Cerca

Under 17 Serie C

Solo il fenomeno Bacci rovina il sogno dei Leoni. Applausi per la Pro Vercelli!

Non riesce la 'remuntada' ai ragazzi di Melchiori. Il Padova vince anche all'Ardissone e si regala la semifinale

Ludovico Mosca, Pro Vercelli

Il gol di Mosca non basta alla super Pro Vercelli Under 17 per proseguire il suo sogno

Finisce ai quarti di finale il sogno della Pro Vercelli Under 17. Termina con una sconfitta anche la gara di ritorno nonostante il massimo sforzo. Il Padova passa 2-1 grazie alle reti di Pedron e del baby fenomeno Bacci. Vano il colpo di testa di Mosca nel finale. La squadra di Stefano Melchiori esce comunque a testa altissima, non solo per il cammino stagionale ma anche per gli sforzi profusi in questa gara. Mezz'ora e più veramente stellare dei Leoncini, che però non trovano la via della rete e quando serve recuperare diventa un'arma a doppio taglio. Il Padova, invece, dal canto suo si è dimostrato squadra solida e molto cinica con alcuni ragazzi di veramente valore altissimo.

MANCA SOLO IL GOL E POI LA BEFFA Per la Pro Vercelli c'è da ribaltare un 3-0 per poter andare in semifinale. Le Bianche Casacche dovrebbero compiere quella che viene definita impresa e ripetere la stessa partita interna fatta col Modena: partire forte, segnare fin da subito, squadra perfetta, difesa imperforabile e cinismo sotto porta. Mister Melchiori imposta un 3-5-2 molto offensivo, ma allo stesso tempo equilibrato e l'inizio è caratterizzato dal temporale che si abbatte sull'Ardissone. A fare la partita e a creare le occasioni è la squadra di casa, che al 20' ha la prima grande chance. Percussione di Bazzan, che col tempo giusto serve Martiner il quale a botta sicura prova a piazzare la palla ma sulla traiettoria trova la deviazione provvidenziale di un centrale a mettere in angolo. Nel giro di 10' fioccano le palle gol. Al 23' Peritore da destra pesca Rezzaro, il quale si accentra e conclude ma la sfera termina troppo centrale per la parata di Mangiaracina Lopez. Ancora Pro Vercelli offensiva dalla parte di destra con Peritore, che pesca Patruno il quale viene atterrato spalle alla porta e calcio di punizione dal limite. Sul pallone va Rezzaro, che dà i giusti giri e la giusta potenza ma la sfera sbatte sulla parte alta della traversa. Si gioca in una sola metà campo e al 31' Rossi batte un angolo dalla sinistra, palla che sfila per tutta l'area piccola ma poco prima che entri spunta il piede sinistro di Bacci a mettere in angolo. Sempre Rossi protagonista al 34' con una rasoiata di controbalzo, che termina di poco a lato dopo una deviazione. Proprio nel momento di maggior pressione con la Pro sbilanciata alla ricerca del gol, che riaprirebbe il doppio confronto, su una ripartenza al 41' Bacci serve per la sovrapposizione di Grosu, che la mette dietro per il rimorchio di Pedron, il quale davanti a Cavalleri lo beffa in controtempo in ripartenza.

BOTTA E RISPOSTA Per la Pro ora c'è da scalare l'Everest. Pronti via ed è la squadra di Melchiori ad offendere da sinistra con Carassiti che scodella sul secondo palo per Peritore, il quale sceglie la sponda per Bazzan invece di calciare. Il centrocampista arriva a rimorchio e batte a botta sicura ma ancora una deviazione di un difensore è provvidenziale. Il tempo passa e il Padova cerca il raddoppio con Pedron, che al 12' calcia dalla distanza costringendo Cavalleri al volo in angolo. Con difficoltà ma la Pro prova a risalire la china fino però al 23' quando Bacci con una parabola fantastica disegna la grande traiettoria, che gela il pubblico vercellese. 0-2. Inizia anche la girandola dei cambi e finalmente anche la Pro all'ennesima occasione trova la rete. Al 35' angolo di Rezzaro e Mosca nella mischia trova l'incornata vincente, purtroppo vana. 1-2. Finisce dunque con la seconda vittoria della squadra di Rossettini, ma la Pro esce a testa alta accompagnata da un urlo «Grazie Ragazzi» da parte di tutti i tifosi, compresi quelli provenienti da Calabria e Sicilia, che per vedere giocare il proprio figlio si sono sobbarcati più di 2000 chilometri.

IL TABELLINO

Pro Vercelli-Padova 1-2

RETI (0-2, 1-2): 41' Pedron (Pa), 23' st Bacci (Pa), 34' st Mosca (Pr).

PRO VERCELLI (3-5-2): Cavalleri 6.5, Riso 5.5 (24' st Zerbo 6), Carassiti 6.5 (31' st Cornetti sv), Rossi 6.5 (24' st Iaria 6), Mosca 7, Gallina 6.5, Peritore 6.5, Bazzan 6 (38' st Chiarelli sv), Patruno 5.5 (1' st Cavallotti 6), Rezzaro 6 (38' st Zingales sv), Martiner 5.5 (24' st Haratau 6). A disp. Cucinotta, Miradoli. All. Melchiori 6.5.

PADOVA (4-4-2): Mangiaracina Lopez 6.5, Brugnolo 5.5 (24' st Ebosele 6), Grosu 6.5 (24' st Simionato 6), Bacci 8, Boi 7.5, Susanu 7, Antonello 5.5 (1' st Menetto 6), Tiveron 6.5 (35' st Tusha sv), Dalla Vestra 6 (1' st Crescini 6), Pedron 7, Beccaro 6.5. A disp. Cherubin, Masiero, Salvato, Destro. All. Rossettini 6.5.

ARBITRO: Di Benedetto di Novi Ligure 6.5.
ASSISTENTI: Cufari di Torino e Pellegrino di Torino.

AMMONITI: Mosca (Pr), Brugnolo (Pa).

LE PAGELLE

PRO VERCELLI

Cavalleri 6 Una grandissima parata sul sinistro di Pedron.

Riso 5.5 Nasce dalla sua parte il gol del vantaggio padovano.

24' st Zerbo 6 Tiene bene la posizione.

Carassiti 6.5 Spinge molto sulla sinistra facendo rimediare subito al suo avversario una ammonizione. 

Rossi 6.5 Si fa dare sempre la palla e sceglie sempre la cosa giusta.

Mosca 7 Suo l'unico acuto della squadra e non è un caso che lo fa con la fascia da capitano al braccio.

Gallina 6.5 Gladiatore. Si fa male nei primi minuti di partita ma l'importanza della gara lo fa rimanere in campo lo stesso.

Peritore 6.5 Dalla sua parte nascono le più importanti occasioni della Pro sullo 0 a 0. Finisce come difensore.

Bazzan 6 Attua bene tutte le fasi della squadra in mezzo al campo. 

Patruno 5.5 Solo un fallo subito al limite dell'area.

1' st Cavallotti 6 Si mette a disposizione per la squadra.

Rezzaro 6 Qualche guizzo come la punizione che colpisce la traversa. 

Martiner 5.5 Manca di cattiveria e determinazione. Sua la palla gol più importante nei primi giri di lancette.

24' st Haratau 6 Prova ordinata e senza sbavature.

All. Melchiori 6.5 Cambia modulo vista l'assenza del capitano Ricotti per squalifica e comanda la prima frazione fino alla doccia fredda. Prova a cambiare qualcosa e di sicuro la sconfitta è immeritata.

PADOVA

Mangiaracina Lopez 6.5 Para tutto il possibile e non può nulla sull'incornata di Mosca.

Brugnolo 5.5 In difficoltà contro la velocità di Carassiti. 

Grosu 6.5 Suo l'assist per il gol del vantaggio.

Bacci 8 Quando tocca la palla si vede che è di un'altra categoria. Prima il salvataggio sulla linea, poi avvia l'1 a 0 e infine chiude il conto con un super calcio piazzato.

Boi 7.5 In mezzo alla difesa il capitano non sbaglia davvero mai.

Susanu 7 In coppia con Boi rimane insuperabile anche lui.

Antonello 5.5 Manca di copertura permettendo troppo spazio a Peritore.

1' st Menetto 6 Più accorto rispetto al compagno.

Tiveron 6.5 Ha sempre un'ultima parola su ogni palla vagante. Tantissimi contrasti vinti nella zona nevralgica del campo. 

Dalla Vetra 6 Qualche sponda e poco altro. Più utile in fase di ripiegamento.

1' st Crescini 6 S'impegna nella lotta e fa vedere la sua velocità nelle ripartenze.

Pedron 7 Suo il gol che dà la spallata alla partita grazie a un perfetto inserimento.

Beccaro 6.5 Prezioso nel reparto offensivo per come lotta e per come difende la palla.

All. Rossettini 7 Il gioco non è spettacolare ma le condizioni della partita non lo permettevano. Imposta la gara in maniera perfetta con una buona difesa, squadra corta, reparti attenti e cinismo quando c'è l'opportunità. Passaggio del turno meritato, aiutato anche dalle tante individualità di alcuni suoi ragazzi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400