Cerca

Under 17

La bandiera che da undici anni veste la stessa maglia: «Vogliamo la salvezza»

Il 2005 del Villapizzone è andato in gol anche domenica scorsa nel pari contro il Sant'Angelo

Giorgio Riunno, Villapizzone Under 17

8 gol per il centrocampista centrale dei milanesi

Il calcio è un gioco di squadra, non si può prescindere dal contributo di tutti per il raggiungimento degli obiettivi. Ogni giocatore deve dare il suo apporto e non risparmiare nessuna goccia di sudore perché il risultato finale di una partita dipende anche dalla somma di tante prestazioni individuali. I singoli vanno a definire la prova collettiva e ognuno è prezioso con le proprie caratteristiche, che sono diverse ma tutte indispensabili. È poi compito dell'allenatore creare le condizioni affinché i giocatori possano completarsi bene insieme ed esaltare le loro qualità. Detto questo, ogni squadra ha dei trascinatori che a loro modo sono chiamati a fare la differenza. Nel Villapizzone questo ruolo è rivestito da Giorgio Riunno, capitano e leader tecnico della compagine allenata da Marco Fragale. 

LA SCHEDA DI GIORGIO RIUNNO

  • NOME: Giorgio
  • COGNOME: Riunno
  • ANNO: 2005
  • RUOLO: Centrocampista centrale
  • ALTEZZA: 183 cm
  • PESO: 62 kg
  • PIEDE: Destro
  • GOL: 8
  • CARRIERA: Villapizzone 

Il numero 7 ha iniziato a giocare a calcio a sei anni e da sempre veste la maglia del Villapizzone. Questo è per lui l'undicesimo anno in via Perin Del Vaga. Con la maglia della squadra meneghina ha giocato tantissime partite, è cresciuto e si sta togliendo molte soddisfazioni. Anche in questa stagione sta mostrando le sue grandi qualità e risulta spesso decisivo. «Sono un centrocampista centrale, mentre da piccolo giocavo esterno destro. I miei punti di forza sono l'atletismo e una grande determinazione, la voglia di non mollare e arrendersi mai» afferma il classe 2005. Oltre a essere il faro del centrocampo ha una notevolissima incidenza offensiva in quanto ha segnato il 42,11% dei gol della squadra, 8 su 19. L'ultimo la scorsa domenica, nel 2-2 contro il Sant'Angelo, in cui ha sbloccato la partita su calcio di rigore al ventesimo minuto del primo tempo. 

RENDIMENTO

Riunno ha iniziato brillantemente la stagione segnando alla prima giornata e in questi mesi ha avuto una grande continuità di rendimento. Sui 22 punti conquistati dal Villapizzone c'è tanto del numero 7 che, tra giocate di qualità e gol, sta togliendo diverse castagne dal fuoco alla sua squadra: «Il mio gol più importante l'ho realizzato contro la Franco Scarioni, perché l'ho segnato subito dopo il loro pareggio e ci ha regalato la vittoria, mentre il più bello è quello del primo turno, su punizione contro il Sancolombano, è stato il primo che ho fatto ai Regionali». Nel derby meneghino con la Franco Scarioni ha siglato la rete del definitivo 1-2 con un pregevole colpo di testa e, nella stessa partita, ha anche servito un assist a Meloni per il gol del momentaneo vantaggio della sua squadra. 

La rosa del Villapizzone Under 17 

CLICCA QUI PER LEGGERE LA CLASSIFICA DEL GIRONE E 

Numerose le sue prestazioni di grande spessore e, tra le tante, il classe 2005 ne ricorda una con particolare piacere: «La mia miglior partita è stata contro il Città di Vigevano, nel girone d'andata, in quanto ho realizzato una tripletta». Poi prosegue: «A livello di squadra abbiamo disputato una grande gara domenica scorsa contro il Sant'Angelo». Nell'ultimo turno il Villapizzone ha imposto il pari alla quarta forza del campionato e, sebbene i barasini abbiano rimontato due gol, la prova dei padroni di casa è stata positiva. Il Villapizzone è ottavo in classifica a -4 dalla zona playoff e a +4 sui playout. Nella prossima giornata i milanesi saranno impegnati in trasferta sul campo dell'Assago contro cui nel girone d'andata hanno vinto 2-1: «Domenica mi aspetto dalla squadra tanta voglia di vincere perché sono punti importanti». Riunno, il cui idolo è Cristiano Ronaldo, vorrà sicuramente concludere la stagione in crescendo, magari alzando ulteriormente il livello delle sue prestazioni: «L'obiettivo della squadra è conquistare la salvezza, mentre il mio è migliorare sempre di più». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400