar 6 Ci prova con qualche buon inserimento.
Abate 5.5 Sanfilippo lo scherza a più riprese, senza che lui riesca a fare nulla. I compagni non gli danno una mano e lui subisce per tutta la partita.
14' st Sforza 6 Come i suoi compagni non può molto per rimettere in piedi la partita, ma ha il merito di non sfigurare.
Tamir 5.5 Pesa l'errore su un facile disimpegno in occasione del terzo gol. Fa fatica in generale in mezzo al campo, dove alterna buone giocate difensive a buchi clamorosi.
6' st Bensiah 6 Anche lui prova a marcare a uomo attaccanti e centrocampisti avversari, riuscendoci solo a volte.
Olanrewaju 6 Uno dei pochi che salva la faccia dietro, spesso è in ottima posizione per intervenire e lo fa senza troppi complimenti. Purtroppo con l'esempio non riesce a guidare la difesa.
Poli 6 Gioca molto bene di testa, aiutato dalla stazza imponente, ma paga la poca mobilità di gambe, facendosi superare troppo facilmente in velocità.
Fierro 6 E' lui ad arretrare per formare una linea a 5 che nelle intenzioni di Naretto dovrebbe limitare le avanzate avversarie. Peccato che serva la coesione con il centrocampo per una fase difensiva efficace, cosa che non avviene, lasciando il numero 7 in marcatura singola con Pitzalis, che spesso va via.
10' st Diouf 6 Segue bene la linea difensiva, ma sta troppo dietro al suo uomo, dimenticandosi della palla.
Tancau 6 Il fallo da rigore è suo, ma arriva a seguito di una copertura disperata per un buco in mezzo. E' uno dei più combattivi, nonostante non lasci il segno come vorrebbe.
16' st Ghy 6 Qualche tentativo avanzato, senza successo.
Petrov 7 Abile nel controllare la palla quando sembra persa, il gol legittima una partita che, in mezzo al disastro generale, si può definire sopra le righe. Attivo davanti, fa buone sponde e combatte.
Amen 6 Non sempre ben posizionato, dovrebbe fare da collante tra i reparti ma non riesce a superare il costante pressing biancorosso.
6' st Martinelli 5.5 Perde tempo a litigare con Trunfio, piuttosto che pensare alla partita. Fa intravedere qualche colpo interessante, ma servono a poco.
Tagliarino 6.5 Con Petrov forma un tandem che, se adeguatamente supportato, potrebbe fare davvero male. Lui è il più mobile dei due, spaziando per tutto l'attacco senza però trovare la palla molto spesso. Quando ce l'ha, come in occasione del gol, inventa.
19' st Trunfio 5.5 Dovrebbe fare il vice-Fierro, tornando sempre per dare una mano alla difesa, ma si dimentica della doppia fase e lascia praterie dalla sua parte.
All. Naretto 5.5 C'è tantissimo da lavorare su questa squadra, incredibilmente già in doppia cifra, ma senza una vera identità e con interpreti che si arrendono alla prima difficoltà. Errori difensivi lampanti e un atteggiamento paurosamente passivo, il cocktail perfetto per una debacle come questa.

Il Mercadante di Naretto

BSR GRUGLIASCO
Cavallo 6 Si fa cogliere leggermente impreparato sul tiro da fuori di Petrov, comunque precisissimo, ma è solo una goccia nel mare che i suoi compagni portano al Mercadante.
18' st Quartana 6 Entra quando la gara non ha più nulla da dire e non deve praticamente mai toccare la palla.
Macciola 6 Alterna ottimi spunti a qualche imprecisione con i piedi che, in altre occasioni, sarebbe potuta costare. Ha però la grande caratteristica di provare a rimediare immediatamente ai propri errori.
10' st Nave 6 Gara di posizione, si allarga quando deve e rientra in tempo.
Trivero 7.5 Ci prova in tutti i modi da fuori, fino a che non ci riesce segnando un gran gol da lontano. Liberissimo di prendere campo a sinistra, non si fa pregare e con Pitzalis fa malissimo ai granata. Motorino continuo.
Isnardi 6.5 I pochi pericoli che il Mercadante sembra creare vengono spesso sventati da lui, sempre in tempo per intervenire sia di testa che di piede.
Risso 7 Ha le chiavi del centrocampo e i compagni lo cercano appena riescono, segno di grande fiducia. Usa tanto e bene l'esterno piede per allargare il gioco e dare inizio agli assalti.
27' st Marchetti 6.5 Segna il gol che pone fine alle ostilità con una punizione che lo premia, anche se è palese la complicità di D'Angelo.
Brocci 6.5 Della coppia centrale è quello con i piedi più educati, e infatti Tempo gli dà anche compiti di impostazione dal basso. Ci sa fare anche quando deve fare il suo ruolo nel senso più stretto del termine, ovvero difendere.
Pasqua 7 Con Risso mette a ferro e fuoco il centrocampo, con i due che sono padroni incontrastati. Nonostante non figuri per nessun assist o gol gioca una grande partita in cabina di regia, andando anche vicino a segnare.
18' st Bischi Pietro 6 Prova anche lui a centrare il bersaglio da fuori, con esiti non felici.
Sanfilippo 9 Il vero dominatore della giornata. Corre per quattro, riuscendo a superare in velocità giocatori entrati dalla panchina più freschi di lui, e impatta la partita in ogni modo possibile: con i passaggi, con i gol, con gli inserimenti. Un capitano di un gruppo fantastico.
Pitzalis 7 A fine partita gli manca solo il gol. Fa tutto il resto per la squadra, con tantissima corsa, un assist e il passaggio decisivo sul rigore procurato da Mainardi.
25' st Casetta 7 Attivissimo sin dai primi minuti, non vuole essere da meno dei suoi compagni e va vicino al gol con un palo clamoroso e uno scavetto che Ciminelli corregge in porta.
Mainardi 7.5 Fisico e tecnica, un mix devastante. Lo marcano in tutti i modi ma lui ne esce quasi sempre vincitore, giocando, nonostante la posizione avanzata, più per i compagni che non per se stesso.
14' st Ciminelli 7 Bravo a ribadire in rete il pallonetto di Casetta. Corre tanto e si fa notare.
Bombieri 8.5 Doppietta che mette in luce tutto il suo arsenale. Calcia benissimo il rigore e trafigge D'Angelo con un gran tiro da fuori, oltre a giocare una quantità incalcolabile di palloni. Regala anche l'assist in occasione del primo gol di Sanfilippo.
16' st Fotia 7 Viene da un momento sicuramente non facile, e l'eurogol con cui si sblocca potrebbe aprirgli finalmente una stagione in cui il Grugliasco, con lui al massimo della forma, può sognare.
All. Tempo 7.5 Difficile trovare aggettivi per la prestazione messa in scena al Mercadante. I suoi ragazzi giocano benissimo, ubriacando gli avversari con un giro palla fluido e efficace, mentre sotto porta non perdonano. In difesa passa poco o nulla e il centrocampo sembra in stato di grazia. Messi da parte gli scivoloni evitabili, questa squadra può davvero far male a chiunque.

ARBITRO: Pirrello di Torino 7 Ammonisce solamente in occasione del rigore, e poi non utilizza più i cartellini, anche perché non ce n'è più bisogno. Contribuisce a tenere tranquilla una partita che poteva innervosirsi facilmente.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400