Cerca

Aviglianese Under 17, primo posto per i 2004 di Daniele Gilberti, tecnico dalla carriera trentennale

aviglianese-under-17
Partenza col botto per l’Aviglianese Under 17 di Daniele Gilberti che inizia il proprio campionato con tre vittorie consecutive nelle prime tre giornate nel Girone A di Torino: 3-1 al Don Bosco Rivoli, 4-0 a Collegno in casa dell'Olympic e 3-2 al Venaus. Daniele Gilberti, 64 anni, inizia la sua carriera trentennale da allenatore al Borgata Lesna, («Sono nato lì!») spostatosi poi all’ Olympic Collegno vanta tre campionati vinti nel triennio dai Giovanissimi Fascia B agli Allievi Fascia B. «Da lì sono poi andato al Paradiso Leumann Regina, l'attuale Collegno Paradiso, avevo gli Allievi Regionali. Ho poi allenato la Juniores Regionale di nuovo all'Olympic dove abbiamo vinto il campionato, i Giovanissimi Regionali al Nizza Millefonti, una anno all' Orbassano dove ho allenato quelli che si chiamavano Allievi Sperimentali, il corrispettivo degli Allievi Nazionali di adesso, avevo gli '86 (erano gli anni in cui Antonio Casciani allenava gli '86 dell' Atletico Gabetto in cui giocava Daniele Cacia, ndr)» Ma la carriera di Daniele Gilberti è ancora lunghissima, prende ancora gli Allievi a Rivoli, una parentesi alla Juniores Regionale del Cambiano, dopodiché si trasferisce in Romania dove fa da secondo in una squadra di Serie C romena e prende il patentino di allenatore. Tornato in Italia passa all' Atletico Torino, poi ancora Rivoli in Eccellenza, pochi mesi alla Bvs (Bassa Val Susa), due stagioni con gli Allievi del Giaveno Coazze, la Promozione a Rosta, due campionati con i 2003 del Victoria Ivest, infine il Borgaro in cui allena per due anni i 2003, stessa annata dell'Under 17 del Mirafiori nella stagione successiva e finalmente arriviamo alla Under 17 di Avigliana. [caption id="attachment_241331" align="aligncenter" width="900"] Daniele Gilberti ai tempi del Bogaro 2003[/caption] Gilberti racconta la sua breve esperienza anche come allenatore di una squadra femminile, affermando scherzosamente “mai più”, sostenendo con ironia quanto le ragazze siano più difficili da gestire in confronto ad un gruppo di ragazzi. «Ero al Cascine Vica dove allenavo gli Allievi e per 5-6 partite fui chiamato a sostituire Ezio Dilei alla squadra femminile. Un’esperienza da provare, sicuramente». Commenta il suo passato come giocatore con grande affetto, lui che ancora si tiene in forma correndo nel tempo libero, affermando di aver giocato fino a trentasei anni in Promozione al Savonera. «Giocavo come mediano, o meglio, come mediano spacca-gambe» commenta in tono scherzoso, confessando di aver passato sicuramente più partite in tribuna a causa delle espulsioni piuttosto che in campo, accennando alle undici giornate di squalifica rimediate al Taurus. Eppure oggi, un ex giocatore così ribelle, si definisce un allenatore molto severo e afferma di chiedere l’esatto opposto dai proprio giocatori, sostenendo l’importanza del rispetto per i compagni e per l’arbitro. «Quando vieni espulso non ti rendi conto di quanto metti in difficoltà i tuoi compagni di squadra che si trovano costretti ad affrontare una partita in dieci», sottolinea. Come modulo, per l’Aviglianese predilige il 3-5-2, soprattutto grazie agli esterni Francesco Meloni e Stefano Alessandro che sono ottimi nella doppia fase difensiva-offensiva, a Pietro Carpinello che è un bravissimo difensore centrale e al centrocampista Andrea Ferreri. Molto bravi i due portieri Flavio Bianchi e Luca Toshkollari. L'obiettivo per questa stagione non è il podio in campionato, bensì la crescita dei propri giocatori, con la speranza che qualcuno di loro arrivi ai campionati Regionali. Come allenatore di riferimento Daniele Gilberti prende indubbiamente Pep Guardiola, motivando che la sua qualità più grande sia quella di divertirsi e al contempo far divertire gli altri, ritenuta da lui la cosa più importante: «Il calcio è spettacolo, è divertimento», afferma muovendo una piccola critica a quei suoi colleghi che, al contrario, si concentrano solo sul risultato finale della partita e non sulla crescita dei propri ragazzi. In conclusione, si ritiene più che soddisfatto di come sta andando la sua esperienza in un campionato Provinciale e non vede l’ora di tornare sul campo per allenare la sua Aviglianese. [caption id="attachment_241326" align="aligncenter" width="900"] Daniele Gilberti in edicola, nostro fedele lettore[/caption]

LA ROSA DELL'AVIGLIANESE UNDER 17

Portieri: Flavio Bianchi, Luca Toshkollari. Difensori: Giorgio Carnino, Pietro Carpinello, Lorenzo Archinà, Matteo Puccio. Centrocampisti: Vittorio Jannon, Stefano Alessandro, Alberto Ferreri, Matteo Cesare Porcu, Francesco Meloni, Giorgio Vacchiotti, Marco Lorico. Attaccanti: Ettore Martoglio, Filippo Natale, Fabio Rovelli. Allenatore: Daniele Gilberti. Dirigenti: Paolo Carpinello, Alessandro Porcu.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400