Cerca

Under 17

Top 10 parate, le prodezze dei numeri 1

[VIDEO] Gli interventi da applausi dei portieri 2006 in questa stagione

Edoardo Bessone Lorenzo Ielli

Edoardo Bessone e Lorenzo Ielli ai tempi della Under 14 del San Giorgio

Il fantastico mondo dei Provinciali, dove regna il sano agonismo, campionati in cui giocano bravissimi giocatori capaci di regalare delle perle che non hanno nulla da invidiare ai più prestigiosi e decantati Regionali. Vogliamo mettere in risalto le prodezze dei portieri, ruolo affascinante quanto difficile, ecco la nostra top parate nella stagione 2021-22 dei numeri uno 2006 che dal 1 luglio sono entrati nella categoria Under 17:

10

MARCO MILAN • CANDIOLO

Cresciuto nella Bruinese dove alternandosi con Matteo Pomatto aveva conquistato un Grande Slam vincendo tutte le partite della fase eliminatoria, finale compresa ai rigori. Da quest'anno al Candiolo, strepitosa tripla parata alla penultima di campionato nella gara vinta 2-0 con il Canelli secondo in classifica, mandando la propria squadra al riposo sul vantaggio di 1-0 difendendo la rete di Lorenzo Laganà.


9

ALESSIO BREIDA • PECETTO

Restiamo nel girone C di Torino, il Pecetto è l'unica squadra del campionato immune alla capolista Beiborg: 1-0 in collina alla prima giornata (gol partita di Andrea Salomone), 1-1 al ritorno a Borgaretto (Yazid Drissi per i padroni di casa, Tommaso Dorna per i neroverdi). In entrambe le partite il migliore in campo è lui, Alessio Bredia, che all'andata mantiene la porta inviolata e al ritorno nega la vittoria alla capolista respingendo il rigore dello specialista Manuele Caputo.


8

SAMUELE SCALIA • MERCADANTE

Samuele dalla sua porta vede i compagni andare a segno 8 volte nella finale per il titolo provinciale di Torino contro il Beiborg, quando tocca a lui risponde presente, compiendo tre parate importanti in una partita che all'inizio si era messa in salita per il Mercadante, splendido il volo con cui va a togliere dall'incrocio dei pali la punizione di Andrea Guarnieri.


7

SAMIR BOURASS • RIVER 1951

Spesso eletto migliore in campo dei suoi nelle partite del River 1951, dimostra le sue qualità quando i rossoblù vanno a far visita la capolista Mercadante, squadra che in casa non ha lasciato le briciole a nessuno: sull'1-0 Samir respinge il rigore angolatissimo di Adam El Baoudi, uno che la palla la sa piazzare e va a prendersi l'abbraccio dei compagni.


6

NICOLO' DUGHERA • PRO COLLEGNO

La sua Pro Collegno ha disputato un campionato fantastico nel Girone B di Torino, unica squadra a battere la regina di Torino, il Mercadante, bellissima la doppia sconfitta nel derby con l'Olympic: nella gara di ritorno Nicolò ha difeso la sua porta con le unghie e con i denti, sull'1-0 vola sul sinistro di Matteo Bogdan e e sulla punizione angolatissima di Alessio Zaino.


5

UMBERTO CHIABRANDO • SISPORT

Tra i migliori in assoluto nei campionati provinciali, tanto che ha giocato titolare anche in prima squadra, tra le sue parate più belle e importanti quella nello 0-0 di Settimo Torinese tra Sisport e Mercadante nella prima gara del triangolare per il titolo provinciale: mezza rovesciata da distanza ravvicinata di Asane Sow, lui vola sulla sua destra e respinge la minaccia. E' l'unico portiere immune ai gemelli Sow.


4

NICOLAS PAU • VALLE PO

Portiere 2006 impiegato nella Under 17 del Valle Po, eroica la sua finale Play Off contro il MoDeRNa Mirafiori, il suo show inizia con il rigore parato a Alex Devalle, con relativa ribattuta, dopo 10', quindi quasi a freddo. Respinge e blocca di tutto, esce a valanga su ogni palla, portando la sua squadra fino ai tempi supplementari, colpito da crampi capitola sotto i colpi di Simone Ammendolea e proprio di Alex Devalle. Chissà cosa avrebbe combinato se si fosse arrivati ai calci di rigore.


3

CHRISTIAN FRANZE' • BEIBORG

Qui ci vorrebbe una classifica nella classifica, perché Christian Franzè di parate impossibili ne ha fatte tante quest'anno, rivelandosi una colonna fondamentale della squadra neo promossa ai Regionali. Da citare sicuramente la parata con il piede di richiamo a Candiolo su Federico Laganà (suo ex compagno di squadra al Chisola) con il Beiborg in vantaggio per 1-0 e che poi ha concluso sul 4-0; spettacolare quella contro la Sisport, nelle finali per il titolo di Torino, partita finita sul 3-1 per il Beiborg, sul 2-0 Christian respinge in volo la rovesciata da fuori area di Mattia Andaloro; su tutte però il colpo di reni mostruoso sul tiro da fuori area di Edoardo Testa del Canelli, sullo 0-0 nella gara clou per la vittoria del campionato, vinta poi 4-0 con tutte le reti nel secondo tempo.


2

EDOARDO BESSONE • BEPPE VIOLA

1

LORENZO IELLI • SAN GIORGIO

Questa è una foto che risale a due stagioni fa, abbiamo voluto scegliere questa anche se non recente per mettere insieme i due grandi protagonisti della doppia sfida infuocata tra Beppe Viola e San Giorgio. Nella gara di ritorno vinta 3-2 dal Beppe Viola Edoardo Bessone (nella foto a sinistra), San Bessone, è l'eroe indiscusso del match quando in pieno recupero respinge il rigore al capocannoniere del campionato Stefano "Sapo" Seta, esultanza liberatoria e e anche molto provocatoria del numero 1 biancazzurro.

Nella gara d'andata, anche quella vinta dal Beppe Viola (0-1, gol di Emanuele Gotro al 12') è invece Lorenzo Ielli a strappare applausi a scena aperta quando vola all'incrocio dei pali a togliere il tiro diabolico di Federico Di Todaro scoccato da più di 30 metri.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400