Cerca

Under 17

Tre cartellini rossi e finale teso, ma i rossoblù festeggiano la salvezza

Il bomber mantovano la sblocca, nella ripresa rete controversa di Dolci e scoppia la bagarre: tre espulsioni e tanta tensione, poi chiude Mutti

Sporting Club

Lo Sporting Club in festa: salvezza raggiunta al termine di un match infuocato

Impresa riuscita per lo Sporting Club: 0-3 rifilato al Rezzato che partiva con il vantaggio del doppio risultato utile favorevole e del 2-2 dell'andata. Alla fine a ribaltare il pronostico ci pensa il trio d'assalto della squadra ospite: Guernieri, Dolci e Mutti si godono un gol a testa e condannano alla retrocessione i padroni di casa. Non mancano le proteste della formazione di casa per il contatto sul portierone bresciano Rumi pochi attimi prima del raddoppio a porta sguarnita di Dolci, ma il tabellino al triplice fischio non perdona. In una tensione crescente e che ha superato purtroppo più volte i limiti del sano agonismo (tre i cartellini rossi estratti dal direttore di gara), i mantovani sono riusciti ad imporsi, dimostrando volontà e tenacia nel primo tempo e cercando di gestire gli episodi e le energie nel secondo. Il Rezzato invece ha disputato una sfida più contratta: pur migliorando con il passare dei minuti, lo 0-2 ha fatto saltare gli schemi e Loda e compagni si sono persi del tutto, vedendosi sfilare dalle mani la salvezza che alla vigilia sembrava quasi una mezza realtà.

IL VOLO DI GUERNIERI

L'avvio è di marca ospite: Dolci dopo nemmeno sessanta secondi manda alto a tu per tu con il portiere, mentre al 6' Sanfelici si inventa un numero nello stretto e fa la barba al palo calciando di punta. Lo Sporting Club è arrembante in avvio e gioca con fiducia, mentre il Rezzato fatica a uscire ed è impreciso nelle trame di passaggio, soprattutto. Così il vantaggio ospite all'11' appare meritato: corner di Sanfelici dalla sinistra sul secondo palo, stacco imperioso di Guernieri che sfrutta tutta la sua stazza e dipinge una parabola imprendibile, che si insacca. I locali tentano una timida reazione, ma non trovano sbocchi offensivi; nella battaglia a metà campo a spiccare sono allora ancora gli uomini di Dal Zoppo, in particolare Cottini e Sternieri. A far da capobanda per i biancoblù costretti a rimontare sono Mzoughi, che al 25' sfiora il pareggio con un azione personale in velocità, e Tinini, con i suoi continui affondi a sinistra. Alla mezz'ora arriva una doppia occasione per la formazione di Mantova: Sanfelici insiste prima in area ma trova solo l'esterno della rete, poi batte l'angolo su cui Ngom sfiora l'autorete, deviando sul palo. Di nuovo lo squillo rezzatese arriva ad opera di Mzoughi, che al 37' incorna preciso il calcio d'angolo battuto da Smussi mandando la sfera di un nulla sopra la traversa. Il gol, però, non arriva e così si arriva all'intervallo.

IL VERDETTO DAL CAOS

La ripresa parte a ritmi assai bassi, senza che i primi cambi mutino l'equilibrio che regna sul terreno di gioco. Non ci sono occasioni vere, né da una parte né dall'altra, almeno fino al minuto 27', quando tutto cambia: lo Sporting Club infatti riesce a raddoppiare con Dolci. L'attaccante approfitta di un'uscita a vuoto di Rumi, si accentra e infila in rete a porta sguarnita. Il portiere del Rezzato però è a terra dolorante (e sarà poi costretto ad uscire, con il ghiaccio in testa) e i compagni recriminano per un fallo ai suoi danni che il direttore di gara però non ravvede. È l'inizio del caos: gli scontri di gioco si moltiplicano e gli interventi diventano duri. Di calcio vero se ne vede purtroppo ben poco. Al 33' l'arbitro espelle Costa e Dolci, che si mettono le mani addosso a vicenda. Il parapiglia prosegue, mentre al 38' Guernieri sfiora la doppietta personale con una botta di sinistro che sibila di poco sul fondo. Arriva il 39' e lo Sporting la chiude definitivamente: palla a Mutti che da fuori area trova un tracciante basso angolatissimo che si infila alle spalle di Rossi. Il nervosismo fa scattare anche il subentrato Serioli che viene cacciato dopo un'altra brutta reazione in uno scontro di gioco con Singh. Alla fine, dalla bagarre, si eleva al cielo il triplice fischio che sancisce il verdetto finale: festa grande per l'impresa riuscita dalle parti dello Sporting Club; delusione e rammarico per il Rezzato, che retrocede e si vede sfuggire la salvezza proprio all'ultimo atto.

Sconfitti, ma autori di una grande prova: Mzoughi e Tinini del Rezzato

Sconfitti, ma autori di una grande prova: Mzoughi e Tinini del Rezzato

IL TABELLINO

SPORTING CLUB REZZATO-SPORTING CLUB 0-3
RETI: 11' Guernieri (Spc), 27' st Dolci (Spc), 39' st Mutti (Spc).
SP.CLUB REZZATO (4-3-3): Rumi 6.5 (30' st Rossi Erba sv), Costa 6, Tinini 7.5, Bonatelli 6, Loda 6.5, Bruni 5 (30' st Merlo sv), Mzoughi 7 (11' st Zanardelli Alberto 6), Vono 6, Ngom 6 (11' st Serioli 5), Smussi 6 (1' st Calcinardi 6), Di Loreto 6 (22' st Huseini 6). A disp. Mattei, Bianchini. All. Pini 6. Dir. Costa - Mazzelli.
SPORTING CLUB (4-4-2): Ferri 6.5, Montagnoli 7, Neroni 7, Cottini 7.5, Mori 6.5, Singh 7, Sternieri 8 (40' st Zanini sv), Sanfelici 6.5 (17' st Meneghelli 6.5), Guernieri 8, Mutti 7, Dolci 7. A disp. Grandinetti, Gollini, Franzosi Marco, Magnani, Vaccari, Bors, Valenza. All. Dal Zoppo 7. Dir. Cusano.
ARBITRO: Cotti Cottini di Lovere 6.
ESPULSI: 33' st Costa (Scr), 33' st Dolci (Spc), 44' st Serioli (Scr).
AMMONITI: Mori (Spc), Montagnoli (Spc), Serioli (Scr), Serioli (Scr).

LE PAGELLE

SPORTING CLUB REZZATO

Rumi 6.5 Compie ottime parate che tengono vivi i suoi; non perfetto sull'uscita che causa lo 0-2 e da cui nascono le proteste dei locali. (30' st Rossi Erba sv).
Costa 5 Si becca un rosso diretto per eccesso di nervosismo e una reazione spropositata.
Tinini 7.5 Il migliore in assoluto dei bresciani: corsa e tecnica, nel primo tempo è una freccia inarrestabile.
Bonatelli 6 Non sempre sicuro nel tempo di intervento, appare un po' incerto nelle retrovie.
Loda 6.5 Nonostante tutto, da vero capitano lotta e si sforza per tenere a galla le speranze dei suoi.
Bruni 5.5 Poco costante e spesso impreciso in impostazione; le sue idee sfioriscono nella ripresa. (30' st Merlo sv).
Mzoughi 7 Sempre pericoloso finché è in campo, cerca di dare una scossa a un reparto offensivo poco reattivo e sfiora il gol.
11' st Zanardelli 6 Poco dinamico nel gestire gli spazi di manovra, viene annullato dai difensori ospiti.
Vono 6 Filtra solo in parte e non riesce a vincere molti duelli in mezzo al campo.
Ngom 6 Prova a lavorare di sponda, ma i suoi passaggi non sono sempre precisi.
11' st Serioli 5 Entra e si fa ammonire. Nel finale di fuoco a nervi tesi si fa espellere reagendo malissimo su un intervento duro di gioco. Partita da dimenticare.
Smussi 6 Non riesce ad accendere i suoi con il filtrante giusto.
1' st Calcinardi 6 Qualche spunto in avvio di frazione, poi è trascinato nel vortice del nervosismo e sparisce.
Di Loreto 6 A sinistra non riesce ad incidere come vorrebbe e con lo svantaggio si limita a gestire le avanzate avversarie.
22' st Huseini 6 Prova a dare la scossa, ma sembra ormai troppo tardi per muovere gli equilibri.
All. Pini 6 Primo tempo contratto per i suoi; la ripresa invece è segnata dall'episodio che fa saltare tutti i meccanismi studiati in allenamento.

SPORTING CLUB

Ferri 6.5 Prova di forza e grande dimostrazione di sicurezza tra i pali e in uscita.
Montagnoli 7 Un gigante sulla destra, è attentissimo in pressing e gioca bene anche tecnicamente.
Neroni 7 Micidiale in chiusura, a sinistra, dalle sue parti, non passa nessuno.
Cottini 7.5 Rischia spesso le giocate e sfrutta il suo dribbling nello stretto come nessun altro: una ventata d'aria fresca e di eleganza.
Mori 6.5 Centrale di difesa dall'innato senso pratico: rispedisce tutto al mittente.
Singh 7 Maestoso: salva tutto ciò che si può salvare e aiuta la squadra a mantenere inviolata la porta.
Sternieri 8 Metronomo fondamentale: non sempre è al centro dell'attenzione, ma recupera una marea di palloni e fa il lavoro sporco anche per i compagni di reparto. (40' st Zanini sv).
Sanfelici 6.5 Utile il suo lavoro di rifinitura tra mediana e attacco.
17' st Meneghelli 6.5 Ha persino il tempo di provare un mancino all'incrocio da stropicciarsi gli occhi: la palla sfila fuori di poco.
Guernieri 8 MVP di giornata: oltre alla bellissima rete personale, lavora tanto e bene di sponda per i compagni.
Mutti 7 Un gol di pregio, in una partita in cui si sveglia quasi solo nel finale, in mezzo al trambusto e al caos.
Dolci 7 A destra è una macchina da guerra, difatti si conquista da solo il gol del raddoppio tra le proteste avversarie. Il rosso alla mezz'ora della ripresa ne macchia un po' la prova.
All. Dal Zoppo 7 Riesce nell'impresa di ribaltare in casa degli avversari una finale playout, raggiungendo così l'obiettivo salvezza.

 I tre marcatori di giornata: Guernieri (MVP), Mutti e Dolci dello Sporting Club

ARBITRO

Cotti Cottini di Lovere 6 Fino all'episodio chiave che genera il gol del raddoppio dirige bene; poi però perde il controllo del match e in campo si scatena il far west. Estrae tre rossi in dieci minuti, spegnendo sul nascere ulteriori strascichi di tensione in una sfida sentitissima e difficile da gestire.

LE INTERVISTE

In un post partita che fatica a spegnere le tensioni del campo, il tecnico dello Sporting Club, Alessandro Dal Zoppo commenta così la gara e la prova dei suoi: «Voglio innanzitutto fare i complimenti ai ragazzi: oggi hanno fatto qualcosa di importante ed è quindi solo loro il merito dell'obiettivo raggiunto. Sapevamo che sarebbe stata dura e infatti la sfida l'ha evidenziato. Per quanto riguarda il gioco, siamo riusciti ad esprimere buon calcio, dimostrando di avere organizzazione e di essere una grande squadra. Forse avremmo anche potuto evitare di arrivare a quanto accaduto, con un po' di fortuna in più. Per noi oggi comunque è come vincere un campionato: siamo felici e soddisfatti».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400