Cerca

Rivese Under 17, Roberto Marchisano, l'allenatore del progetto futuro

Rivese Under 17 di Roberto Marchisano

Rivese Under 17 di Roberto Marchisano

Ottima partenza in campionato della Rivese con i ragazzi del 2004 allenati da Roberto Marchisano: tre vittorie su tre nelle prime giornate con undici reti realizzate e solamente quattro subite nel Girone Provinciale di Pinerolo. A guidare la squadra in campo c'è lo storico capitano e punta centrale Simone Pregliato, alla Rivese fin dai Pulcini. A tenergli compagnia durante questo lungo viaggio sono presenti anche i fidati Lorenzo Marchisano, figlio dell'allenatore Marchisano e ala sinistra di piede destro nel 4-3-3, e Alex Moldovan, centrocampista con inizi da portiere. A difendere i pali l'unico ultimo uomo della squadra, Giacomo Manavella. Fra i quattro nuovi innesti di quest'anno risalta sui tabellini il nome di Andrea Cuniberti, rientrato dalla Vicus 2010, protagonista con i suoi 4 gol. Non passa inosservata anche la presenza in rosa di due gemelli: Alex Storsillo, centrocampista, e Manuel Storsillo, terzino destro. Oltre a Marchisano, fra i membri dello staff ci sono l'ex Luserna e Pinerolo Daniele Gerbaudo, in qualità di vice, ma con il tesserino da allenatore; Bruno Trombotto, il preparatore dei portieri; Corrado Chiabrero, il dirigente ufficiale e Luisella Paschetta che si occupa di tutta la parte burocratica della squadra. Ecco alcune parole del tecnico riguardanti la propria carriera e la stagione (che era) in corso: «Ho giocato a calcio per molti anni, da quando ne avevo 10 fino a 33. Ero un'ala sinistra dal piede destro, ero veloce e con un buon tiro. Negli ultimi anni di carriera mi sono avvicinato a questo mondo affiancando anche dei colleghi. In generale sono venti anni che alleno fra Esordienti e Juniores. Qui alla Rivese ci sono da almeno sei anni, sto allenando questi ragazzi dai Giovanissimi Fascia B fino ad ora che siamo negli Under 17. Prima ero al Pancalieri, poi dopo un anno fermo, considerando che sono di Buriasco, sono venuto in questa società che ha il campo proprio a Buriasco. Quando ero giocatore io, era il periodo di Arrigo Sacchi e il mio allenatore aveva preso spunto da lui come ad esempio il modulo. Io ho preso ispirazione dal mio vecchio allenatore, quindi indirettamente anche da Sacchi. Mi piace molto il 4-4-2 come modulo anche se negli ultimi due anni stiamo giocando con il 4-3-3, in generale ho sempre giocato con la difesa a quattro. Il nostro gioco cerca di coinvolgere tutti premiando molto gli inserimenti dei centrocampisti che, infatti, quest'anno hanno segnato diversi gol. L'obiettivo è quello di coinvolgere tutti per un fine più ampio. Questa società non ha una prima squadra, ora che abbiamo il campo, puntiamo ad averne una fra un paio di anni quando la Juniores e questi ragazzi potranno continuare a giocare. Speriamo si torni a giocare anche per dare uno sfogo ai ragazzi. Abbiamo fatto allenamento fino a quando era permesso farlo, adesso per ora non ho dato incarichi, aspettiamo di vedere l'evoluzione della situazione. Ad agosto abbiamo fatto un paio di giorni di mini ritiro e si è visto perché ne avevamo fino al novantesimo. L'aspetto fisico sarà importante, ma darò precedenza all'aspetto mentale e tecnico. I ragazzi vanno motivati nel modo giusto e bisogna che siano un gruppo perché tutto proceda bene». [caption id="attachment_239920" align="aligncenter" width="576"] Corrado Chiabrero, Roberto Marchisano, Daniele Gerbaudo, Bruno Trombotto, Luisella Paschetta Corrado Chiabrero, Roberto Marchisano, Daniele Gerbaudo, Bruno Trombotto, Luisella Paschetta[/caption]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400