Cerca

Under 17 Femminile

Torino-Femminile Juventus: le granata conquistano il derby grazie alle reti di Tavella, Sotgiu, Bosio ed Esposito e blindano il primo posto in solitaria

Le "zebrotte" del tecnico Cristian Monno rispondono con i gol di Altafin e Carelli ma si perdono nell'ultimo quarto d'ora

Femminile Juventus U17

Femminile Juventus U17 al termine del match contro il Torino

Si tinge di granata il derby della quinta giornata di Campionato U17 tra Torino e Femminile Juventus, big match valido per il primo posto in classifica: le padroni di casa vincono per un risultato finale di 7-2 contro le "zebrotte" del tecnico Cristian Monno. Le squadre, arrivate in partita in splendida forma ed entrambe reduci da una lunga striscia di risultati positivi, si sono sfidate a viso aperto non risparmiando ai tifosi e spettatori in tribuna intriganti azioni e tanti gol.
Il Torino dilaga con Federica Tavella, Rebecca Sotgiu, Federica Esposito e Greta Bosio; la solidità difensiva e la brillantezza sotto porto hanno fatto la differenza per la formazione dell'allenatrice Ilaria Borri. 
La Femminile Juventus è costretta ad arrendersi al campo incassando la seconda sconfitta stagionale dopo quella contro l'Accademia Torino nella primissima giornata di campionato. Le bianconere hanno disputato una buona prestazione per la prima ora di gioco, andando a segno con Ginevra Carelli e accorciando le distanze con Clara Atlafin, impeccabile nel trasformare in gol il rigore sbagliato da Gaia Di Mauro; l'ultima frazione di partita è stata fatale per la squadra a strisce, che ha faticato a superare il centrocampo.

Che battaglia! La Femminile Juventus colleziona un ottimo inizio di partita, costringendo le padroni di casa a serrarsi in difesa; il giusto guizzo per innescare la ripartenza granata è di Eleonora Costa, la quale sfila con eleganza il pallone dai piedi della retroguardia bianconera e permette alla compagna Federica Tavella di partire in velocità sulla fascia senza però giungere a conclusione. La formazione schierata in campo dall'allenatrice Ilaria Borri non impiega molto tempo a trovare la giusta intesa e dopo qualche giro di rodaggio è già impegnata a spingere a tutto gas in attacco; le avversarie bianconere sono brave a mantenere compatta la difesa. 
Il portiere della Femminile Juventus - Marika Canella - è chiamato in causa a dieci minuti dal fischio d'inizio: Paola Cadario sfiora il gol con un calcio piazzato dalla metà campo, costringendo l'ultimo difensore a tuffarsi e metterci i guantoni per respingere il pallone in corner. Il Torino ha acquistato fiducia e padronanza del terreno di gioco e Marika Canella è nuovamente chiamata a salvare il risultato sventando la conclusione di Federica Esposito. La rete del vantaggio granata non tarda ad arrivare: Federica Tavella, al tredicesimo minuto di gioco, segna un eurogol con pallonetto che non lascia scampo al portiere della Femminile Juventus; nello scontro tra le due, Federica Tavella ha avuto la peggio subendo un colpo alla mano che a poco dalla fine del primo tempo l'ha costretta ad abbandonare il terreno da gioco. È sempre il Torino a tentare il raddoppio dalla distanza con Alice Cammarata, che però non trova la porta.
Seppur le azioni più eclatanti della partita siano riconducibili al Torino, è stata tutt'altro che una partita a senso unico: la Femminile Juventus, guidata in panchina dal tecnico Cristian Monno, se la gioca con il coltello tra i denti; manca soltanto quella brillantezza e prontezza in attacco che sta facendo la differenza per le padroni di casa. Dopo una prima flebile occasione con Alice Francaviglia, la formazione bianconera trova il pareggio con Ginevra Carelli che approfitta di un errore del portiere Margherita Vaccarino e la infila nel sacco a un quarto d'ora dalla fine,nonostante il tentativo di Elisa Ughetto di togliere il pallone dalla disponibilità della centrocampista.
Il Torino risponde immediatamente con un'altra rete siglata da Rebecca Sotgiu che finalmente trova il gol agganciando al volo l'assist di Federica Tavella, che nonostante l'infortunio alla mano ha ancora le forze per lottare in campo.

La caduta della Femminile Juventus. Il match riprende senza alcun cambio sulle panchine delle due squadre.
La Femminile Juventus sembra aver ricaricato le batterie, è ritornata in campo con un volto più grintoso; il Torino intensifica la fase offensiva con Alice Degani e Greta Bosio, accoppiata che dimostra tanta intesa e sinergia. È proprio della subentrata Greta Bosio la terza rete granata della partita, siglata al quinto minuto del secondo tempo sorprendendo la retroguardia bianconera e gelando il portiere Marika Canella che non intuisce le mosse della torella.
La Femminile Juventus non molla la presa: Ginevra Carelli si procura un calcio di rigore che lascia alla compagna Gaia Di Mauro, ne esce un tiro poco calibrato e ragionato; Margherita Vaccarino para dagli undici metri e respinge la ribattuta della stessa Di Mauro ma non riesce ad opporsi a Clara Altafin, che firma il risultato del 3-2 e riaccende il derby. Peccato che la squadra di Cristian Monno abbia staccato la spina proprio sul più bello, complice la stanchezza.
Gli ultimi minuti di gioco sono una disfatta per la squadra bianconera, che subisce quattro reti in quindici minuti: in gol ancora due volte Rebecca Sotgiu e Federica Esposito, che corona una bella prestazione personale; conclude la danza delle reti Greta Bosio.

IL TABELLINO 

TORINO-FEMMINILE JUVENTUS 7-2

RETI:13' Tavella (T), 28' Carelli (F), 34' Sotgiu (T), 38' Sotgiu (T), 5' st Bosio (T), 10' st Altafin (F), 27' st Sotgiu (T), 36' st Esposito (T), 41' st Bosio (T).

TORINO (4-2-4): Vaccarino 7.5, Degani 7, Manca 6.5 (17' st Sigrisi S. 6.5), Cammarata 6.5, Civitico 7, Ughetto 6.5, Tavella 7.5 (38' Bosio 8), Cadario 6.5, Esposito 8 (44' st Guarini sv), Costa 7 (12' st Battaglia 6.5), Sotgiu 8. A disp. Sigrisi G., Gazzera, Pierro, Caffaratto, Scaravelli. All. Borri 7. Dir. D'Urzo - Vassarotto.
FEMMINILE JUVENTUS (4-2-1-3): Canella 6, Capurso 6, Crivello 7, Troiano 6 (4' st Gasparro 6), Mariottini 6, Puonzo 6, Francaviglia 6.5 (39' st Andolfo sv), Altafin 7, Di Mauro 6 (32' st De Ruvo sv), Maiolo 6 (8' st Schirru 6.5), Carelli 7.5. A disp. Torino, Di Bari, Balboni, Ianachievici. All. Monno 6.5. Dir. Funai - Barbini.

AMMONITE:2' st Degani (T), 7' st Carelli (F).

LE PAGELLE 

TORINO
Vaccarino 7.5 
Non ha perso occasione per rispondere "presente" ad ogni chiamata. Sempre in posizione e pulita nelle uscite, non ha alcuna colpa per le reti subite. Vigile e reattiva in occasione del rigore: ha respinto due volte la conclusione della Di Mauro. 
Degani 7 Nel secondo tempo ha dato il meglio di sé partecipando maggiormente alle azioni e proponendosi in fase d'attacco; qualche avanzata sotto porta ha messo in difficoltà la retroguardia bianconera. Ottima l'intesa con la compagna Greta Bosio.
Manca 6.5 Ha contribuito all'ottima prestazione di squadra, molto ricercata dalle compagne in fase di possesso palla. 
17' st Sigrisi S. 6.5 È entrata piuttosto bene in partita fornendo un aiuto importante alla squadra per mantenere alta la concentrazione nell'ultima mezz'ora di gara. La sua freschezza ha dato nuova vitalità alla formazione in campo.
Cammarata 6.5 Bene il suo approccio alla partita, è brava ad uscire dai contrasti con palla al piede e senza commettere fallo. 
Civitico 7 Ha un solo pensiero in testa: giocare il pallone. E lo fa benissimo! Sempre puntuale nelle giocate, non ha difficoltà a mandare in confusione le avversarie. 
Ughetto 6.5 Non una partita magistrale ma il suo lavoro lo compie piuttosto bene, smista palloni ed è brava a fare partire in velocità le compagne. 
Tavella 7.5 Ha giocato meno di quaranta minuti ma il suo contributo alla gara è stato indispensabile: segna e fornisce assist, meglio di così sarebbe impossibile. Brava a smarcarsi sulla fascia, vince in velocità di più di un duello. Le sue sterzature hanno mandato in confusione le avversarie. 
38' Bosio 8 La migliore in campo nel secondo tempo della partita, la sua entrata ha donato ancora più grinta al Torino. È propositiva in fase d'attacco, non molla un pallone e ha un ottimo feeling con la porta. Una doppietta la sua più che meritata. 
Cadario 6.5 Una prestazione senza eccessiva fantasia e brillantezza, lavora su giocate ordinarie ma utili alla squadra. 
Esposito 8 Marcatrice del match, ha cercato il gol in tutte le maniere. Costantemente alla ricerca della palla, furba ad andare sempre incontro al portiere avversario. Il campo per lei non finiva mai!
Costa 7 Brava a smistare i palloni in fase offensiva, fornendo alle compagne interessanti passaggi. Si è vista sotto porta senza tuttavia dimostrarsi mai troppo pericolosa. 
12' st Battaglia 6.5 Ha rimpiazzato ottimamente la compagna senza facendone sentire la mancanza e contribuendo alla vittoria finale. 
Sotgiu 8 Il gol era diventata una questione personale ed è stata tenace ad inseguirlo! Ha saputo mantenere saldi i nervi nei primi momenti di difficoltà, quando non era servita a dovere dalle compagne. La tripletta è la migliore conclusione ad un'altra prestazione di gran classe. 
All. Borri 7 Ha guidato le sue ragazze con pacatezza ma determinazione. In formissima la formazione messa i campo, bene anche la gestione delle sostituzioni che ha aiutato la squadra a non perdersi nei minuti finali.

FEMMINILE JUVENTUS 
Canella 6 
Ha disputato una prestazione caratterizzata da luci ed ombre: sicura e decisa nella prima ora di gioco, si è persa nel finale. Ha dimostrato di essere un ottimo portiere, reattiva e vigile nonostante le sette reti subite. 
Capurso 6 Avrebbe potuto contenere meglio l'avanzata granata, prestare più attenzione agli spazi liberi ed entrare di più nei contrasti con le avversarie. 
Crivello 7 Il migliore difensore della partita, non c'è stata palla che non sia passata dai suoi piedi. Pronta a spazzare via ogni tentativo di conclusione, ha gestito bene anche il feeling con le compagne di reparto. 
Troiano 6 Non è stata la sua migliore partita, ha faticato a trovare posto in campo e a rendersi pericolosa per le avversarie. Una prestazione ordinaria, senza lode né importanti errori. 
4' st Gasparro 6 Non ha modificato l'assetto della gara, non ha sfigurato ma neppure apportato quel cambiamento a cui l'allenatore probabilmente auspicava. 
Mariottini 6 Brava nella gestione del pallone in fase di possesso, non si è resa molto protagonista ma ha saputo ben servire le compagne nel momento del bisogno. 
Puonzo 6 Non brilla di luce propria ma contribuisce alla discreta prestazione di squadra. 
Francaviglia 6.5 Si fa notare sulla fascia tentando di vincere in velocità le avversarie. Brava a smarcarsi con facilità, tuttavia risulta spesso troppo statica e prevedibile. 
Altafin 7 Trova un gol molto fortunato che rende più luminosa la sua prestazione, fino a quel momento troppo nell'ombra. Ha fornito ottimi spunti offensivi alle compagne. 
Di Mauro 6 Il rigore sbagliato è stato lo specchio della sua prestazione: non brillante. Non si è mai resa pericolosa agli occhi delle avversarie, che facilmente intuivano le sue giocate. 
Maiolo 6 Non un bel lavoro nel match contro il Torino, non si è mai quasi vista sotto porta. Molto statica, spesso si arrendeva facilmente non andando alla ricerca del pallone.
8' st Schirru 6.5 Ha corso come un motorino, costantemente alla ricerca del pallone nonostante qualche difficoltà ad agganciarla e sfruttarla nel migliore dei modi. Si è fatta ben vedere nelle azioni seppur con poca incisività. 
Carelli 7.5 Il gol è stata la ciliegina sulla torta per una prestazione giocata in maniera più che positiva. Ci crede ed è brava a comprendere i momenti esatti in cui calciare. La sua velocità è stata di certo un valore aggiunto. 
All. Monno 6.5 Ha preparato piuttosto bene una partita delicata e molto sentita, bravo a gestire con tranquillità le sue ragazze senza mai una parola fuori posto. 
 
 





Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400