Cerca

Under 17

Il giorno memorabile del classe 2005: vittoria, poker e doppia cifra

4 gol di Brillantino nel 6-1 del Rozzano sul Casteggio

Michele Brillantino, Rozzano Under 17

Domenica autore di un poker contro il Casteggio

Palla ovale o rotonda? Michele Brillantino ha scelto di giocare con la seconda e, dopo aver convinto suo padre, a 5 anni si è iscritto a calcio. Il classe 2005 ha così iniziato la carriera e domenica ha scritto una pagina importante del suo percorso che sicuramente entrerà nell'album dei ricordi. Realizzare un poker non capita tutte le settimane e riuscirci non è affatto banale. Nel 6-1 del Rozzano contro il Casteggio, l'ex Basiglio ha segnato 4 gol trascinando la sua squadra alla vittoria, grazie alla quale i milanesi hanno consolidato il terzo posto in classifica. 

CHI È BRILLANTINO CALCIATORE?

«Gioco in attacco, da quest'anno principalmente come ala destra. Nelle scorse stagioni al Rozzano ho fatto l'ala sinistra e, prima ancora, giocavo come punta centrale. I miei punti di forza sono il tiro e la visione di gioco, mentre dovrei migliorare dal punto di vista della resistenza e del sacrificio in fase difensiva». 

LA SCHEDA DI MICHELE BRILLANTINO

  • NOME: Michele Brillantino
  • ANNO: 2005
  • RUOLO: Ala destra
  • ALTEZZA: 172 cm
  • PESO: 65 kg
  • PIEDE: destro
  • GOL: 13
  • ASSIST: 5
  • CARRIERA: Real Rozzano, Rozzano, Ussa, Devils, Ussa, Basiglio, Rozzano

RENDIMENTO 

Quella contro il Casteggio è la sua seconda marcatura multipla in campionato, visto che nel girone d'andata aveva realizzato una doppietta ai danni del Club Milano. Brillantino ha tanti colpi nel suo arsenale: calcia bene di destro, di sinistro e sa essere efficace anche di testa. Gli avversari sanno che devono prestare nei suoi confronti la massima attenzione, ma nonostante ciò spesso riesce a punirli, anche tirando fuori dal cilindro grandi prodezze. Il poker di domenica fotografa bene la varietà di soluzioni con cui va in rete: «Il primo gol l'ho realizzato con un tiro nell'angolino alla destra del portiere; il secondo scavalcando il numero 1 e i difensori ospiti con un tocco sotto; il terzo impattando di testa un pallone proveniente da un cross dalla destra; il quarto dopo aver tagliato alle spalle di un difensore del Casteggio e scartato il portiere». Alle ali vengono chiesti un buon numero di gol e assist e il classe 2005 sa anche mandare in porta i suoi compagni con delle pregevoli assistenze, dei "cioccolatini golosi" che attendono di essere scartati. 

NUMERI

Con i 4 gol realizzati domenica, Brillantino è arrivato a quota 8 nel 2022 ed è diventato il secondo marcatore della squadra. Il Rozzano è l'unica compagine del girone E ad avere tre ragazzi in doppia cifra: Lukaj a 24, il capocannoniere del campionato, Brillantino a 13 e Bernardi a 10. I gol regalano emozioni speciali e sono un'esplosione di gioia, un pieno di entusiasmo e fiducia. Il classe 2005 ne ricorda due con particolare piacere: «Il più bello è stato sicuramente quello fuori casa contro il Fanfulla: dopo un 1-2 sulla trequarti, ho calciato di mancino da 25 metri e la palla è andata dritta all'incrocio. Il più importante invece è stato quello contro il Segrate che al novantesimo ci ha permesso di vincere un partita in cui dovevamo assolutamente conquistare tre punti per ripartire dopo la precedente sconfitta». 

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DEL GIRONE E 

OBIETTIVI E SOGNO 

Il Rozzano è terzo in classifica alle spalle delle corazzate Ausonia e Club Milano. La squadra allenata da Flavio Fiori Guerrino sta disputando un ottimo campionato. Brillantino vuole difendere la terza piazza e incrementare la sua incidenza offensiva: «Il nostro obiettivo è sicuramente arrivare terzi e poi cercare di guadagnare gli Élite per la categoria Under 17. Non nascondo la mia avidità: mi piacerebbe, entro la fine del campionato, arrivare almeno a 17/18 gol, confezionando anche qualche altro assist». Il poker di domenica gli ha sicuramente dato un'enorme iniezione di fiducia con cui affrontare le prossime partite. Questa non è affatto una buona notizia per gli avversari che saranno chiamati a sfidare il Rozzano. Proiettando il suo sguardo verso un futuro più lontano: «Il mio sogno è arrivare tra i professionisti. Anche solo se riuscissi ad arrivare in Serie C sarei molto fiero di me, ma nonostante ciò continuerei a lavorare duro per migliorarmi». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400