Cerca

Under 17

Il difensore da 6 gol stagionali che si ispira a Sergio Ramos e tifa Milan: «Sogno come tutti la Serie A»

Edoardo Bettinelli è uno dei trascinatori del Caravaggio, attualmente al primo posto

Bettinelli Edoardo

Bettinelli Edoardo, il capitano biancorosso del Caravaggio Under 17

«O capitano! Mio capitano!». A guidare in campo il Caravaggio del tecnico Mozzi è Edoardo Bettinelli, difensore classe 2005. In questo momento la squadra si trova ancora al primo posto con 46 punti totalizzati (24 in trasferta, 22 in casa): sono 15 le vittorie, 2 le sconfitte, e uno solo pareggio. Di 70 gol realizzati, ben 6 sono quelli che portano la firma del capitano Bettinelli.


PERCORSO
 

Il classe 2005 ha iniziato a giocare a calcio a soli 4 anni, allora nella squadra del suo paese, il Sergnano, per poi passare alla Cremonese - dove è rimasto per 5 anni - poi all'Offanenghese e infine al Caravaggio, dove gioca da ormai tre anni. «Era la mia passione fin da piccolo e appena si è presentata la possibilità di iniziare non ho esitato». All’interno della sua squadra, Edoardo occupa il ruolo di difensore centrale e, a proposito di ciò, racconta: «Mi trovo molto bene in questo ruolo perché riesco a vedere tutto il campo e ho la possibilità di aiutare i compagni». Continuando a parlare della sua squadra, «Il gruppo è fantastico, soprattutto quest’anno abbiamo legato maggiormente e penso che questo aspetto ci mancasse. I risultati che stiamo ottenendo penso che siano dovuti grazie a questo aspetto che abbiamo rafforzato. Sono contento di essere il capitano di questa grande squadra perché penso che sia una responsabilità e mi piace avere questo ruolo soprattutto in un gruppo così unito». 

Il capitano Edoardo Bettinelli in campo durante un match di campionato


L’IDENTIKIT DEL GIOCATORE
 

«Non sono molto rapido, ma penso di avere un ottimo lancio e anche delle belle letture». Così risponde Bettinelli alla domanda inerente a quali siano i suoi punti di forza e quali, invece, quelli di debolezza. Su quali siano i suoi modelli, invece, il capitano risponde: «Sono milanista fin da piccolo e il mio idolo è Ibrahimovic. Ma nel mio ruolo penso che il più forte negli ultimi anni sia Sergio Ramos senza dubbi, oltre che un grande difensore ritengo che sia anche un trascinatore». Il suo sogno è chiaro: «Mi piacerebbe arrivare a giocare in Seria A nel Milan. Tutti i ragazzi sognano di poter giocare in serie A un giorno e penso che si debba credere nei propri mezzi e far sì che si avveri».

LA SCHEDA DI EDOARDO BETTINELLI

  • NOME: Edoardo Bettinelli
  • ANNO: 2005
  • RUOLO: Difensore centrale
  • PIEDE: Destro
  • GOL FATTI: 6
  • CARATTERISTICHE: Ottimi lanci, belle letture

Il capitano Edoardo Bettinelli in campo durante un match di campionato

 

CAMPIONATO

Il Caravaggio di Mozzi occupa il primo posto in classifica, a quota 46 punti. Col fiato sul collo, seguono: Real Calepina (41 punti) e Mapello (40 punti, con una gara da recuperare, domenica 10 aprile lo scontro diretto). Bettinelli ricorda come «La partita più entusiasmante è stata quest’anno contro il Mapello in casa nostra: siamo andati sotto per 1-0 nel primo tempo e dopodiché l’abbiamo ribaltata con il gol vittoria del 3-1 avvenuto nei minuti di recupero. È stato molto bello, c’era molto entusiasmo alla fine della partita». Ragionando proprio sul campionato in corso, ormai giunto alla conclusione, Bettinelli conclude: «Attualmente siamo primi in classifica meritatamente perché siamo la squadra che gioca meglio e anche nei momenti di difficoltà siamo usciti sempre a testa alta con l’impegno e il duro lavoro. Però il campionato non è concluso e dobbiamo lavorare duramente come stiamo facendo e dobbiamo pensare partita per partita senza sottovalutare gli avversari per mantenere il primato».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400