Cerca

Under 17

Sotto di due gol, il classe 2005 subentra e con tre perle strepitose si porta a casa il pallone

Juventino nel cuore: il centrocampista della Lentatese Mattia Ronchi

Ronchi Mattia

Ronchi Mattia, il subentrato che regala la vittoria alla Lentatese

Al 30’ sotto di due gol: no, non è una partita di Serie A, ma Lentatese-Leo Team del girone B di Under 17. A svoltare la gara, però, non è un titolare, ma Mattia Ronchi, subentrato proprio alla mezz’ora del primo tempo. Dopo aver ristabilito il pareggio con Marin e Dones, il classe 2005 ci mette la zampa, non una, ma per ben tre volte consecutive, portandosi a casa il pallone e tre punti importantissimi per i suoi compagni.

PASSATO E PRESENTE

Prima di approdare alla Lentatese di Mainardi, Mattia ha cambiato diverse casacche: «Ho fatto i pulcini per un anno all’Amor Sportiva, per poi cambiare tanti sport e tornare a giocare a calcio all’F.B.C Saronno per altri 6 anni con i miei amici e compagni di classe, come De Zan e Dones, che tra l'altro mi hanno seguito anche in questa avventura con la Lentatese». Amici e compagni di squadra, questo un po’ il punto forte del team  (oltre alla grinta e tecnica espresse): «Con il gruppo di quest'anno mi sono trovato davvero bene - ha proseguito Mattia - integrandomi al meglio con tutti i miei compagni, il quale penso sia uno dei nostri punti di forza: una squadra totalmente nuova che ha creato un forte legame». Scavando nei propri ricordi più lontani e non, Mattia racconta: «Il ricordo più bello che ho inerente al calcio è la partita finale di quando giocavo a 9 con il tecnico Serafini al Saronno. Ci giocavamo il campionato con il Canegrate, eravamo primi a distanza di un punto, ci bastava un pareggio ma a 10’ dalla fine eravamo sotto di un gol, ricordo ancora la rete di De Zan che ci ha portato alla vittoria e la gioia negli spogliatoi». Invece, la partita che il giocatore porterà sempre nel cuore risale a qualche mese fa: «È il pareggio nel girone di andata con il Leo Team, perché dopo quella partita il nostro gruppo si è unito sempre di più e la nostra squadra è cresciuta tantissimo».

In foto: La Lentatese Under 17 dopo una delle tante vittorie stagionali

LA SCHEDA DI MATTIA RONCHI

  • NOME: Mattia
  • COGNOME: Ronchi
  • ANNO: 2005
  • RUOLO: Centravanti/esterno
  • SQUADRA: Lentatese
  • RETI SEGNATE: 4


L’IDENTIKIT DEL GIOCATORE

«Il mio ruolo è centrocampista, però quest'anno l’allenatore mi sta adattando anche in altri ruoli come centravanti o esterno». Raccontandosi, Mattia sottolinea come il più grande punto debole sia proprio giocare all’interno di un campionato Regionale, esperienza nuova e completamente diversa da quelli che sono i Provinciali. Il punto di forza, invece, resta proprio l’attaccamento e affetto tra compagni: «Come ho detto prima, è il legame creato con i compagni che ci rende una grande squadra». Juventino puro sangue, l’idolo a cui si ispira il giovane Ronchi è Claudio Marchisio, soprattutto per la grinta che ci metteva, ma anche perché lo ha fatto appassionare proprio al ruolo in cui gioca.


LA LENTATESE

La formazione di Mainardi occupa attualmente la quinta posizione, con 35 punti totalizzati (rispettivamente a -4 dall’Ardor Lazzate e +1 su Castello Cantù e Schiaffino). Proprio commentando quest’esperienza, Ronchi racconta: «Facendo un resoconto di questo campionato, penso sia stato uno dei più belli che io abbia mai giocato, sia per il gruppo che per le soddisfazioni che ci stiamo togliendo e spero vivamente che alla fine riusciremo a raggiungere i playoff». Ripensando, invece, alla gara della scorsa settimana: «Domenica siamo entrati sottovalutando la squadra avversaria errore che non va mai fatto, soprattutto in un campionato come questo, sapevo che dovevo fare bene per aiutare i miei compagni e rimettere la partita sul giusto binario, ammetto però che non mi aspettavo di segnare una tripletta infatti sono rimasto abbastanza sorpreso». Durante questo weekend, la formazione di Mainardi ospiterà in casa i gialloverdi di Molinelli: sarà una giornata di festeggiamenti?

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400