Cerca

Under 17

Borgovercelli-Juve Domo: Stress apre e chiude, nel mezzo grinta ossolana tradotta in pratica da Ricchi e Dresco

Punti pesanti in chiave play out per entrambe le squadre: il team di Carnovale poteva gestire meglio il vantaggio, quello di Scarpa dopo il 2-2 ha avuto l'occasione per il controsorpasso

Lorenzo Dresco Juve Domo

Lorenzo Dresco, attaccante della Juve Domo, sul campo di Villata adattato a fare il terzino e autore del provvisorio 1-2

Un 2-2 che ci può stare tra Borgovercelli e Juve Domo. Padroni di casa subito avanti, ma incapaci di gestire al meglio il vantaggio pur con il favore del campo assai pesante, Gli ossolani così hanno sfoderato la loro proverbiale grinta ribaltando l'incontro. Dopo un altro periodo scialbo della gara ci ha pensato Stress a ravvivare tutto segnando prima il pari e mancando poi il controsorpasso. In classifica entrambe le squadre restano in zona play out e ad aver sprecato un'occasione per fare un passo in avanti è stata sicuramente la formazione di Gigi Scarpa.
Regna Stress Il campo è pesante e il Borgovercelli prende meglio le misure da subito. Al 2' subito un cross dalla destra verso l'area, Dresco è in vantaggio su Stress ma stoppa male la palla e innesca l'attaccante borghino che piomba alle sue spalle e infila di potenza a Bassi incolpevole. 1-0. Anche la Juve Domo ha la sua occasione dovuta ad un errore avversario di Zhivanaj nel rilanci al 5' ma alla fine è lo stesso portiere con una presa a terra a sventare l'insidia. Alla ripartenza successiva, però, si fa ancora pericolosa la squadra di Scarpa con una botta di Mattei che termina di poco sul fondo alla destra di Bassi. Nei minuti successivi tanta lotta ma poco costrutto nonostante il campo inizi a diventare più duro, con entrambi gli attacchi bloccati dalle difese avversarie sulla tre quarti.
Ribaltone ossolano Non a caso se pareggio ossolano deve essere, eccolo arrivare da calcio piazzato. Al 29' palla spadellata in mezzo, sul secondo palo Ricchi si destreggia bene anche qui sfruttando una scivolata avversario, e infila rasoterra incrociando. 1-1. Passa un minuto e Zhivanaj è attento nel bloccare la palla prima che si infili sotto la traversa per un colpo di testa di Altieri. Dalla parte opposta lavoro anche per Bassi che al 34' esce bene coi pugni su una punizione di Bottalico. È un buon momento per il Borgovercelli e sempre sugli sviluppi di una palla inattiva calciata da Bottalico, Barone di testa spedisce sul fondo. La chance più nitida per il nuovo vantaggio borghino capita però al 44' quando con una sassata da fuori Mattei centra in pieno la traversa. Allo scadere ancora Bottalico ha una punizione a favore da buona posizione ma sciupa non inquadrando lo specchio della porta. Ad inizio ripresa al 2' subito un tiro di Baroni con palla comunque larga tendente ad allontanarsi dalla porta dopo il calcio, ma l'occasione più lampante per il 2-1 ce l'hanno gli ospiti: al 12' passaggio arretrato da fondo campo sulla sinistra di Carnovale, al centro sono tutti fuori tempo e allora arriva di gran carriera Ricchi che spara incredibilmente sul fondo all'altezza del dischetto del rigore. Poco male. Passano 60 secondi e Dresco rimasto in attacco dopo un'azione precedente riceve palla al limite, scarta un avversario e deposita di mancino alle spalle di Zhivanaj. 1-2.
Un punto per ciascuno La Juve Domo ora sembra controllare bene la partita e lo fa effettivamente per un buon quarto d'ora. Ma al 29' bella giocata da Stress che sradica palla in serie a due giocatori avversari e di destro fulmina Bassi sul palo lontano. 2-2. Tutto ciò rende il finale imprevedibile, insieme all'espulsione di Ricchi a 10' dalla fine. Ma al 38' ancora Stress da buona posizione calcia fuori mentre al 43' una punizione di A. Carnovale è ben controllata da Zhivanaj. Finisce così 2-2, al triplice fischio dell'arbitro Francesco Marcantonio di Vercelli (molto buona la sua direzione di gara) con entrambe le squadre che possono avere qualche rammarico per come è stata gestita la partita nelle varie fasi della gara. 

IL TABELLINO

BORGOVERCELLI-JUVE DOMO 2-2
RETI:
2' Stress (B), 29' Ricchi (J), 13' st Dresco (J), 29' st Stress (B).
BORGOVERCELLI (4-3-3):
Zhivanaj 6.5, Abbane 7, Ponzi 6.5, Bottalico 6, Conte 7, Zurlo 7, Barone 6, Siviero 6 (33' Crivellari 6), Idiaghe 6, Mattei 6.5, Stress 7.5. A disp. Jabar, Palestro, Caruso, Falcone, Platè. All. Scarpa 6.5.
JUVE DOMO (4-3-3):
Bassi 6.5, Dresco 7, Repetto 6.5, Tomola 7, Santin 7, Pizzi 6.5 (35' st Borsella), Giorgis 6, A. Carnovale 6.5, Altieri 6, Janic 6.5, Ricchi 6. A disp. Lomazzi, Zanetta, Ticozzi. All. Carnovale 6.5.
ARBITRO:
Marcantonio di Vercelli 7.
ESPULSI:
36' st Ricchi (J).
AMMONITI:
Barone (B), Repetto, Carnovale, Altieri, Bassi (J).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400