Cerca

Sedriano-Parma Under 17 Femminile: una doppia Giordani, Tognolini e Goundali trascinano la squadra di Dellapina

Sedriano-Parma Under 17 Femminile

miotto sedriano

Il test match fra Sedriano e Parma vede sorridere la formazione ducale che si impone per 4-0 sulle gialloblù. A segno per la squadra di Dellapina Tognolini nella prima frazione, mentre nella ripresa la doppietta di Giordani e il gol di Goundali fissano il risultato sul definitivo 4-0. Per il Sedriano un avvio complicato con ben due infortuni a inizio primo tempo (Cherubini e Tranchida), e un secondo tempo giocato per buona parte in inferiorità numerica a causa dell'ennesimo infortunio (Cassani) e una panchina decisamente corte. Le milanesi non hanno comunque sfigurato, e soprattutto nella prima frazione Cassani e Melioli hanno provato diverse incursioni. [caption id="attachment_276419" align="alignnone" width="1400"] Sedriano e Parma in campo prima del fischio d'inizio[/caption] Tognolini, vantaggio crociato. Dopo 5 minuti il capitano del Sedriano Miotto dà una brutta palla al proprio portiere Lorusso, nel frangente non riesce ad approfittarne Tognolini. All'8' brutta gatta da pelare per la formazione di casa, Ardito non riesce a proseguire, al suo posto Tranchida. Ghiotta occasione Parmense al 12': Marelli atterra Sicuri, calcio piazzato di Giuberti, Lorusso respinge con i pugni ma sulla ribattuta Tognolini segna il vantaggio per gli ospiti. Ancora Parma insidioso con Ferrari, ma la conclusione si spegne di pochi centimetri a lato del palo. A metà della prima frazione il Sedriano è costretto al secondo cambio forzato: fuori Cherubini, dentro Tabita e Bianchi arretra a fare il terzino sinistro. Una Tognolini scatenata al 26' offre un assist al bacio per Ferrari, ma l'incornata della numero 9 finisce fuori di pochi centimetri. Alla mezz'ora si fa vedere il Sedriano con Miotto che soffia la sfera a centrocampo e calcia di potenza dai 30 metri, impegnando Ianelli. Giordani mette il scena lo show. Ripresa scoppiettante per il Parma che parte alla ricerca del raddoppio, mentre il Sedriano pressa con Melioli e Cassani che provano ad andare in profondità per cercare di segnare l'1-1. Al 12' arriva il raddoppio del Parma: Giordani stoppa di petto e calcia centralmente ma di potenza, scavalcando Donati. A metà ripresa ducali vicine al tris, Sicuri innesca Ferrari che calcia di sinistro, ma la sfera si spegne sul fondo. Al 26' arriva il tris per la formazione ospite con Giordani che segna la sua personale doppietta. Altra tegola Sedriano, Cassani è costretta a uscire e le gialloblù restano in 10. Al 36' Goundali segna un autogol dai 25 metri, una sassata che scende perfettamente e su cui Donati nulla può. Il Sedriano non molla fino allo scadere, ma al triplice fischio il risultato resta fisso sul 4-0. Una cosa è certa: il Sedriano Under 17 Femminile è sicuramente una squadra che può dare filo da torcere a tutti, mentre il Parma è riuscito a mettere in mostra tutte le sue qualità e peculiarità.

IL TABELLINO

SEDRIANO-PARMA 0-4 RETI: 12' Tognolini (P), 12' st Giordani (P), 26' st Giordani (P), 36' st Goundali (P). SEDRIANO (4-3-3): Lorusso 6.5 (1' st Donati 6), Pedron 6.5, Cherubini 6 (18' Tabita 6.5), Marcioni 7, Miotto 7.5, Ardito sv (8' Tranchida 6.5), Bianchi 6.5, Marelli 7, Melioli 6.5, Oliaro 6.5, Cassani 7. All. Recchia 6. Dir. Miotto. PARMA (4-4-2): Ianelli 6.5, Martinelli 7, Magni 6.5 (20' st Cirieri 6.5), Formaggini 7 (11' st Tidotta 6.5), Bussolati 7.5, Goundali 7, Tognolini 7.5 (1' st Giordani 8), Frattini 7 (9' st Boselli 7), Ferrari 7 (28' st Lazzari 6.5), Giuberti 7.5 (28' st Sansone 6.5), Sicuri 7. All. Dellapina 7.5. Dir. Covelli. ARBITRO: Travaini di Busto Arsizio 7.5.

LE PAGELLE

SEDRIANO Lorusso 6.5 Sul gol segnato da Tognolini può poco o nulla. Cerca di spronare le proprie compagne per tutto l'arco del primo tempo. Ottime le due uscite su Tognolini e Giuberti. 1' st Donati 6 Non ha grandi colpe sui gol subiti; ogni tanto non è proprio in posizione perfetta, ma esegue il suo compito nel migliore dei modi. Pedron 6.5 Sulla destra cerca di dare filo da torcere a chiunque. Porta la squadra svariate volte in profondità ed è buona l'intesa con Tranchida. Cherubini 6 Peccato per l'uscita forzata, la prestazione per 20 minuti è stata sicuramente di sostanza. 18' Tabita 6.5 Fatica nei primi minuti, ma c'è da dire che entra praticamente a freddo. Nella ripresa diventa valore aggiunto per le compagne e prova a dare qualità in mezzo al campo, non dimenticandosi mai della fase di non possesso. Marcioni 7 Va sempre a supporto delle compagne in difficoltà e offre spunti interessanti al reparto avanzato. Dimostra grande intelligenza e caparbietà per tutto l'arco della gara. Miotto 7.5 Cuore di capitano e punto di riferimento per tutta la squadra. Se le compagne sono in difficoltà si affidano a lei, la sua visione di gioco è enorme e della retroguardia è quella che sbaglia meno. Mette in campo grinta e carattere, unite a diverse qualità tecniche (come sull'episodio del tiro da 30 metri). Chapeau. Ardito sv 8 minuti in campo e un brutto infortunio rimediato. Sfortunata. 8' Tranchida 6.5 Come Tabita entra praticamente a freddo, ma parte con il piede giusto. Prova a offrire alle compagne soluzioni alternative, nella ripresa cala un po', ma la stanchezza è comprensibile. Prova comunque più che sufficiente. Bianchi 6.5 Nel primo tempo si infiamma e prova a cercare spunti interessanti; dopo il tris delle avversarie va un po' in blackout, ma tutto sommato la performance c'è. Marelli 7 L'accoppiata con Miotto (difensori centrali) funziona alla perfezione. Le due si completano a vicenda, e spesso vanno ad aiutare le compagne pressate dall'avversario. Dimostra anche di avere qualità nei piedi e intelligenza tattica. Melioli 6.5 Ha enormi doti, ma proprio negli ultimi metri si perde un po' via. La prova è assolutamente sufficiente, gli manca quel pizzico di cattiveria in più. Oliaro 6.5 Buone le sue letture fra le linee. Nel primo tempo appare propositiva e cerca sempre la profondità, nella ripresa cala un pochino. Cassani 7 Sicuramente davanti è quella che ci mette più grinta. Ha voglia di segnare e di fare bene, peccato per quel colpo subito che la costringe a lasciare in campo prima del tempo, lasciando le compagne in inferiorità numerica. All. Recchia 6 Qualcosa su cui lavorare c'è, ma gli infortuni pesano e non poco. La coperta è corta, le sue ragazze giocano per 20 minuti abbondanti con l'uomo in meno, portando a casa una prestazione comunque positiva. PARMA Ianelli 6.5 Non è molto impegnata, ma nel primo tempo compie un mezzo miracolo sulla sassata di Miotto. Sempre attenta in ogni fase. Martinelli 7 Buon approccio sulla destra. Porta palla e cerca sempre di innescare le compagne del reparto avanzato con giocate intelligenti e precise. Magni 6.5 Come Martinelli parte a spron battuto e mette in difficoltà le dirette avversarie, utilizzando al meglio fisico. (20' st Cirieri 6.5). Formaggini 7 Dirige il reparto difensivo con grande personalità, non soffrendo quasi mai l'attacco avversario e chiudendo a dovere Melioli. (11' st Tidotta 6.5). Bussolati 7.5 Il "Cigno di Parma". Soprattutto nella prima frazione gioca con estrema eleganza e tutti i suoi passaggi sono alla stregua delle perfezione. Nella ripresa è un po' più nervosa, ma mette in campo una performance da applausi. Goundali 7 Suo il sigillo sul definitivo poker delle ducali. Per tutto l'arco della gara svolge alla perfezione la fase difensiva e inoltre spesso si spinge in avanti offrendo spunti stimolanti. Tognolini 7.5 La sua rete è quella che apre le marcature. Va vicina al gol in diverse occasioni, ma Lorusso, Miotto e Marelli la frenano. Trova comunque la gioia del sigillo. 1' st Giordani 8 Entra con decisione e mette a segno una doppietta splendida. Sa usare la propria fisicità nel migliore dei modi e dimostra di avere sia corsa che fiato. Frattini 7 Buona la sua prova in mezzo al campo. Mette ordine quando serve ed è sempre in perfetta posizione. 9' st Boselli 7 Emula la compagna, e offre soluzioni molto più che intriganti. Ottima la sua prova. Ferrari 7 Gli manca solamente il gol per mettere la ciliegina sulla torta. Gara di sacrificio e dal grande dispendio di energie. Corre, corre e ancora corre. Inarrestabile. (28' st Lazzari 6.5). Giuberti 7.5 È quella che fra le linee fa il lavoro maggiore. Non tocca tantissimi palloni, ma i suoi movimenti sono sempre decisivi. Lettura e visione di gioco i suoi ingredienti vincenti. (28' st Sansone 6.5). Sicuri 7 Come Ferrari non trova la gioia del gol, ma fa vedere i sorci verdi alla retroguardia del Sedriano. In velocità è praticamente imprendibile. All. Dellapina 7.5 Prestazione di spessore e di grande qualità quella messa in campo dalle sue ragazze. Titolari che dimostrano doti gigantesche, e cambi che sono qualitativamente importanti come le 11 in campo. Squadra fatta e finita. ARBITRO Travaini di Busto Arsizio 7.5 Gara semplice e gestita alla perfezione. Dimostra una grande personalità nel prendere decisioni.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400