Cerca

Under 17

Una gara (quasi) perfetta! Un poker d'assi che vale l'ultimo duello: la finale

La Caronnese di Infurna batte 4-1 il Gavirate e adesso manca solo la resa dei conti con la Lainatese

Caronnese Under 17

La formazione della Caronnese Under 17 dopo il successo ottenuto contro il Gavirate

Non c’è due senza tre: la Caronnese di Infurna batte il Gavirate di Barban per 4-1, volando alla finalissima del girone A contro la Lainatese di Bellegotti. Una gara condotta senza sbavature, se non per l'unico gol subito dell'1-1. Per il resto, i rossoblù amministrano alla perfezione la partita, segnano tre gol in meno di 20'. A metterci la firma Basso, Sozzi e Baroni (il primo gol, invece, un'autorete di Civitillo). Ora non resta che attendere l'ultimo scontro!

ALLA DEVIAZIONE RISPONDE LA MISCHIA

I padroni di casa rispolverano il solito 4-1-2-3. Cerreto come playmaker basso ad impostare il gioco; poi la coppia Rubini-Baroni a gestire a centrocampo. Davanti, il tridente spinoso formato da Sozzi, Basso e Roncolato. Il Gavirate risponde con un 4-3-3, cercando profondità con Jusufi (lui a mettere in difficoltà dopo 3’ su una punizione) e Cornelli. Il primo quarto d’ora è uno studio continuo senza alcun tiro in porta – nonostante le squadre si conoscano abbastanza viste le due gare in campionato sfociate in un pareggio e in una vittoria per i rossoblù. Proprio la formazione di casa si lancia in due occasioni interessanti in pochi minuti, entrambe con il suo bomber Sozzi. Prima, un colpo di testa su calcio d’angolo; poi, un contropiede insieme a Basso uscito dai pali. Il canovaccio non cambia con l'andare dei minuti e, finalmente, la Caronnese si porta in vantaggio (22’). Manovra sulla fascia sinistra il terzino Soddu, che filtra in area per l’inserimento di Basso: l’anticipo di Civitillo si trasforma nel gol dell’1-0. Il Gavirate subisce il colpo e cerca di cambiare le carte in tavola invertendo Cornelli e Gardoni sulle fasce. Sfuma però l’idea del pareggio al 34’. La punizione battuta da Cornelli crea una mischia in area favorevole a Zraydi, ma fortunatamente per i padroni di casa c’è il capitano Aloi. Il riscatto del Gavirate arriva proprio all’ultimo minuto del primo tempo, e più che di squadra è proprio del difensore Civitillo. Punizione, sponda di Cornelli, Altobelli non esce e Civitillo la butta in rete (43’).

POKER D’ASSI

Seconda frazione aperta senza alcun cambio per i 22 schierati in campo, ma con tanta grinta da entrambe le parti. Ad entrare con più spirito sono proprio i padroni di casa. Calcio d’angolo guadagnato, palla che finisce al limite dell’area: la cannonata di Sozzi ristabilisce il vantaggio (3’). Il Gavirate si aggiusta con opportuni cambi: escono Rinaldi e Jusufi per Verzi e Contini. Ma neanche le forze fresche riescono a contenere la qualità rossoblù: contropiede portato in avanti dal rapido Sozzi, che ispira la corsa del bomber Basso, che a tu per tu con Panosetti non sbaglia e triplica la dose (11’). Ulteriori cambi per il Gavirate, ulteriore risposta della Caronnese. Ingresso in area di Baroni, diagonale perfetta e angolino imprendibile: 4-1 (20’). Cala il gelo sulla formazione ospite, rafforzato poi dall’espulsione di Contini per qualche parola di troppo. Il Gavirate è troppo confuso in campo, e offre su un piatto d’argento la manita alla Caronnese. Errore di Civitillo, che favorisce lo scontro diretto tra Garbin e Panosetti: il dribbling del 17, però, non sorprende il portiere, che viene acclamato sugli spalti. Triplice fischio finale: Caronnese, sei in finale!

IL TABELLINO

CARONNESE-GAVIRATE         4-1
RETI: 22’ aut. Civitillo (G), 43’ Civitillo (G), 3’ st Sozzi (C), 11’ st Basso (C), 20’ st Baroni (C),
CARONNESE (4-1-2-3): Altobelli 7, Cozzi 7 (33’ st Barelli sv), Soddu 7.5 (33’ st Ceriotti sv), Cerreto 8, Marashi 7, Aloi 7, Roncolato 6.5 (35’ st Amodio sv), Baroni 8, Basso 8 (20’ st Federico 6.5), Rubini 7.5 (37’ st Gorla sv), Sozzi 8 (30’ st Garbin sv). A disp. Rivolta, Zannier. Dir. Macchi. All. Infurna 8.
GAVIRATE (4-3-3): Panosetti 7, Rinaldi 7 (9’ st Verzi 6), Bresil 7 (25’ st Rabaioli sv), Bortoli 6.5 (18’ st Barbierato 6), Civitillo 6, Formosa 6, El Karti 6 (33’ st Cigolini sv), Zraydi 7 (40’ st Adaoui sv), Jusufi 6.5 (3’ st Contini 5), Cornelli 7 (12’ st Rabita 6), Gardoni 6.5. A disp. D’Andrea, Rabaioli. Dir. Bresil. All. Barban 6.5.
ARBITRO: Melchionda di Legnano 6.5.
AMMONITI: Cozzi (C), Cornelli (G), Sozzi (C), Ceriotti (C).
ESPULSO: 23’ st Contini (G).

LE PAGELLE

CARONNESE

Altobelli 7 Le uscite non sono sempre precise e qualche volta si complica la vita da solo, il gol subito forse gli pesa un po’ sulla coscienza. Per il resto, non troppo sollecitato.
Cozzi 7 Attento e fisico, il terzino sfrutta alla perfezione la sua fisicità, anche se qualche volta con qualche fallino di troppo. (33’ st Barelli sv).
Soddu 7.5 Sulla fascia sinistra il terzino dà tanto ritmo ai suoi compagni, non a caso è suo l’assist per il gol del vantaggio. La tenta più di una volta dal limite dell’area non inquadrando però lo specchio della porta. (33’ st Ceriotti sv).
Cerreto 8 Sembra abbia come una calamita per la palla tra i piedi, perché oltre lui nessuno riesce a passare senza perderla. Una gara condotta al 100%, forse il migliore in campo per i rossoblù.
Marashi 7 Sulle tribune risuona spesso “Bravo Jerry”, complici le molteplici chiusure del difensore centrale. Scivolate precise e nei momenti giusti, insomma una gara più che sufficiente.
Aloi 7 Il capitano si fa trovare sempre al posto giusto nel momento del bisogno. Stesso discorso del compagno Marashi: oltre lui passano in pochi.
Roncolato 6.5 Sulla fascia destra corre come un cavallo, anche se non sempre viene sfruttato dai suoi compagni. Tocca più palloni durante la seconda frazione di gioco, peccato che le occasioni da gol non riesca a buttarle dentro. (35’ st Amodio sv).
Baroni 8 Eleganza al centro del campo. Quando s’invola taglia il rettangolo verde senza che nessuno riesca a fermarlo. Il gol che segna è solo la ciliegina sulla torta. Super prestazione.
Basso 8 Il goleador della Caronnese conduce con intelligenza la gara, avendo una visione di gioco ampia e attenta. Si sblocca durante la seconda frazione di gioco, quando grazie al compagno Sozzi trova l’ennesimo gol di questa stagione fantastica. (20’ st Federico 6.5).
Rubini 7.5 Amministra le sfere a centrocampo alla perfezione, con agganci perfetti e precisi, così come i passaggi in avanti. Insomma, una gemma preziosa di cognome e di fatto. (37’ st Gorla sv).
Sozzi 8 Le parole per descrivere la sua tecnica sono sprecate, è necessario guardarlo in campo per comprendere fino a fondo. Un uso buono di entrambi i piedi, ma dice anche la sua di testa (bell’occasione al 17’). La sua cannonata ristabilisce il vantaggio della Caronnese, il suo assist quello del tris. (30’ st Garbin sv).
All. Infurna 8 Dati alla mano, i rossoblù dovrebbero essere i favoriti della gara, ma nei playoff tutto vale e spesso i conti fatti in campionato cambiano. Tuttavia, i ragazzi di Infurna si confermano per ciò che sono. Un pareggio durante il primo tempo che forse non è il vero risultato parziale. Ma bastano 20' del secondo tempo per chiudere la partita. Ora, l'ultimo appuntamento sarà solo il più bello di tutti.

GAVIRATE

Panosetti 7 Sull’autogol subito può poco e niente, la traiettoria l’aveva individuata comunque. Stesso discorso per gli altri gol, che forse pesano più sulla coscienza della difesa. Super parata nel secondo tempo che impedisce il 5-1.
Rinaldi 7 L’anticipatore. Così bisognerebbe chiamarlo, perché sulla fascia sinistra sfrutta la sua intelligenza e fisicità alla meglio. (9’ st Verzi 6).
Bresil 7 Sicuro su Roncolato, non se lo lascia quasi mai scappare in velocità e riesce a chiudere come può le azioni avversarie (25’ st Rabaioli sv)
Bortoli 6.5 La sufficienza c'è, ma oltre si può andare solo di poco. Il giocatore dovrebbe essere un po' il regista della squadra, invece passa spesso inosservato. (18’ st Barbierato 6)
Civitillo 6 L’autogol di cui si macchia viene lavato via dal gol che segna per pareggiare i conti, ma sono forse troppi gli errori dietro che commette anche durante la seconda frazione di gioco.
Formosa 6 Il difensore centrale ha qualche colpa su alcuni tagli non visti, per il resto sfrutta bene la sua altezza nei duelli aerei.
El Karti 6 Buona comunicazione a centrocampo con Zraydi, ma non è abbastanza per rispondere alla qualità offerta dai rossoblù. (33’ st Cigolini sv).
Zraydi 7 Tante le palle recuperate a centrocampo, è forse il migliore in campo tra i suoi. Sicuramente è quello che ci crede di più. (40’ st Adaoui sv).
Jusufi 6.5 Si rende subito pericoloso con una punizione che mette in difficoltà l’estremo difensore avversario, poi passa un po' inosservato. (3’ st Contini 5).
Cornelli 7 Un motorino sulla fascia destra, è lui che gestisce le manovre della squadra. Viene poi spostato sulla fascia sinistra. Sua la sponda per il gol del pareggio. (12’ st Rabita 6).
Gardoni 6 Ci mette la grinta che serve in partite del genere, però il resto manca e non si rende quasi mai pericoloso quando dovrebbe.
All. Barban 6.5 Il Gavirate conduce un primo tempo sufficiente, poi regna la confusione in campo e risollevarsi in dieci diventa ancora più difficile. Tuttavia, un grande applauso è da fare, visto fin dove è arrivata la squadra.

ARBITRO 

Melchionda di Legnano 6.5 Si fa rispettare come dovrebbe dai ragazzi in campo. Alcuni falli non vengono visti, altri sì. Sull'espulsione di Contini non transige.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400