Cerca

Under 18

Città di Vigevano: Bryan Baratti e Leonardo Pompa a segno nella prima di campionato persa di misura contro la Soresinese

Il match d'esordio raccontato dal tecnico Paolo Torazza, dal punto di vista tattico e della conduzione arbitrale. Il comportamento educato dei suoi giocatori dinnanzi agli episodi chiave

Paolo Torazza

Paolo Torazza, il tecnico alla guida del Città di Vigevano Under 18

Il Città di Vigevano Under 18, allenato da Paolo Torazza, ha esordito perdendo di misura in trasferta per 3-2 contro la Soresinese. Nel primo tempo, i biancocelesti hanno subito la rete del vantaggio da parte della formazione casalinga. Il tecnico ricorda con soddisfazione, ma anche con senso critico: «I ragazzi hanno avuto il giusto approccio mentale alla gara, dimostrando motivazione e grinta, nonostante avessimo subito il gol a causa di un nostro errore». La rapida e dinamica prima punta Leonardo Pompa ha subito un'azione irregolare grave all'interno dell'area di rigore avversaria. Torazza evidenzia: «Il regolamento prevede che avrebbero dovuto concederci il rigore, ma nelle categorie giovanili e dilettantistiche può capitare che in queste occasioni non sia assegnato».

La seconda punta Bryan Baratti, in seguito ad un recupero di palla sulla trequarti, ha saltato il difensore rossoblù, ma è caduto in area avversaria a causa di una trattenuta di maglia. L'allenatore rammenta: « A fine gara, l'arbitro mi ha detto di non aver visto questo episodio. Infatti neanche in quel momento ci ha fischiato il tiro dal dischetto». Il portiere del Città di Vigevano, Riccardo Pampuri ha effettuato un'ottima parata, impedendo il raddoppio dei rossoblù. Nella ripresa, la formazione di Torazza segna due gol, per merito del gran tiro di Bryan Baratti e il bel destro di Leonardo Pompa. Il tecnico osserva rammaricato: « In generale sono stati ammoniti cinque miei giocatori, e quando alcuni di loro hanno subito dei falli al limite dell'area, non ci è stato concesso nessun calcio di punizione». I rossoblù hanno siglato la seconda rete su punizione, e hanno realizzato il centro decisivo dagli undici metri. Il centrocampista del Città di Vigevano Alberto Scolletta, adattato a difensore centrale, intendeva controllare il pallone in area, e ha subito un forte contrasto da parte di un giocatore avversario. Torazza commenta con delusione: « L'arbitro ha concesso il rigore alla formazione casalinga, e ritengo che anche il gol del loro pareggio momentaneo sia stato realizzato su una dubbia punizione».

L'allenatore ha colto anche degli aspetti notevoli della prima di campionato: «I ragazzi erano molto educati anche dinnanzi a tali decisioni arbitrali, e ho apprezzato molto la loro correttezza e l'autocontrollo, e che non si siano demoralizzati. Ho consigliato di superare queste situazioni difficili, motivandoli a giocare sempre al meglio e con entusiasmo. Penso che spesso le sviste arbitrali siano dovute anche all'inesperienza». Torazza conclude svelando una sua strategia tattica: «Abbiamo iniziato la partita adottando il 4-3-3, ma in seguito l'abbiamo mutato nel 4-2-3-1, allo scopo di migliorare progressivamente in fase conclusiva».

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400