Cerca

Under 17

Il Bresso non tradisce, vince di misura ed ora spera nei playoff

Basta un gol di Cuccovillo per superare i vicini di casa del Cinisello

Riccardo Mazzeo

Riccardo Mazzeo, centravanti e capitano del Bresso

Il Bresso ospita il Cinisello nell'ultima giornata di campionato: per i padroni di casa in palio 3 punti per sperare nei playoff, mentre i rossoblù sono già matematicamente ai playout. Motivazione in più per il Bresso quella di ribaltare la sconfitta amara per 1-0 dell'andata: a spuntarla sono proprio i ragazzi di Gonzaga, che dopo un primo tempo senza reti passano in vantaggio con Federico Cuccovillo e mantengono poi il risultato fino alla fine. Vittoria dunque per 1-0 del Bresso, che adesso è momentaneamente al settimo posto, in attesa della gara tra AlbinoGandino e Vertovese: in caso di un passo falso dell'Albino, i blues sarebbero qualificati alle fasi finali.

RITMI BLANDI

Sebbene la partita sia iniziata subito con uno squillo del Bresso, i ritmi di gran parte del primo tempo sono stati molto bassi. I padroni di casa si fanno subito sentire al 2' con una bella conclusione di Cuccovillo dalla distanza, che con il mancino calcia potente ma Forlani è bravo a deviare il pallone in angolo. Dopodiché la gara entra in una fase di stallo, in cui le due compagini si studiano ma senza ferirsi e senza neanche creare nitide palle da gol. Ci sono infatti soltanto un'occasione per parte a metà primo tempo e poi nuovamente possesso palla sterile del Bresso con il Cinisello ben posizionato: al 22' una punizione di Meroni ben calciata finisce però alta, mentre per i rossoblù l'occasione è tre minuti più tardi sulla testa di De Benedictis, che impatta bene il corner di Pezzini ma senza inquadrare la porta di Bonasera. I 20 minuti finali del primo tempo sono stati giocati molto a centrocampo, dove le due mediane si sono scontrate in diversi duelli fisici, che però non hanno portato a ripartenze concrete. La prima frazione termina quindi sul punteggio di 0-0.

LAMPO VINCENTE

La gara riprende proprio come il primo tempo, con un lampo di Cuccovillo: rimessa laterale di Vigliante, che scambia due volte con il numero 10, che è poi bravo a girarsi e a posizionarsi il pallone sul piede forte e calciare in porta. Questa volta però Forlani non riesce a parare e il pallone si insacca sul palo lontano. Gol numero 7 in campionato per Cuccovillo, che porta in vantaggio i suoi. I ritmi della partita però restano molto simili a quelli del primo tempo, con la differenza però di qualche giocata sporadica interessante da parte dei padroni di casa: all'11' Mazzeo trova una bella zampata su corner e al 14' Costanzo prende una bella iniziativa sulla destra e calcia dopo aver scambiato con Moroni: sia la conclusione del capitano che quella del neoentrato in maglia 17 però terminano fuori. La grande occasione per il Cinisello arriva al 17', quando Bovi sguscia via alla difesa anticipando l'intervento del centrale di casa per poi trovare una rapida conclusione che per poco non sorprende Bonasera. I rossoblù provano a trovare il pari prima con una zampata di Molgora su un cross di Giacobbe, e poi su un corner dove dopo una mischia favorevole per Giacobbe, Bonasera si fa trovare pronto con un'uscita bassa impedendo all'attaccante di segnare da pochi passi. Nel quarto d'ora finale poi la gara viene spesso interrotta da duri contrasti e per avere un'altra palla gol bisogna attendere il terzo di recupero: Bresso che sfiora il raddoppio quando Costanzo, dopo aver ricevuto un corner corto, serve Meroni al limite dell'area, il quale calcia di prima intenzione colpendo in pieno la traversa; sulla ribattuta poi Mazzeo si fa trovare pronto, ma Forlani è bravo a dirgli di no. Triplice fischio dell'arbitro e gara che termina quindi sul punteggio di 1-0.

IL TABELLINO

BRESSO-CINISELLO 1-0
RETE: 1' st Cuccovillo (B).
BRESSO (4-2-3-1): Bonasera 6.5, Vigliante 7, Mita 6.5 (42' st Mestriner sv), Meroni 7, Negri 6.5, Esposito 6.5 (13' st Costanzo 7), Moroni 6.5 (31' st Biello 6.5), Porcino 6.5 (38' st Aldrovandi sv), Mazzeo 7, Cuccovillo 7.5, Pietraru 7. A disp. Daja, Longhi, Vergani, Koranteng. All. Gonzaga 7.
CINISELLO (4-3-3): Forlani 6, Bertoni 6, Milano 6 (35' st Alemayehu sv), Larroux 6.5, De Benedictis 6.5, D'Amato 7, Bovi 6.5, Sforzin Tobia 6 (8' st Giacobbe 6), Molgora 6 (27' st Tomba 6), Santaniello 6 (20' st Ancora 6), Pezzini 6 (8' st Sidoti 6). A disp. Mangiagalli, Naso, Baglione Bocchio. All. Martello 6.
ARBITRO: Nachiro di Monza 6.5.
AMMONITI: Sidoti (C), Larroux (C), Pietraru (B).

I ragazzi del Cinisello

LE PAGELLE

BRESS0

Bonasera 6.5 Non viene quasi mai chiamato in causa, ma nel secondo tempo è decisivo nell'anticipo su Giacobbe, che stava già pregustando il gol da pochi passi.
Vigliante 7
Inizia sulla sinistra poi si sposta sulla destra e in entrambe le corsie fa bene. Lucido in occasione del gol a servire nuovamente Cuccovillo.
Mita 6.5
Il roccioso centrale del Bresso ci mette tutta la grinta e la fisicità necessarie per blindare la difesa.
Meroni 7
Una diga davanti alla difesa: recupera un'infinità di palloni e aiuta in entrambe le fasi. In pieno recupero sfiora un gran gol che la traversa gli ha negato.
Negri 6.5 Un tuttofare in difesa: sempre attento e preciso negli interventi.
Esposito 6.5
Esterno sinistro o terzino sempre sulla corsia mancina, prezioso nella doppia fase.
13' st Costanzo 7
Entra subito molto motivato e cerca spesso il dribbling. Riesce a rendersi spesso e volentieri pericoloso sulla destra con la sua velocità. Funambolo.
Moroni 6.5
Gioca sulla destra e poi sulla trequarti; si muove molto e riesce a duettare bene con i compagni.
31' st Biello 6.5
Entra in una fase cruciale in cui era necessario tutto il supporto per mantenere il risultato. Gioca con il piglio giusto.
Porcino 6.5
Riesce a dare grande equilibrio in mezzo al campo, tanto sacrificio a tanti passaggi a buon fine.
Mazzeo 7 Il capitano si sbatte molto per la causa: gioca di sponda, lotta con i difensori avversari e fa salire la squadra. Sfortunato nella ripresa nelle due occasioni da gol che gli sono capitate.
Cuccovillo 7.5
Sicuramente il più pericoloso in zona offensiva, con tante giocate di qualità. Il gol nasce da una gran giocata per liberarsi del difensore seguita da una gran conclusione.
Pietrau 7
La sua prestazione si può riassumere con una parola: prezioso. Conquista un'infinità di falli che permettono ai suoi di rifiatare e prendere campo. Si diletta anche nella fase di ripiegamento in cui è utile il suo contributo.
All. Gonzaga 7
Il carattere del tecnico anche questa volta non può essere messo in discussione: si sbraccia e si fa sentire per tutti e 90 i minuti per guidare i suoi ad una vittoria importante.

CINISELLO

Forlani 6 Attento nel primo tempo su Cuccovillo e nel secondo su Mazzeo, poi oltre al gol non viene chiamato in causa troppe altre volte.
Bertoni 6 Attento e ordinato, contro Pietrau non era scontato.
Milano 6 Sempre ben posizionato dietro.
Larroux 6.5 Lotta in mezzo al campo, tanti contrasti vinti e falli conquistati.
De Benedictis 6.5 Bravo nei contrasti e negli anticipi. Nel primo tempo ha un'occasione di testa su calcio d'angolo.
D'Amato 7 Nel primo tempo sembrava l'ombra di Mazzeo: marcatura stretta sul temibile centravanti avversario. Ottima prova la sua.
Bovi 6.5 Tanta corsa e sacrificio. Ha una buona occasione da gol nel secondo tempo.
Sforzin 6 Impegno e determinazione in mezzo al campo.
8' st Giacobbe 6 Un paio di spunti interessanti sulla sinistra.
Molgora 6 Partita non semplice per lui, gioca anche un po' sofferente con una botta rimediata alla gamba sinistra.
27' st Tomba 6 Entra in una fase difficile della partita in cui i ritmi pian piano andavano ad abbassarsi. Non gli arrivano molti palloni giocabili.
Santaniello 6 Sulla fascia destra ha qualche spunto in dribbling, ma non sempre è preciso nel finalizzare le azioni.
20' st Ancora 6 Aiuta molto la squadra dando equilibrio ma anche lui non tocca troppi palloni giocabili.
Pezzini 6 Ci prova e si impegna molto, non sempre con precisione nell'ultimo tocco però.
8' st Sidoti 6 Qualche spunto interessante, ma non gli arrivano i giusti palloni per incidere.
All. Martello 6 La squadra è molto ordinata e compatta, dopo lo svantaggio prova a riprendere il risultato con i cambi ma senza fortuna.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400