Cerca

Under 18

Bruinese da tre punti e vetta solitaria, il San Benigno azzecca solo lo start

Farfariello il migliore in campo, Isaia luci ed ombre

farfariello

Antonio Farfariello, terzino della Bruinese

Gara a due volti quella fra Bruinese e San Benigno Cuneo, valevole per la quattordicesima giornata del girone C del campionato regionale piemontese Under 18, partita, quest'ultima, che ha visto i padroni di casa imporsi per 3-0. Match a due facce, dunque, poiché nei primi quarantacinque minuti di gioco la gara è stata frizzante e gradevole mentre il secondo tempo è stato scialbo e noioso. Nella prima frazione di gioco il San Benigno Cuneo non ha avuto alcun timore reverenziale nei confronti della capolista, la quale ha approcciato al match in maniera un pò tesa e contratta. Dopo un'iniziale spaesamento, però, la Bruinese ha preso le redini del gioco ed ha iniziato a fare la partita. A sbloccare l'incontro, al 37' del primo tempo, ci ha pensato Tomas Vazzano, il quale sulla linea di porta ha deviato con la pancia. Pochi minuti più tardi ha raddoppiato Steve Caroppo, il quale di controbalzo ha fulminato Lorenzo Isaia. Allo scadere vi è stata l'occasione clamorosa del San Benigno Cuneo, con la Bruinese che ha rischiato di fare autogol. Nei secondi quarantacinque minuti di gioco la partita è stata controllata dalla Bruinese, la quale in apertura di secondo tempo ha chiuso i conti con Alessio Lo Nobile, il quale ha sfruttato il regalo fattogli da Lorenzo Isaia. Nelle fila della Bruinese si segnalano le buone prestazioni di Antonio Farfariello e Steve Caroppo, il primo solidissimo e molto attento in fase difensiva mentre il secondo è cresciuto alla distanza e nel secondo tempo ha fatto girare la squadra in maniera perfetta. Nelle fila del San Benigno Cuneo si segnala la buona prova di Gabriele Rosso, bravo nel primo tempo a proporsi in fase offensiva. Per effetto di questo risultato, la Bruinese sale da sola in testa al comando del girone C, visto il pareggio del San Secondo contro il Magliano Alpi, mentre il San Benigno Cuneo resta fermo all'ottavo posto a quota quindici punti.    

Primo tempo a due volti. Nella prima frazione di gioco a partire meglio è il San Benigno Cuneo, il quale non mostra alcun timore reverenziale nei confronti della capolista. Di contro la Bruinese tiene il pallino del gioco per larga parte dell'incontro, anche se nella fase iniziale del primo tempo non crea molte occasioni da gol. Andando alla cronaca della partita si può notare che la prima occasione capiti al San Benigno Cuneo già al primo minuto con Andrea Petrullo, il quale fa partire un tiro da fuori area che non crea alcun problema ad Andrea Aloj. Al 7' arriva la prima occasione per la Bruinese creata da Steve Caroppo, il quale fa partire un tiro da fuori area che non sortisce alcun pericolo per la difesa gialloverde. All'undicesimo minuto di gioco Steve Caroppo è bravo in fase difensiva a stoppare un tentativo di ripartenza del San Benigno. Pochi minuti più tardi Antonio Farfariello è molto bravo a stoppare la progressione di Gabriele Rosso. Al quattordicesimo minuto di gioco, su calcio d'angolo a favore del San Benigno, Michele Revello anticipa il suo portiere e di testa spazza via una palla molto interessante per i gialloverdi. Al 16' Luigi Rossomonte effettua una chiusura provvidenziale. Pochi minuti dopo Antonio Farfariello si fa vedere in fase offensiva e dalla fascia di sua competenza si accentra, salta un uomo e pochi istanti dopo fa partire un tiro da dimenticare. Al 20', per il San Benigno Cuneo, si fa ammonire Andrea Petrullo. Al 25' si mette in proprio Alessandro Selvaggio che si fa largo nella difesa gialloverde, si allarga e fa partire un tiro strozzato. Al 29' Alessandro Selvaggio sfiora di testa un pallone che sarebbe diventato molto pericoloso per l'intera retroguardia gialloverde. Al 30', per il San Benigno Cuneo, si fa ammonire Gabriele Rosso. Al 31' Antonio Farfariello, si fa apprezzare, quantomeno per il coraggio, per un tiro che scaglia da posizione siderale. Al 34' si fa rivedere il San Benigno Cuneo con una punizione abbastanza telefonata da parte di Gabriele Aimar. Al 37' arriva il gol della Bruinese con Tomas Vazzano, il quale, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, sbuca tutto solo vicino alla linea di porta e la mette dentro con la pancia. Al 39' la bruinese, sulle ali dell'entusiasmo, sfiora il gol del 2-0 con un' azione che parte da Alessandro Vazzano, il quale fa partire un lancio chirurgico sui piedi di Steve Caroppo che sulla fascia sfonda e mette in mezzo e per poco un avanti della formazione guidata Antonio Pasciuti non trova la marcatura. Al 42' arriva il 2-0 della Bruinese con Steve Caroppo, il quale dal limite dell'area, in mezzo ad una selva di giocatori gialloverdi, riesce di controbalzo a scagliare un tiro su cui Lorenzo Isaia non può nulla. Al tramonto del primo tempo arriva l'occasione più nitida della partita per il San Benigno Cuneo, tutto nasce da una punizione dal limite calciata da Andrea Petrullo, il quale mette in mezzo un pallone velenosissimo che un difendente biancoblu tocca e sfiora l'autogol ma a salvare la situazione ci pensa Andrea Aloj che la devia sulla traversa. Di fatto dopo questa azione, il San Benigno Cuneo non si rende più pericoloso in zona offensiva.

Pratica chiusa. Nella seconda frazione di gioco la partita diventa scialba e noiosa, un pò per merito della Bruinese che addormenta la gara e nasconde la palla ed un pò per la mancanza di tenacia da parte del San Benigno Cuneo che si arrende. Andando alla cronaca del secondo tempo si può notare che la prima emozione coincide con il gol del 3-0, siglato da Alessio Lo Nobile, il quale sfrutta l'erroraccio commesso da Lorenzo Isaia che di fatto consegna la sfera al numero sei della Bruinese a pochi metri dalla porta. Poco dopo viene commessa un'altra follia da parte della retroguardia gialloverde che consegna palla a Mattia Mantovan, il quale dopo una bella azione personale scaglia un tiro che centra il palo. Al 10' Alessandro Selvaggio, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, colpisce di testa ma non trova la porta. Al 21' Francesco Purita subentra a Simone Carabba, due minuti dopo, il numero quattordici, fa partire un tiro da fuori area che finisce alto, di pochissimo, sopra la traversa. Al 39' Alessandro Selvaggio si libera di due avversari e fa partire un tiro molto insidioso su cui Lorenzo Isaia si fa trovare pronto. Al 42' Youssef Abdel All Mousta sostituisce Andrea Aloj. L'ultima emozione del match la regala Alessandro Selvaggio, il quale tira a botta sicura in area ma Lorenzo Isaia compie una parata straordinaria.

IL TABELLINO

Bruinese-San Benigno Cn 3-0

RETI (1-0, 2-0, 3-0): 37' Vazzano[04] (B), 42' Caroppo[04] (B), 3' st Lo Nobile[04] (B).

BRUINESE (4-3-3): Aloj 7 (42' st Abdel sv), Farfariello 8, Saccone 6, Genovese 6, Vazzano[04] 6.5 (29' st Di Santis 5.5), Lo Nobile[04] 6.5, Delpiano 5.5, Selvaggio A.[04] 5.5, Mantovan[04] 5.5 (14' st Musso 5.5), Caroppo[04] 7, Carabba 6.5 (21' st Purita 6). A disp. Lusitano, Colacicco, Comito, Ballarin. All. Pasciuti 7.

SAN BENIGNO CN (4-3-3): Isaia 5, Rossomonte 5.5 (14' st Falciano 5), Demarchi 6, Correndo 5.5, Fantini 5.5, Rosso 6 (25' st Demaria 5.5), Revelli 5.5 (2' st Musso 6), Cesana 6, Petrullo 5.5 (32' st Bouamour sv), Aimar 5 (21' st Cavallo 5.5), Mellano 5. A disp. Bruggiafreddo. All. Molino 5.5.

ARBITRO: Criniti di Pinerolo 6.5.

AMMONITI: 20' Petrullo (S), 30' Rosso (S), 15' st Aimar (S), 26' st Correndo (S).

LE PAGELLE

BRUINESE

Aloj 7 L'unica volta in cui viene realmente chiamato in causa sfodera una parata strepitosa e di fatto permette ai suoi compagni di squadra di chiudere la gara.

Abdel sv

Farfariello 8 Solido e attento in fase difensiva, non sbaglia un intervento, un passaggio e quando serve da una mano in fase offensiva, per distacco il migliore in campo.

Saccone 6 Partita senza infamia e senza lode, fa il lavoro sporco e si dimostra un ottimo elemento per il reparto arretrato.

Genovese 6 Si vede poco ma si sente tanto, ha nella velocità la sua arma migliore ma la sfrutta poche volte. Quando accelera lo fermano in pochi.

Vazzano 6.5 Partita discreta per il centrale difensivo, sbaglia pochi interventi ed è molto attento e concentrato.

Di Santis 5.5 Entra a sedici minuti dalla fine, quando il risultato è acquisito, prestazione impalpabile ma è anche difficile entrare in un meccanismo così ben collaudato.

Lo Nobile 6.5 Comanda la difesa da vero leader, segna, è molto concentrato ed inoltre sbaglia pochi interventi, cosa si vuole di più dalla vita?

Delpiano 5.5 Lui è uno degli elementi meno brillanti nello scacchiere tattico della Bruinese, si vede poco nella manovra.

Selvaggio A. 5.5 Sbaglia qualche passaggio di troppo, sbaglia molti interventi ed inoltre sembra poco concentrato. Partita da dimenticare.

Mantovan 5.5 Uno dei meno brillanti nella formazione biancoblù, poco incisivo nella manovra della Bruinese.

Musso 5.5 Entra a mezz'ora dalla fine quando i giochi sono già fatti. Non si vede praticamente mai.

Caroppo 7 Parte piano ma poi cresce alla distanza. Segna il gol della sicurezza e nella ripresa detta i tempi della manovra. Apprezzabile il suo contributo in fase difensiva.

Carabba 6.5 Nel primo tempo detta i tempi della manovra offensiva poi cala alla distanza. Partita comunque discreta.

Purita 6 Entra a ventiquattro minuti dalla fine e riesce a dare una mano alla squadra. Si rende pericoloso con un tiro che finisce alto di pochissimo.

All. Pasciuti 7 Dispone la squadra in maniera intelligente, inoltre la sua squadra nel secondo tempo riesce a congelare la partita e a giocare con il cronometro, sintomo di una mentalità matura che il tecnico ha conferito alla sua formazione.

Il San Benigno Cuneo di Molino

SAN BENIGNO CUNEO

Isaia 5 Commette un'ingenuità clamorosa sul terzo gol, si riscatta parzialmente nel corso del secondo tempo con due super interventi ma quell'errore ha fatto calare il sipario sulla partita.

Rossomonte 5.5 Poco brillante, non fa errori clamorosi ma non fa neanche interventi super.

Falciano 5 Entra a mezz'ora dalla fine ma non cambia le sorti dell'incontro, la sua prestazione è impalpabile.

Demarchi 6 Partita senza infamia e senza lode, fa il suo ma per evitare la sconfitta non basta.

Correndo 5.5 Si fa vedere poco, non è brillante. Prestazione impalpabile per il numero 4 gialloverde.

Fantini 5.5 Partita in cui non riesce ad emergere, cerca di uscire dall'empasse ma non ci riesce.

Rosso 6 Nella prima frazione di gioco è il più propositivo dei suoi, sulla fascia è molto presente ed inoltre spinge molto. Nel secondo tempo cala vistosamente.

Demaria 5.5 Entra a partita in corso ma non riesce a cambiare le sorti dell'incontro, inoltre sembra poco sicuro negli interventi che compie.

Revelli 5.5 Fa poco e si vede poco. Gioca una partita a bassi livelli per quanto riguarda ritmo ed intensità.

Musso 6 Partita giocata con generosità, orgoglio e cuore. Difficile non apprezzarne l'impegno.

Cesana 6 Senza dubbio uno dei migliori nello scacchiere tattico della formazione gialloverde.

Petrullo 5.5 Partita con luci ed ombre, ma soprattutto ombre. Partita non all'altezza della situazione.

Bouamour sv

Aimar 5 Non si vede praticamente mai. Lui sembra avulso dalla manovra della squadra.

Cavallo 5.5 Entra a ventiquattro minuti dalla fine ma non riesce ad invertire la rotta della gara.

Mellano 5 Non entra mai in partita. Prestazione decisamente sottotono.

All. Molino 5.5 La sua squadra scende in campo senza timori reverenziali, ma dopo il terzo gol la sua formazione molla il colpo e non lotta più.

ARBITRO

Criniti di Pinerolo 6,5 Dirige la gara con personalità e sbaglia poche decisioni. Si dimostra all'altezza della situazione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400