Cerca

Under 16

Gallarate- Solbiatese Olona: «La partita di oggi un vero fair play. Bisogna alzare il livello della squadra, ma abbiamo giocato ad armi pari». Sintesi del tecnico del Gallarate Francesco Labate

Nè il tempo nè il campo dissestato, hanno aiutato molto i giocatori oggi. Il manto scivoloso ha dettato le sorti della partita

Logo Solbiatese

Simbolo della società Solbiatese

Il livello della partita non è altissimo ma siamo ancora solo all’inizio del campionato. Le due squadre sono paritarie, hanno ancora molto da dare ma non si nota una gran differenza tra le due. A non aiutare son state le condizioni in cui era messo il campo. Si parla di un campo dissestato che ha subito la pioggia di ieri sera e stanotte ed una partita di Giovanissimi, prima della scesa in campo delle due squadre Under 16. Per il Gallarate, il migliore in campo è il giovane Bodin Lorenzo. «Classe 2007 con un anno in meno, gioca nella categoria successiva, senza che questa differenza si noti». È per lui che arrivano i complimenti da parte dell’allenatore Francesco Labate. Un primo tempo alla pari, ci sono state delle occasioni per il Gallarate, ma non si concretizzano. I giocatori sono un po' traditi dal pavimento scivoloso del campo. Ciò che permette al Solbiatese di avere la meglio è la marcatura un po' mancante del Gallarate. Al 20’ del primo tempo un tiro netto di Roan Kouadio, porta il Solbiatese Olona in vantaggio. Poco dopo a rimarcare una certa superiorità, è il turno di Gabriele Martinato che segna su un’azione dei compagni. «Proprio Martinato è stata la marcia in più. Il più deciso, indipendentemente dal goal, ha fatto una bella partita rimanendo sempre sul pezzo». Così lo descrivono le parole del dirigente Roberto Borgin.

Il secondo tempo si fa ancora più complesso e la situazione in campo peggiora. Subito dopo il fischio dell’arbitro cominciano i primi cambi, verranno utilizzati tutti quelli a disposizione ma lentamente, via via insieme con lo scorrere del tempo. Intorno al trentacinquesimo un lancio in profondità in direzione dei marcatori del Gallarate, viene calciato dal centrocampista Anas Abdelaudi, il portiere tradito dal manto calcia male la palla colpendo l’avversario che favorisce Riccardo De Mauri che tira e segna il gol della resistenza. Il tecnico Labate definisce il match un vero fair play, questo dovuto alla grande amicizia tra i due allenatori, Labate e De Matteis, che si conoscono da venti lunghi anni e che si son ritrovati a ricoprire lo stesso ruolo per molto tempo al Fc Tradate.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400