Cerca

Under 17

La capolista vince lo scontro diretto con l'uomo in meno: l'Élite più vicino

Per i granata in classifica ora è fuga vera, mentre ai rossoblù non basta il gol di Gagliandi

Derbal e Anelli della Mario Rigamonti

I migliori in campo di giornata: Derbal (a sinistra) e Anelli (a destra) protagonisti delle reti con cui la Mario Rigamonti ha vinto il match

Lo scontro tra titani poteva avere un solo vincitore: la Mario Rigamonti si impone per 2-1 sulla corazzata Lumezzane e allunga in classifica. Sono tre punti fondamentali quelli raccolti dai granata ed arrivano al termine di una partita bella ed equilibrata decisa dai gol dei due giocatori più in forma del momento, Debral e Anelli, protagonisti assoluti di giornata. Per i ragazzi di Tomasoni, sconfitti, forse il rammarico più grande è l'emergenza piena in cui i rossoblù si sono trovati alla vigilia della sfida decisiva. La tensione agonistica e la poca efficacia in fase offensiva hanno infatti impedito al Lumezzane di arrivare alla rimonta sperata, anche con il vantaggio dell'uomo in più per quasi tutta la ripresa. Il gol di Gagliandi è giunto troppo tardi e così la speranza si è spenta insieme all'entusiasmo di una squadra che forse non ha creduto abbastanza nel colpaccio.

ANELLI AL POTERE

L'avvio è prudente per entrambe le compagini: ritmi tipici da sfida d'alta classifica, anche se i duelli rusticani non mancano. Sulla fascia, in particolare, spiccano le giocate di Marchesini, contenuto con tenacia da Diene. Al quarto d'ora arriva la rete che sblocca il match: un rimpallo fortunoso in area di rigore favorisce l'agguato di Anelli, che, con una zampata da predatore vero leggermente deviata, insacca. I locali trovano fiducia, il Lumezzane invece ricalcitra. Al 20' Debral fredda mezza difesa avversaria ma spreca sparando addosso a Massetti. Zubiani pochi minuti più tardi cerca il pareggio, ma il suo tiro a giro è fuori di poco. I ritmi, con lo scorrere dei minuti, calano. L'undici di Piovani amministra e gioca di squadra tessendo fitte reti di passaggi e gestendo la gara sia tecnicamente che tatticamente, mentre i Valgobbini si affidano alle incursioni dei singoli e alle individualità, senza mai riuscire però a sfondare davvero. Dall'asse offensivo del Rigamonti, a pochi minuti dallo scadere, arrivano due occasionissime: prima Folli di tacco non impatta come vorrebbe sotto porta, poi il solito Anelli svirgola alto un pallone che poteva essere un comodo raddoppio. Si giunge così all'intervallo: Rigamonti meritatamente in vantaggio; il Lume ha bisogno di una scossa d'orgoglio.

DEBRAL VALE PER DUE

La svolta nella ripresa sembra segnata dal doppio giallo in pochi minuti rimediato da Preti, che al 5' cade malamente in area: simulazione per l'arbitro e Rigamonti in dieci uomini. Eppure, con un Debral che vale per due, la differenza non si nota. Piovani non rinuncia - coraggiosamente - alle due punte e al 13' la sua scelta è premiata: contropiede micidiale dei padroni di casa che dalla difesa ripartono velocissimi. Anelli stavolta serve l'incursione della mezzala (reinventata) Debral. Destro chirurgico del numero 10 che infila sotto le gambe del portiere e fa esplodere di gioia compagni e spettatori al seguito. L'ordine e la perizia della capolista è annichilente e il Lumezzane non sembra in grado di reagire. La panchina corta costringe Tomasoni a cambi forzati, e proprio da due neoentrati arriva il gol che, al 41', riaccende un filo di speranza. Calcio d'angolo battuto da Volpi in mezzo all'area, mischia furibonda e palla vagante su cui si avventa Gaglianda. Il suo destro potentissimo buca difesa e Benedetti, accorciando le distanze. Ma il tempo ormai è scaduto e, nonostante la tensione finale, il match si chiude sul 2-1. I primi della classe allungano dunque sulla diretta inseguitrice e proseguono il loro ruolino di marcia in vista del Breno, settimana prossima. Il Lumezzane spera invece di ricostruire il finale di stagione recuperando energie e uomini e continuando a credere nella lotta per il vertice.

IL TABELLINO

MARIO RIGAMONTI-LUMEZZANE 2-1
RETI (2-0, 2-1): 15' Anelli S. (M), 13' st Derbal (M), 41' st Gagliandi (L).
MARIO RIGAMONTI (4-4-2): Benedetti 7, Hopfl 7.5, Diene 7, Porta 6.5 (14' st Rizzola 6), Silvestro 6.5, Rossetto 6.5 (9' st Perrone 7), Preti 5.5, Gualdi 6 (30' st Bettoni sv), Folli 6 (14' st Qesku 6), Derbal 8 (33' st Dossi sv), Anelli S. 8 (40' st Molinari sv). A disp. Alberti, Asta. All. Piovani 7.5.
LUMEZZANE VGZ (4-3-3): Massetti 6, Compaore 6, Bonassi 6.5, Scanzi 6.5, Santoro 6, Bragadina 6, Bovegno 6 (14' st Dabre 6), Resinelli 6.5 (10' st Gagliandi 7.5), Castelnuovo 6.5, Zubiani 6 (27' st Volpi 6), Marchesini 7. A disp. Maris Gavrila, Loda. All. Tomasoni 6. Dir. Rodella.
ARBITRO: Sbano di Brescia 7.
ESPULSI: 5' st Preti (M).
AMMONITI: Compaore (L), Anelli S. (M), Preti (M), Preti (M), Silvestro (M).

Grande vittoria per la Mario Rigamonti contro il Lumezzane, con le reti decisive di Derbal e Anelli

LE PAGELLE

MARIO RIGAMONTI

Benedetti 7 Maestoso nelle uscite compiute e sicurissimo sulle prese alte e basse.
Hopfl 7.5 Lo affrontano davvero tutti, ma nessuno riesce mai a superarlo.
Diene 7 Non perde mezzo pallone e respinge al mittente ogni tentativo d'assalto sulla sua fascia sinistra.
Porta 6.5 Sempre prezioso in fase di chiusura, non molla mai un centimetro di campo.
14' st Rizzola 6 Prova di costante carattere, pur essendo entrando in un momento tutt'altro che facile.
Silvestro 6.5 Capitano che tiene sulle sue spalle il peso dell'intero reparto difensivo. Muro invalicabile.
Rossetto 6.5 Perfetto a metà campo in ogni situazione, anche nei dialoghi nello stretto.
9' st Perrone 7 Entra con il fuoco dentro e spacca la partita. Rincalzo di livello per una gara decisiva.
Preti 5.5 Ingenuo nel prendere due gialli in rapida successione: il secondo, per simulazione, era davvero da evitare.
Gualdi 6 Coraggio ed energie per raggiungere il risultato. (30' st Bettoni sv)
Folli 6 Lavoro sporco, ma efficace: serve un paio di sponde e tiene alti i palloni per far rifiatare.
14' st Qesku 6 Entra e sostituisce degnamente il compagno: attento.
Derbal 8 E' ovunque e segna un gol preziosissimo. Instancabile, non può che essere l'MVP di giornata. (33' st Dossi sv)
Anelli S. 8 Segna in avvio, poi spreca qualcosa. Nella ripresa fornisce un assist: la lunga assenza da cui rientra lo ha reso micidiale sotto porta. (40' st Molinari sv)
All. Piovani 7.5 Coraggiosissima la scelta di mantenere l'impostazione tattica dei suoi nonostante l'inferiorità: premiato, guadagna tre punti fondamentali in chiave campionato.

LUMEZZANE VGZ

Massetti 6 Particolarmente attento sui palloni alti, si fa beffare dal rasoterra di Debral.
Compaore 6 Buon primo tempo, poi cala nella ripresa e fatica a recuperare energie.
Bonassi 6.5 A sinistra propone buoni spunti, chiudendo tempestivamente in alcune situazioni scomode.
Scanzi 6.5 Guida il centrocampo e soffre molto, da vero capitano, con tutta la squadra.
Santoro 6 Chiude al meglio delle proprie possibilità. Viene beffato sul gol del 2-0.
Bragadina 6 Fatica quando i ritmi si alzano, per il resto cerca sempre di ripartire con intelligenza.
Bovegno 6 A sinistra potrebbe essere più incisivo con un po' di coraggio: ma non è la sua giornata.
14' st Dabre 6 Tenta di smuovere gli animi davanti, ma senza troppo successo.
Resinelli 6.5 Classe da vendere; un infortunio e qualche fastidio muscolare lo costringono al cambio.
10' st Gagliandi 7.5 Dal suo gol arriva la speranza della rimonta, ma ormai è troppo tardi.
Castelnuovo 6.5 Tantissimi palloni sporchi da gestire, non sempre con precisione. Ma è l'ultimo ad arrendersi.
Zubiani 6 Meglio in avvio, quando con buon piglio cerca l'iniziativa personale. Poi si spegne.
27' st Volpi 6 Suo l'assist da calcio d'angolo che porta alla realizzazione del gol della bandiera.
Marchesini 7 Primo tempo da gigante della fascia; nella seconda frazione fatica invece molto di più. Alla fine è stremato.
All. Tomasoni 6 Con una squadra in piena emergenza non riesce a trovare l'asso nella manica e manca l'aggancio in vetta.

ARBITRO

Sbano di Brescia 7 Sempre molto vicino all'azione, in una partita ricca di tensioni e aspettative non sbaglia niente e infonde sicurezza e calma anche ai protagonisti in campo.

LE INTERVISTE

Ci raggiunge a fine gara il tecnico del Rigamonti, Piovani, che commenta così la vittoria dei suoi: «Oggi mi sono piaciuti tutti coloro che sono scesi in campo; era una partita sentita, quindi non facile. Tra l'altro è la prima vittoria di vertice che otteniamo, dopo alcuni precedenti sfortunati. Sono contento per la voglia che ci hanno messo, nonostante la tensione. Anche in dieci, l'atteggiamento è stato buono e propositivo: ho preferito non snaturare la squadra dopo l'espulsione perché possiamo competere anche in inferiorità, perciò ho tenuto le due punte».

Per il Lumezzane, invece, queste le parole dell'allenatore Tomasoni ai nostri microfoni: «Abbiamo purtroppo grossi problemi a livello di squadra. Siamo arrivati a questa sfida decisiva con gli uomini contati e i pochi cambi a disposizione hanno influito sulla partita. Nonostante tutto reputo buona la prova dei miei; l'infortunio del nostro mediano ci ha complicato un po' le cose cambiando il match. Adesso l'obiettivo primario è quello di recuperare i ragazzi per ripartire».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400