Cerca

Under 17

Cala Gol, Ghiglieri no limits, i Lanciano sulle ali della Reggina

La Torinese vince il big match, per il Caselette due traverse di Petrillo

Simone Calabrese Under 17 Torinese

Il colpo di testa di Simone Calabrese per il 3-2 della Torinese

Sei reti, tre traverse, assist e invenzioni bellissime, arbitraggio da Serie A per il direttore Mauro Cusanno di Chivasso, il rientro alla base dopo il provino («andato molto bene» racconta il presidente Sante Squillace) alla Reggina dei gemelli Simone e Alessandro Lanciano, il ritorno in campo di Federico Neirotti dopo l'infortunio con il Talent Soccer. Tutto questo è Torinese-Caselette, scontro diretto in chiave promozione vinto meritatamente dai ragazzi di Roberto Mancin davanti a un pubblico delle grandi occasioni, gioioso, appassionato e corretto. 

Roberto Mancin ripropone Edoardo Botti in mezzo al campo al fianco di capitan Fanolla, con l'ottimo Vernai qualche metro più avanti, in difesa spazio a Bonfiglio sull'esterno con Pashja che affianca Simone Calabrese al centro della linea a quattro. Daniele Confalone schiera la formazione quasi tipo con Oria avanzato a centrocampo e il 2006 Mattia Salvaia a prendere il suo posto da esterno basso a sinistra. Dopo la traversa iniziale di Alessandro Petrillo su punizione per il Caselette, la gara si sblocca all'improvviso quando un traversone alto di Vernai taglia da destra sinistra l'area di rigore, Granero esita, Ghiglieri non si lascia pregare e lo scavalca di testa, ribatte Iguera sulla linea per Mauro Cusanno di Chiavasso la palla è dentro, 1-0. Il primo tempo vive di episodi, Crosetta, il più lucido del Caselette insieme a Petrillo e Antoniazzi, lancia in porta Iacobone che ciabatta con il destro, dall'altra parte tempestiva uscita di Granero su Nino Iachetta che si era liberato bene dei centrali neroverdi.

Nella ripresa succede di tutto e tutto molto bello, si parte con la parte bassa della traversa colpita da Ghiglieri dopo una cavalcata sulla sinistra e con la parata di Sergio Rossi sulla fucilata in corsa di Francesco Iacobone. All'11' il pareggio del Caselette, stupendo lancio di Andrea Crosetta dalla propria metacampo a pescare Iacobone che incolla la palla al piede e supera Rossi con un tocco di esterno. Crosetta è ispirato, la sua bomba su punizione, tesa e forte chiama ancora Rossi all'intervento in tuffo, poi il regista neroverde, dalla stessa zolla del primo gol, mette la palla sui piedi di Antoniazzi che si gira e sigla la rete del sorpasso.

Siamo subito dalla parte opposta, dove l'arbitro concede il rigore alla Torinese per un contatto tra Fazzolari e Alessandro Lanciano. Il numero 11 di casa si alza da terra con il pallone in mano e lo posizione sul dischetto, da cui spiazza Granero, siamo sul 2-2, botta e risposta nel giro di un minuto. Mancin cambia, dentro Salem per Botti a centrocampo, Corvino per Pashja e poi Pellegrino per Bonfiglio in difesa. Le mosse danno ragione al tecnico oronero, la Torinese cerca e trova il vantaggio da un calcio d'angolo battuto da destra da Simone Lanciano per il colpo di testa del centrale Simone Calabrese, è il punto del sorpasso. Il Caselette però non è domo, Petrillo centra in pieno la sua seconda traversa di giornata con un tiro pazzo da 25-30 metri, traiettoria che scende improvvisamente e lascia con il fiato sospeso i sostenitori della Torinese. La paura passa per i padroni di casa un giro di lancette più tardi, quando in pieno recupero Ghiglieri in mezza rovesciata blinda i tre punti. Grandi festeggiamenti per la Torinese al fischio finale con i giocatori che vanno prima verso la tribuna ad abbracciare l'infortunato Bracigliano e poi intorno al cerchio di centrocampo si stringono e saltano in cerchio attorno al proprio allenatore.

IL TABELLINO

TORINESE-CASELETTE 4-2

RETI (1-0, 1-2, 4-2): 27' Ghiglieri (T), 11' st Iacobone (C), 25' st Antoniazzi (C), 26' st rig. Lanciano A. (T), 31' st Calabrese (T), 46' st Ghiglieri (T).

TORINESE (4-2-3-1): Rossi 6.5 (17' st Genco 6.5), Lanciano S. 7.5, Bonfiglio 6.5 (28' st Pellegrino 6), Pashja 6.5 (23' st Corvino 6.5), Fanolla 6.5, Calabrese 7.5, Iachetta 6 (10' st Giordano 6), Botti 7 (17' st Salem Bilel 6.5), Ghiglieri 8 (47' st Scarcella 6), Vernai 7, Lanciano A. 7.5. A disp. Vitale, Obayagbona. All. Mancin 7.5. Dir. Giordano - Calabrese.

CASELETTE (4-4-1-1): Granero 6, Fazzolari 6.5, Salvaia Mattia 6 (40' st Fiorenza sv), Oria 6, Iguera 6, Neirotti 6, Iacobone 7 (36' st Salvaia Giorgio 6), Crosetta 7.5, Brandi 6, Petrillo 7, Antoniazzi 7. A disp. Carbonaro, Lampis, Salmin. All. Confalone 6.5. Dir. Petrillo - Brandi.

ARBITRO: Mauro Cusanno di Chivasso 8.

AMMONITI: 2' Rossi[05] (T), 18' st Iguera (C), 18' st Salem Bilel (T), 23' st Bonfiglio (T), 29' st Neirotti (C).

ANGOLI: 5-1

LE PAGELLE

TORINESE

Rossi 6.5 Due grandi parate su Crosetta e Iacobone, entrambe nella ripresa, attento anche nel primo tempo su Antoniazzi.

17' st Genco 6.5 Preferito a Rossi nei minuti finali per la sua capacità nelle uscite in area piccola sulle palle lunghe, non si lascia sorprendere.

Lanciano Simone 7.5 Da Reggio Calabria (per il provino) a Calabrese (assist per il gol) è un attimo. Gioca a sinistra e mette tantissima qualità nei cross, tesi e insidiosi, con il piede mancino. Come detto, dalla bandierina pennella la palla del 3-2 per il colpo di testa vincente del centrale della Torinese.

Bonfiglio 6.5 Energico, anche troppo quando entra su Petrillo e si prende il giallo, sportivamente va subito a chiedere scusa all'avversario. Usa spesso i lanci da dietro per scavalcare la linea difensiva avversaria.

28' st Pellegrino 6 Entra stra carico e si piazza sull'esterno basso di destra, anche lui per arginare Petrillo.

Pashja 6.5 Quello di centrale non è il suo ruolo naturale, però risponde bene alla chiamata.

23' st Corvino 6.5 Non al top dopo l'infortunio, dimostra di essere un ottimo centrale compiendo un paio di interventi provvidenziali.

Fanolla 6.5 Motore e anima della Torinese, con la fascia al braccio percorre metri su metri e smista palloni.

Calabrese 7.5 Ha il compito di marcare forse l'avversario più ostico del campionato che è Iacobone, ne esce alla grande andando anche a mettere in porta la palla del 3-2 che segna il definitivo sorpasso.

Iachetta 6 Meno punzecchiante del solito, gli capitano pochi palloni utili da convertire in gol.

10' st Giordano 6 Dà fastidio alla difesa del Caselette con il suo movimento che non dà punti di riferimento.

Botti 7 Schierato in mediana per dare maggior filtro, Mancin ne apprezza anche la capacità di costruzione, buona partita in questo ruolo, per lui che è abituato a fare il centrale difensivo.

17' st Salem Bilel 6.5 Entra nel momento più delicato e agguerrito del match, la sua tranquillità nel giocare la palla dà fiducia alla squadra.

Ghiglieri 8 Gol d'astuzia il primo, acrobatico il secondo, colpisce pure una traversa quasi all'incrocio dei pali, soprattutto non si ferma mai sfiancando i suoi diretti marcatori. Dopo il secondo gol Mancin gli concede la standing ovation facendo entrare Scarcella.

Vernai 7 Prestazione bella bella, da una sua invenzione nasce il primo gol, agisce bene tra le linee per tutta la partita.

Lanciano Alessandro 7.5 Gara ad alta intensità, non si limita ad attaccare ma anche alla fase di costruzione, si prende il rigore e va sul dischetto con la sicurezza di chi ha già segnato.

All. Mancin 7.5 Bravissimo nella lettura della partita e nella gestione di tutte la armi a propria disposizione. Non vede l'ora di affrontare lo Spazio Talent.

CASELETTE

Granero 6 Esita in uscita sul primo gol, poi si ricatta chiudendo la porta a Iachetta.

Fazzolari 6.5 Gran senso di appartenenza ai colori neroverdi, sostiene la squadra nei momenti complicati, unica macchia il contatto che porta al rigore del 2-2.

Salvaia Mattia 6 Classe 2006, Confalone lo tiene in grande considerazione e gli dà di nuovo una maglia da titolare, lui ripaga con una prestazione senza errori.

Oria 6 Un vero e proprio jolly per il Caselette, gioca a centrocampo dove fa filtro e densità.

Iguera 6 Per poco non salva sulla linea il colpo di testa di Ghiglieri, gara sufficiente.

Neirotti 6 Al rientro dopo una gara e mezzo di assenza per infortunio, pulito e puntuale come sempre.

Iacobone 7 Gioca con il coltello tra i denti, fa un gol tecnicamente di alto livello con la palla incollata al piede.

Crosetta 7.5 Due assist dalla stessa mattonella, quasi no look, è una pedina fondamentale in questo Caselette.

Brandi 6 Tenuto basso dalle avanzate di Simone Lanciano che spinge senza sosta dal suo lato.

Petrillo 7 Due traverse che ancora tremano, bellissima la seconda, sarebbe stato un eurogol quasi come quello di Pianezza.

Antoniazzi 7 Regia e stavolta anche il gol, sfruttando benissimo la palla millimetrica di Crosetta.

All. Confalone 6.5  Urla a perdere la voce dalla panchina, a tratti la squadra ha giocato anche bene, realizzando due bellissimo gol.

ARBITRO: Mauro Cusanno di Chivasso 8 Tra i migliori fischietti visti sui campi provinciali (e non solo...), deciso in ogni occasioni, bravo nel dialogo in campo con i giocatori. Riceve i complimenti da tutti a fine partita.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400