Cerca

Under 18

OSL Garbagnate-Marnate Gorla: continua la maledizione dei rigori per Bonomo, ma i padroni di casa riescono a pareggiare con Eid dopo il vantaggio di Frascoli

Al quinto rigore sbagliato su cinque assegnati, l'OSL Garbagnate pareggia con il Marnate Gorla dopo una partita dai due volti tra primo e secondo tempo

OSL Garbagnate-Marnate Gorla: continua la maledizione dei rigori per Bonomo, ma i padroni di casa riescono a pareggiare con Eid dopo il vantaggio di Frascoli

Ahmed Eid, autore del gol del pareggio dell'OSL e trascinatore della squadra nel secondo tempo

Dopo una partita dai due volti, il risultato di OSL Garbagnate-Marnate Gorla si fissa sul pareggio: 1-1 grazie alle reti di Frascoli per gli ospiti nel primo tempo e di Eid per il pareggio dei padroni di casa a inizio ripresa. Un risultato che, nonostante una prima frazione di apparente crisi, sta stretto all’OSL, che nel secondo tempo ha controllato l’andamento del match ed ha schiacciato per praticamente quaranta minuti la squadra ospite. Squadra ospite che non ha saputo mantenere una costanza di rendimento nell’arco della gara intera: dopo un primo tempo molto buono, caratterizzato da ordine e precisione, al ritorno in campo dopo l’intervallo la squadra di Giannazza ha forse pagato un atteggiamento eccessivamente conservativo e infatti dopo aver subito praticamente subito il pareggio hanno avuto anche difficoltà a controllare il ritorno di fiamma dell’OSL, che pur senza troppa precisione, ha costruito decisamente di più. Al triplice fischio del signor Sguera – che ha dovuto arbitrare una gara in alcuni momenti rognosa dal punto di vista disciplinare – è dunque un punto a testa, con l’OSL Garbagnate che resta al terzo posto e il Marnate Gorla che, invece, si piazza in cima alla classifica, a pari punti col Villaguardia.

Gara combattuta. Dopo una manciata di istanti sono subito gli ospiti a rendersi pericolosi, con una bella azione che porta Lahougue alla conclusione, ma Cattaneo è bravissimo nel disinnescare. La partita si dimostra però subito viva e infatti a centrocampo è estremamente combattuta, con le due squadre molto dense in quella zona del campo, a fare da filtro alle iniziative dei rispettivi reparti offensivi avversari. Sia i padroni di casa che gli ospiti riescono a costruire in maniera più o meno ordinata, il Marnate Gorla probabilmente con un pizzico di criterio in più, ma entrambe le compagini mancano di precisione negli ultimi metri. Per questo motivo, al 18’, Rosa prova a mettersi in proprio, prende palla all’altezza della trequarti, se la sposta con l’esterno saltando un avversario e prova la conclusione, non inquadrando però lo specchio. Brivido per i padroni di casa dopo qualche minuto, perché il Marnate si dimostra estremamente abile nello sfruttare le palle inattive e dopo un calcio di punizione si crea una mischia in area che alla fine si risolve in un nulla di fatto, ma che ha portato sicuramente ansia a tutta la retroguardia garbagnatese. Polemiche al 29’ perché il direttore di gara assegna un calcio di rigore all’OSL, con gli ospiti che però recriminano un fallo avvenuto qualche secondo prima che avrebbe dato il via poi all’azione di padroni di casa. L’arbitro è sicuro quindi ed è penalty che però Eid spara altissimo sulla traversa. Inoltre, negli istanti prima della battuta dal dischetto, l’arbitro ha Giannazza, tecnico del Marnate, per proteste. Al 40’ a passare è il Marnate Gorla, che dopo un recupero in contropiede manovra un’azione trasversale e con Frascoli riesce a trafiggere il portiere e gonfiare la rete. All’ultimo minuto del primo tempo Puppo prova a cambiare la storia della partita: partendo dalla fascia destra prende palla e si lancia in area con una bella percussione. All’altezza degli undici metri salta in serpentina un difensore e scarica la botta di trivela ma prende un palo clamoroso: sulla ribattuta, a porta vuota, Rosa spara clamorosamente alto. Ultima emozione della gara per questa prima frazione, perché l’arbitro poco dopo manda tutti negli spogliatoi.

Assedio OSL. Ci prova subito l’OSL Garbagnate, con un bel lancio verticale che Puppo fa sfilare, facendolo arrivare a Eid, che prova da posizione defilata, ma il tiro è debole e Corbella riesce a bloccare la palla senza problemi. Qualche istante dopo, quando il cronometro indica il secondo minuto sul cronometro, un altro lancio lungo è indirizzato verso Eid: Cortellezzi sembra essere in controllo, ma non sente la pressione propri di Eid, che con estremo cinismo colpisce il pallone in scivolata, beffando tutti e facendo 1-1. Al 15’ grande occasione per i padroni di casa, con un contropiede manovrato portato avanti da Puppo, che allarga per Vergna, il quale controlla e tira, ma un super intervento di Corbella nega la gioia del raddoppio all’OSL Garbagnate. Col passare dei minuti si spegne il Marnate Gorla, che lascia sempre di più campo ai padroni di casa, tenuti a galla solo dal portiere e da alcune chiusure difensive, con centrocampo e attacco che però non riescono a ripartire. Continuando con il forcing, ancora Eid al 26’ prova la conclusione a giro in area con il mancino, verso il secondo palo, ma la palla pur prendendo una buona traiettoria non si abbassa a sufficienza, spegnendosi sul fondo. L’OSL mantiene un ritmo incredibile per tutto il secondo tempo, chiudendo gli avversari più che nella loro metà campo nella loro area di rigore, con il Marnate che non riesce a respirare: i padroni di casa però non riescono a trovare la precisione giusta negli ultimi metri di campo. Nell’ultima manciata di secondi i padroni di casa restano in dieci per l’espulsione di Fullin, che fino a quel momento era stato uno dei migliori in campo. Conclude in attacco, dunque, il Marnate, ma al triplice fischio è 1-1.

IL TABELLINO

Osl Garbagnate-Marnate Gorla 1-1
RETI (0-1, 1-1): 40' Frascoli (M), 2' st Eid (O).
OSL GARBAGNATE (4-3-3): Cattaneo 7, Murrizi 6.5, Hammar 6.5, Dittaro 6, Moretti 6.5, Fullin 8, Vergna 5, Ilhami 6, Rosa 6.5 (37' st Di Maria sv), Puppo 6.5 (10' st Malshi 6.5), Eid 7.5. A disp. Brianza, Giovinazzo, Schiavone, Lighezzolo, Alberti, La Greca. All. Bonomo 7.
MARNATE GORLA (4-4-2): Corbella 6, Uboldi 6, Longhin 6, Isufaji 6, Cortellezzi 5.5 (24' st Broggini sv), Banfi 6.5, Frascoli 7, Geodi 5.5 (20' st Villa 6), Lahougue 5.5, Solbiati 6.5, Botta 6. A disp. Bovo, La Forgia, Mandaradoni, Trifino Marco. All. Gianazza 6.
ARBITRO: Sguera di Legnano 7.
ESPULSI: Fullin (O).
AMMONITI: Rosa (O), Frascoli (M).

LE PAGELLE

OSL GARBAGNATE
Cattaneo 7 Dopo pochi istanti di gara dimostra di essere già caldo e sventa una bella azione. Per il resto della gara è sempre attento, intervenendo bene nelle occasioni in cui gli avversari cercano la profondità.
Murrizi 6.5 Tecnicamente mostra grandi qualità, riuscendo a gestire nel migliore dei modi la palla quando ce l’ha tra i piedi. Non spinge troppo perché il compagno davanti a lui ha doti più offensive, ma quando si avventura in avanti fa comunque cose degne di nota.
Hammar 6.5 Una buona prova sulla fascia, attento in difesa, concentrato sul pallone per evitare di commettere fallo. In fase offensiva lo si vede un po’ di meno, ma prende comunque le decisioni giuste.
Dittaro 6 A centrocampo nel primo tempo soffre leggermente i ritmi degli avversari, nella seconda frazione si trova più a suo agio e infatti riesce a gestire splendidamente ogni pallone, fermando senza problemi le (timide) ripartenze ospiti.
Moretti 6.5 Meno appariscente del compagno al centro della difesa, ma anche lui è autore di buoni interventi, che risultano anche determinanti in alcune situazioni. Buona l’intesa con tutta la linea.
Fullin 8 Il più attento della linea difensiva, con belle chiusure e un tempismo decisamente invidiabile. Riesce anche a mettere una pezza alle sbavature dei compagni di reparto. L’espulsione a fine gara è dovuta al suo atteggiamento nei confronti dell’arbitro, ma la prestazione maiuscola resta.
Vergna 5 Nervoso sin dal primo tempo, non gioca con lucidità e prende sempre la decisione sbagliata palla al piede. Si lamenta spesso in mezzo al campo e anche questo non lo aiuta a concentrarsi sulla gara che dovrebbe fare, anche da capitano
Ilhami 6 Gioca una partita fatta di quantità, più che di qualità: recupera tanti palloni e poi li mette a disposizione dei compagni di squadra. Quando c’è da portare avanti l’azione in prima persona, invece, pecca un po’ dal lato tecnico.
Rosa 6.5 Ci mette del suo per cercare di rendere la squadra battagliera e provare a creare pericoli, dimostrando grande generosità e predisposizione al sacrificio. Meriterebbe un mezzo punto in più, ma poi palla al piede si perde in tocchi troppo leziosi e nel primo tempo sbaglia un paio di occasioni nette e facili. (37’ st Rosa sv).
Puppo 6.5 Nel primo tempo è uno dei pochi a provarci, dispensando qualità all’altezza della trequarti e provando a mandare più volte in porta i compagni, che sprecano. Il palo che prende poco prima dell’intervallo è clamoroso.
10’ st Malshi 6.5 Entra molto bene nel ritmo della partita, rendendosi immediatamente pericoloso e riuscendo a proporsi di continuando
Eid 7.5 Nel secondo tempo è decisamente il migliore dei suoi: in attacco è sempre presente, prova la conclusione, serve i compagni e riesce a creare costantemente pericoli. Il gol è simbolo del suo crederci fino all’ultimo.
All. Bonomo 7 Nel primo tempo i suoi non giocano male, ma semplicemente gli avversari hanno tutt’altro passo. Nel secondo invece la squadra ha un volto completamente differente e, ai punti, la sua squadra avrebbe meritato certamente di più.

MARNATE GORLA
Corbella 6 Concorso di colpe con il difensore in occasione del gol subito, ma poi si rifà con una serie di buoni interventi, di cui uno anche a tu per tu con un attaccante, che tiene a galla i suoi.
Uboldi 6 Buona gara, in cui riesce ad amministrare i suoi possessi nel migliore dei modi. Quando poi prova a spingersi in avanti trova scarso supporto dai compagni e finisce per vagare in terra di nessuno.
Longhin 6 Ordinato e preciso, nel secondo tempo è uno di quelli che aiuta il Marnate a restare a galla perché fronteggia l’assedio dei padroni di casa. Rimane più nelle retrovie, spingendo in avanti veramente poco.
Isufaji 6 Ordinaria amministrazione per lui e poco più, gestisce i palloni al centro del campo e nel secondo tempo, quando gli avversari spingono molto, lui si abbassa praticamente sulla linea dei centrali di difesa per dare una mano.
Cortellezzi 5.5 Una partita che ha giocato bene, con precisione, ma che è macchiata da un errore ampiamente evitabile, anche se c’è da dire che nessuno dei suoi compagni ha avuto l’accortezza di chiamargli l’uomo in arrivo (24’ st Broggini sv).
Banfi 6.5 Partita attenta e di sostanza da parte sua. Non ha paura di mettere la gamba per intervenire sul pallone anche in situazioni potenzialmente rischiose, denotando una buona dose di personalità. Se il Marnate porta a casa un punto è anche grazie a lui.
Frascoli 7 Segna e porta in vantaggio i suoi, ma la sua gara è molto di più, caratterizzata dal sacrifico per la squadra, andando a coprire gli spazi e rompendo le trame degli avversari. Quando nel finale serve una mano, si mette a disposizione.
Geodi 5.5 Non riesce a trovare la sua posizione in campo e fatica a dare una mano ai compagni. Nel finale si riprende un po’, mettendo a referto qualche buon recupero palla, ma non basta.
20’ st Villa 6 Entra quando c’è da soffrire perché la squadra è in difficoltà, lui è più lucido dei compagni e si impegna a chiudere gli spazi.
Lahouge 5.5 Lì davanti è quello che incide di meno sulla partita, non trovando mai la giocata giusta per dare il suo apporto alla squadra e alla manovra offensiva.
Solbiati 6.5 Buoni movimenti senza palla, con il quale riesce a creare superiorità numerica e aprire spazi per i compagni. In occasione del gol del Marnate entra nell’azione e il risultato, appunto, si vede.
Botta 6 Lotta e sgomita in attacco nel primo tempo per cercare di creare pericoli e gonfiare la rete, non è fortunato, ma ci prova. Nella ripresa la squadra è in difficoltà e lui si mette a disposizione.
Bonomo 6 Un ottimo primo tempo a cui segue, però, un secondo troppo passivo e con i ragazzi che nemmeno provano a imporsi. La fase difensiva, però, è stata portata avanti quasi alla perfezione. A fine primo tempo riceve un rosso in seguito ad un diverbio con l’arbitro

ARBITRO
Sguera di Legnano 7 Una partita rognosa da arbitrare. Deve tirare fuori due cartellini, uno per finale del tempo, necessari più che altro a farsi rispettare. Nell’ambito della conduzione della gara, dirige molto “all’inglese”, cercando di frammentare il gioco il meno possibile ed effettivamente la gara ne giova.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400