Cerca

Under 17

Assago-Città di Vigevano: Schiavone e Cordova fanno la voce grossa contro i ragazzi di Falsone, milanesi in corsa playoff

I gialloblù si impongo con un risultato netto e rotondo condito da un'eccellente prestazione corale

Assago-Città di Vigevano: Schiavone e Cordova strapazzano i ragazzi di Falsone

La formazione titolare dell'Assago in campo per la partita

Prova di forza notevole dei ragazzi di Fortunato, che grazie ad un atteggiamento voglioso, propositivo e incalzante, dominano in lungo e in largo uno dei pochi match disputati del girone E vincendo 7-1. Una gara vissuta in perenne controllo del possesso, e in costante proiezione offensiva con smisurate energie mentali e fisiche. Prestazione monstre da parte di un collettivo che sembrava aver perso fiducia e smalto nelle ultime settimane. Menzione d’onore per tutto il reparto offensivo gialloblù, che a tratti è sembrato impossibile da contenere. Per gli ospiti una brusca ed ingenerosa sconfitta, sintomo di una giornata dove nulla è andato nel verso sperato da Falsone. Pochi i giocatori che meritano un encomio, e pochissimi gli spunti positivi che questa giornata ha offerto. Una battuta d’arresto comprensibile all’interno di un campionato di questo livello, ma che deve far riflettere sul futuro atteggiamento ed approccio alla partita.

Assago all’assalto. Dopo la primissima occasione ospite, capitata sui piedi di Galbiati e neutralizzata abilmente da Carnevale, i gialloblù si scuotono dal torpore e ingranano le marce alte grazie alla coppia offensiva Schiavone-Turetti. Un duo che si mostra da subito brillante, in palla e che impiega solamente 5 minuti per concretizzare l’estrema, e non solo apparente, pericolosità. È il numero 11 a servire il compagno con una splendida palla di prima in profondità; Turetti controlla e si smarca con una fantastica finta di corpo lasciando partire in destro. Una conclusione radente che si insacca all’angolino. I due giri d’orologio successivi sono un concentrato di pura ferocia agonistica dei ragazzi di fortunato, i quali chiudono gli ospiti nella propria metacampo con un pressing asfisiante e ordinato. In 120 secondi infatti i gialloblù sfiorano il raddoppio con Portochese, Pedroni e Schiavone; per poi trovarlo proprio con quest’ultimo che conclude piazzando il destro alle spalle di Carnevale, sul perfetto suggerimento di Turetti, che restituisce quindi il favore. Da qui in poi è un assalto totale da parte dei padroni di casa, i quali colpiscono due volte il montante, prima con il solito Schiavone e poi con Cordova, e sbagliano una quantità ingente di occasioni da rete davanti a Cardinale con Turetti e Bareggi. Il meritatissimo terzo gol arriva quindi allo scoccare del recupero, grazie ad un’azione magistrale e perfettamente orchestrata dai gialloblu: Bareggi riceve palla sulla fascia destra e scarica un cross basso su cui si avventa Cordova. Il numero 9 ha l’intuizione di far scorrere la palla, senza toccarla, alle proprie spalle giunge infatti, l’accorrente Schiavone, il quale ,di interno piede e di prima intenzione, spedisce nuovamente all’angolino il destro sotto gli occhi di un Cardinale inerme. Gara che sembra totalmente congelata e appannaggio degli assaghesi, una convinzione che viene repentinamente minata all’alba dell’intervallo. Calcio d’angolo battuto con intelligenza da Galbiati, che imbecca Faye a centroarea, perso completamente dalla difesa dei padroni di casa. Il centravanto ospite colpisce in maniera perfetta trafiggendo Siani sul proprio palo. Un’iniezione di fiducia necessaria per Falsano nel rientrare negli spogliatoi con positività in vista della seconda frazione.

Tripudio gialloblu. Seconda frazione che infatti vede gli ospiti partire con un atteggiamento totalmente diverso, anche grazie al nuovo assetto tattico schierato da Falsone, con una mediana più folta nel tentativo di controllare maggiormente il palleggio. È pero un predominio del tutto effimero che si spegne fisiologicamente, infrangendosi contro la compattezza della compagine padrone di casa, la quale, dopo aver fatto sfogare per il primo quarto d’ora i biancorossi, colpisce a freddo con una combinazione verticale tra il neoentrato Strazzera e Cordova. Quest’ultimo riesce a sbloccarsi alzando la traiettoria della conclusione destrorsa, indirizzandola sotto l’incrocio. È la marcatura che segna definitivamente l’incontro e che brucia istantaneamente le ultime energie mentali rimaste al Vigevano. I gialloblù invece, sospinti dalle giocate di qualità dei singoli danno vita ad una vera e propria festa del gol, a cui partecipano volentieri anche i nuovi ingressi, ed in particolar modo Pasqualone. Il numero 19 entrato per gli ultimi scampoli di partita sigla una doppietta di pregevolissima fattura, ed abbina il suo senso del gol a giocate di classe negli spazi sostenute da un instancabile Gencarelli. Il tutto prima dell’ultima e definitiva perla di Cordova, che chiude marcature e mattinata con un mortifero sinistro incrociato.

IL TABELLINO

ASSAGO-CITTA' DI VIGEVANO 7-1 
RETI: 5' Turetti (A), 7' Schiavone (A), 45' Schiavone (A), 47' Faye (C), 15' st Cordova (A), 32' st Pasqualone (A), 35' st Pasqualone (A), 41' st Cordova (A).
ASSAGO (4-2-3-1): Siani 6.5, Pedroni 6.5 (27' st Zangrossi sv), Portochese 6.5, Gencarelli 7.5, Greco 7, Zampieri 6.5, Bareggi 7 (37' st El Fadile  sv), Terrini 7 (38' st Pallai sv), Cordova 8.5, Turetti 8 (1' st Strazzera 7), Schiavone 8.5 (30' st Pasqualone 7.5). A disp. Nassuato, Fusari, Guerzoni. All. Fortunato 7. Dir. Pedroni.
CITTÀ DI VIGEVANO (4-4-2): Carnevale 6.5, Magaletto 5.5 (2' st El Mouch 6.5), Brunello 6, Fiori 6.5, Mura 5.5, Mohamed  6 (31' st Gardin sv), Giorgianni 6, Galbiati 6.5 (30' st Faye sv), Faye 6.5, Infantino 6, Piccioli 6. A disp. Serraj. All. Falsone 6.
ARBITRO: Allegrone di Pavia 6.5.
AMMONITI: Mura (C).

LE PAGELLE

ASSAGO

Siani 6.5 Compie un paio di interventi notevoli, e si mostra sempre sicuro nelle uscite. Inoperoso per gran parte del match.
Pedroni 6.5 Buon approccio alla gara, attento nelle chiusure e propositivo in fase di spinta (27' st Zangrossi sv).
Portochese 6.5 Buona prova del laterale sinistro. Non soffre mai i tagli delle ali grazie alle prorie diagonali difensive. Sinistro pericoloso sui calci piazzati.
Gencarelli 7.5 Giocatore duttile, con grande capacità di corsa e fini qualità tecniche. Centrocampista tuttofare di classe che non sbaglia mai la scelta della giocata.
Greco 7 Il capitano blinda la difesa grazie alle brillanti letture di marcatura preventiva, e intervesti tempestivi.
Zampieri 6.5 Altra gara solida e ordinata dell'attento centrale gialloblu. Non rischia mai ed è sempre posizionato correttamente.
Bareggi 7 Primo tempo frizzante, giocato su ritmi altissimi e con continui inserimenti. Cala leggermente nella ripresa, ma i suoi continui movimenti danno spazio alla manovra dei padroni di casa (37' st El Fadile sv).
Terrini 7 Il vero fulcro del gioco dei ragazzi di Fortunato. Un regista dai piedi buoni che riesce sempre a trovare la soluzione migliore anche nei momenti più concitati (38' st Pallai sv).
Cordova 8.5 Oltre alla doppietta con cu sigilla il match, sfoggia una prestazione totale. Costantemente pericoloso in ogni zona del campo, anche nel gioco aereo. I suoi tagli offensivi squarciano la difesa ospite.
Turetti 8 Una prima frazione di livello stellare. Perfetta l'intesa con Schiavone, con cui scambia ripetutamente posizione e pallone. Devatsante sulla trequarti, rimane negli spogliatoi preservato da Fortunato. 
1' st Strazzera 7 Entra con il piglio giusto, affamato e voglioso di conribuire alla festa. Sfortunato a non trovare la rete che avrebbe meritato.
Schiavone 8.5 Anch'egli autore di un primo tempo straordinario. La doppietta è solo la punta dell'iceberg di una gara completa e propositiva. Tecnica di base e rapidità di livello elitario.
30' st Pasqualone 7.5 Un quarto d'ora eccellente, sugellato da una splendida doppietta.
All. Fortunato 7 Prova di spessore che permette ai milanesi di volare in lotta per il playoff.

CITTÀ DI VIGEVANO

Carnevale 6.5 Subisce sette reti, ma la maggior parte delle volte è praticamente incolpevole. Le sue parate evitano un passivo ancora più ingeneroso.
Magaletto 5.5 In costante apprensione nel primo tempo, letteralmente preda delle scorribande di Schiavone e Turetti.
2’ st El Mouch 6.5 Entra con il piglio giusto. Dona inizialmente ordine a centrocampo e alleggerisce bene il gioco sia verticalmente che sugli esterni.
Brunello 6 Leggermente meglio del compagno del sopracitato laterale destro. Anche lui in affanno nel cercare di limitare Bareggi.
Fiori 6.5 Il capitano è l’ultimo biancorosso a mollare e l’unico a tenere a galla i compagni nella prima frazione.
Mura 5.5 Cordova è un vero e proprio incubo. Soffre qualunque movimento del centravanti e si fa anche ammonire.
Mohamed 6 Ha le qualità ma spesso si incaponisce nel cercare di completare giocate complicate, e contro l’avversario odierno non ce lo si può permettere (31’ st Gardin sv).
Giorgianni 6 Una prestazione incolore. Troppo timido per creare pericoli, non preciso nelle marcature difensive.
Galbiati 6.5 Uno dei pochissimi degli ospiti a mostrare una prestazione interessante. Suo l’assist per l’illusoria rete che riapre il match (30’ st Faye sv).
Faye 6.5 Sigla una bella rete allo scoccare del termine primo tempo. Buoni movimenti a venire in contro, leggermente macchinoso quando deve scaricare la sfera.
Infantino 6 Un solo sussulto, in avvio di ripresa, quando sfiora la rete con un mancino pennellato, prontamente deviato da Siani.
Piccioli 6 Un po’ avulso dalla manovra della squadra, fa fatica a trovare spazio e la posizione corretta all’interno della gara.
All. Falsone 6 Nella difficile trasferta di Milano cadono sotto i colpi dell'Assago: serve reagire ma sicuramente troveranno il modo di farlo al più presto.

ARBITRO

Allegrone di Pavia 6.5 Dirige una gara pulita, senza dover fronteggiare decisioni difficili, ma gestendo con polso fischi e controversie.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400