Cerca

Solbiatese Olona Under 17, Salmoiraghi: «Sempre continuato a lavorare con i ragazzi anche da casa»

Solbiatese Olona U17
"Una squadra da parte alta della classifica", così il tecnico Stefano Salmoiraghi definisce la Solbiatese Olona. Diverse squadre del girone A del campionato Under 17 di Varese mirano a quelle prime posizioni, ma il lavoro da casa organizzato dal tecnico durante il periodo di stop del campionato fa presagire che la squadra possa tornare a giocare in splendida forma. Il tecnico introduce la sua carriera iniziata nei Pulcini: «Ho giocato a pallone per qualche anno, ma effettivamente non si tratta di un'esperienza così rilevante. La passione di fare il mister però l'avevo da diverso tempo, ho iniziato 5 anni fa a seguire i più piccoli, prima non avevo ancora il patentino, e mi è subito piaciuto. L'anno dopo infatti ho partecipato al corso e ho conseguito il patentino Uefa C, a quel punto ho potuto cominciare ad allenare i Giovanissimi e ora gli Allievi». L'obiettivo di Salmoiraghi sembra essere quello di dare una personale impostazione al gioco della squadra che i calciatori possano riconoscere come propria: «A me piace insegnare ai ragazzi i movimenti, le posture, si parte ovviamente dalle basi. Per quanto riguarda il modulo ovviamente varia a seconda dei calciatori che ho a disposizione. Il primo anno che ho allenato una squadra di Allievi ho utilizzato il 4-4-2 per quasi tutta la stagione, ma ovviamente in base a chi trovo mi adeguo. Cerco sempre di dare qualcosa di mio nello stile di gioco e voglio che i ragazzi poi lo facciano loro. Io arrivo da un anno insieme a questo gruppo di ragazzi, li ho presi alla prima stagione di Allievi e poi ho proseguito il percorso. Purtroppo c'è stato questo stop che ci ha penalizzati, ma che di fatto ha penalizzato un po' tutti: non ha fatto comodo a nessuno, ma ovviamente al primo posto c'è la salute ed è giusto anche rispettare determinate scelte. Le nostre aspettative sono di ricominciare a giocare, nel modo più sereno possibile e di vedere la crescita individuale dei ragazzi e la crescita di squadra». Durante lo stop il tecnico si è mosso con delle attività a distanza per non fare stare troppo fermi i ragazzi, anche mentalmente: «Ogni settimana organizziamo delle videochiamate dove tutti insieme guardiamo dei filmati su come giocano le squadre dei professionisti e ne analizziamo i contenuti tattici: come uscire dalla difesa, come sono le rotazioni delle mezz'ali con gli esterni e molti altri concetti. I ragazzi sono molto interessati e capiscono molte cose anche nuove. Speravamo di ripartire i primi di gennaio, ma sfortunatamente non è stato così. Da casa abbiamo anche organizzato delle schede personali per fare un po' di preparazione atletica e un po' di lavoro aerobico. Tramite le "videolezioni", chiamiamole così, ci è possibile unire la parte atletica con la parte tattica, di modo che non si debba ricominciare tutto il lavoro da capo una volta ricominciato il campionato. Nelle schede ho anche voluto inserire degli esercizi sulla tecnica, ma è chiaro che non per tutti magari è possibile uscire e fare qualche lavoro con la palla. Sulla rosa che ha disposizione, Salmoiraghi si dice soddisfatto ed è contento del suo gruppo: «Dal centrocampo in su siamo molto forti, abbiamo ragazzi di livello. In difesa ogni anno abbiamo ragazzi nuovi che si devono adattare al nostro tipo di gioco, quindi ogni anno ricominciare un po' ci penalizza, ma lavoriamo molto anche per migliorare sotto questi aspetti. Io credo che alcuni ragazzi questo stop l'abbiano sentito e che alcuni magari siano anche un po' spaventati da tutta questa situazione, ma una volta ritrovato il gruppo sarà facile ritrovare anche gli stimoli e l'entusiasmo. Se devo fare un pronostico, la mia squadra la colloco certamente tra i primi posti».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400