Cerca

Under 17

Il capitano che ha regalato la salvezza all'ultima gara di campionato

Squadra salva in extremis grazie a Tommaso Diblasi

Tommaso Diblasi

Tommaso Diblasi, il capitano del Bulgaro Under 17

Ultima giornata di campionato: o dentro o fuori. Il Bulgaro del tecnico Banfi ha davanti a sé il Castello Cantù di Lo Chiano (quinto classificato) ma, soprattutto, la salvezza tra le mani. La gara prende la giusta piega e il risultato finale è di 3-4 per la formazione di Banfi. A metterci la firma per ben due volte, il capitano Tommaso Diblasi.

PASSATO, PRESENTE E FUTURO

In campo da 9 anni, il classe 2005 ha iniziato a giocare proprio per la forte passione per questo sport. Il ruolo è uno: la punta, che «penso mi rispecchi in quanto ho caratteristiche fisiche che mi permettono di farmi strada tra i difensori». Prima all’Itala, da ormai 4 anni al Bulgaro, il capitano commenta così il suo gruppo: «All’interno della squadra ci sono state molte complicazioni, ma come gruppo siamo sempre riusciti a superare ogni periodo difficile tutti uniti e incoraggiandoci l’uno con l’altro». Come ci si sente ad essere capitano? «Mi sento onorato e felice nel guidare insieme al tecnico questo gruppo molto vario ma veramente forte». Gettando, invece, uno sguardo al passato, Tommaso spiega quale sia stata la sua partita più importante: «Il ricordo più bello che ho è stato quando abbiamo vinto in Bulgaro-Seregno dei Regionali, una vittoria contro ogni aspettativa ed è stata una grande festa per noi». Mentre, la soddisfazione più grande, è sicuramente quella di aver vinto la classifica marcatori 3 anni fa. Spostandosi al futuro, Tommaso non ha alcun dubbio e, come tanti ragazzi della sua età, coltiva un unico sogno: «Spero di poter diventare un giocatore del Milan e della Nazionale, ma voglio anche arrivare a giocare in Inghilterra».

IDENTIKIT DEL GIOCATORE

Tommaso ha solo 17 anni, ma le idee su sé stesso sono ben chiare: «Il mio punto debole è il colpo di testa - ha proseguito il capitano - mentre il mio punto forte è il fisico». Con il cuore dipinto di rossonero, Tommaso si ispira tuttavia ad un giovanissimo e promettente giocatore: «Mi ispiro molto ad Håland perché penso che sia il migliore a sfruttare le sue caratteristiche principali».

LA SCHEDA DI TOMMASO DIBLASI

  • NOME: Tommaso
  • COGNOME: Diblasi
  • ANNO: 2005
  • RUOLO: Punta
  • SQUADRA: Bulgaro
  • GOL REALIZZATI: 11

IL BULGARO IN CAMPIONATO

La formazione di Banfi è riuscita a salvarsi dai playout proprio durante l’ultima giornata di campionato contro il Castello Cantù. E vincere 3-4 in casa della squadra di Lo Chiano dimostra, sicuramente, tanta tenacia e grinta. All’interno del girone B, vinto con due giornate d’anticipo dalla Casatese di Recchia, il Bulgaro è così riuscito ad ottenere il nono posto. Sono stati 30 i punti totalizzati, grazie alle 7 vittorie, 9 pareggi e 8 sconfitte, con un parziale di 41 gol fatti e 51 subiti. Commentando questa stagione sportiva, Tommaso racconta: «Penso che avremmo potuto fare molto di più e dispiace tanto non essere arrivati tra i primi classificati». Ma, oltre alla salvezza ottenuta, la felicità dell’ultima partita sarà una sensazione che il capitano non scorderà facilmente: «Mi sono sentito realizzato e sopratutto felice, oltre che per la prestazione personale, ma anche per aver contribuito alla salvezza della nostra squadra».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400