Cerca

Under 17

Si presentò in ciabatte, quest'anno ha segnato più di 50 gol

Vinto il campionato con la sua squadra, ha già fatto due provini con le professioniste

Davide Del Monte Amaodu Badji Under 17 Talent Soccer

Amadou Badji a destra con il capitano del Talent Soccer Undr 17 Davide Del Monte festeggiano la vittoria del campionato dopo la gara vinta domenica scorsa a Pianezza

A Dakar, capitale del Senegal, giocava a pallone per strada o al campetto con i suoi amici, non era mai stato in una vera e propria squadra. Arrivato tre anni fa in Italia per il ricongiungimento familiare con i suoi genitori, che erano già a Torino, un giorno di luglio Amadou Badji si presenta al campo della Pellerina, allo Spazio Talent Soccer.

Faceva caldo e Amadou, classe 2005, non aveva nemmeno le scarpe, era in ciabatte e chiese come fare poter giocare in una squadra di calcio. Lì c'era Vittorio Del Monte, dirigente della squadra Under 15 allenata personalmente dal presidente Tony Tucci. «Posso giocare con voi?» chiede Amadou. Vittorio chiama suo figlio Davide Del Monte, capitano storico dei 2005, e insieme a due amici Tommaso Palermo, ora al Lucento, e Francesco Barone, giocatore dei 2006 gialloblù, iniziano a palleggiare con lui. Amadou si toglie le ciabatte e gioca scalzo, destro, sinistro, inizia subito a piacere il suo tocco di palla, poi tira una legnata incredibile verso la porta: convinti tutti, arruolato.

STAGIONE 2019-20

Amadou inizia la preparazione a settembre con la squadra, intanto Vittorio Del Monte che di professione fa l'avvocato, si occupa delle pratiche di tesseramento, tramite la Commissione dei minori di Roma. «L'ufficio tesseramenti di Roma è molto rigoroso su queste cose, la famiglia di Amadou ci ha dato un grande supporto per la parte burocratica - racconta Vittorio -, sono persone molto a modo, ben inserite nel nostro contesto sociale, hanno iscritto il ragazzo a scuola, all'istituto tecnico, insomma hanno fatto tutte le cose per bene». 

A novembre la posizione di Amadou viene regolarizzata, c'è l'ok da Roma per il suo tesseramento. Tucci lo fa esordire in attacco, nel derby con il Carrara, società a poche centinaia di metri dal Talent Soccer, i gialloblù vincono 3-0, segna anche Amadou. E' l'anno dello stop dei campionati per le disposizioni sanitarie, si gioca fino a febbraio, Amadou va in rete in tutte le partite prima dell'interruzione, segnando 9 gol in 7 presenze. 

Ottobre 2020: Davide Del Monte e Amadou Badji alla seconda di campionato Under 16, vinta 10-0 con l'Accademia Real Torino, a segno entrambi

La stagione successiva il presidente Tucci prepara uno squadrone, obiettivo vincere campionato e fasi successive, Coppa Piemonte compresa. E' ancora un girone provinciale e insieme allo Spazio Talent Soccer c'è il Pianezza, una delle formazioni 2005 più forti degli ultimi anni. Si giocano solo 3 partite, nuova interruzione, campionato archiviato.

STAGIONE 2021-22 E I PROVINI CON LE PROF

Si riprende direttamente a settembre 2021, inizia l'attuale stagione, Tucci affida la squadra al nuovo allenatore Beppe Mugavero in arrivo dal Lucento, rinforzato anche l'organico  il Talent è la stragrande favorita per la vittoria finale del proprio girone, in avanti con Amadou c'è Zaccaria Rihi, cresciuto nella Scuola Calcio del Talent Soccer, una coppia devastante per i provinciali.

Intanto la società gialloblù nota i grandi miglioramenti e le potenzialità di Amadou, il presidente Tucci in persona lo accompagna al provino con il Torino e a gennaio con la Pro Vercelli, viene chiamato anche per un raduno della Rappresentativa Regionale Under 17.

Il campionato va avanti e Amadou segna a raffica, fa anche tanti assist, il 7 novembre arriva alla Pellerina la Torinese, la rivale più accreditata del Talent Soccer per il campionato. La partita finisce 1-0, segna Ibrahim Junior, Amadou incanta tutti con l'assist bellissimo per il gol che decide la partita e un rigore procurato (sbagliato d Occhipinti sullo 0-0).

Ibrahim Junior e Amadou Badji, gol e assist nello scontro diretto vinto 1-0 con la Torinese

La società punta tantissimo su di lui, regalandogli l'esordio in prima squadra (Prima Categoria) e il 6 marzo nella gara interna con il Rapid Torino si prende la scena: entra in campo al 24' della ripresa e un minuto dopo timbra il cartellino, raddoppiando poi al 90'. Doppietta anche con i grandi. 

Il campionato Under 17 nel frattempo è combattutissimo, Valdruento, Caselette e soprattutto Torinese sono rivali tostissime e tengono il passo della capolista. Nel girone di ritorno Amadou e compagni vincono a Caselette (2-6) in una partita bellissima, incredibile, una battaglia; incappano nell'unica sconfitta stagionale con la Torinese (4-2) e battono il Valdruento (3-1) alla penultima giornata (sul neutro del Carrara, proprio la squadra alla quale aveva fatto la sua prima rete), Amadou segna una doppietta bellissima: il primo GOL è «da Serie A» come esclama alzandosi in piedi il nonno di Alessio Russo in tribuna, il secondo di testa in elevazione su assist del suo compagno di reparto Rihi.

Lo Spazio Talent Soccer dopo la vittoria con il Valdruento alla penultima giornata

Serve almeno un punto nell'ultima gara, a Pianezza, il Talent Soccer va sotto 1-0 nel primo tempo, ribaltando il risultato nella ripresa, finisce 1-2. A fine partita grandi festeggiamenti con le magliette celebrative, Amadou chiude la stagione segnando la bellezza di 51 gol, tutti su azione, senza nemmeno un rigore, dando un contributo fondamentale alla prima storica vittoria in campionato della squadra 2005.

L'esultanza della squadra dopo la vittoria di Pienezza

Davide Del Monte e Amadou Badji a Pianezza con le magliette celebrative

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400