Cerca

Under 18

Natale e Petucco segnano, brillano e regalano la rivincita a Canossi

Troppo Lazzate per Zagari e la Tritium che non riescono a restare aggrappati alla partita

Ardor Lazzate U18

Formazione dell'Ardor Lazzate a disposizione del tecnico Gianluca Canosso

Ardor Lazzate e Tritium si giocano il secondo posto nello scontro diretto in casa dei gialloblù. All'andata i bergamaschi avevano vinto segnando addirittura sette reti, perciò la voglia di rivalsa da parte dell'Ardor Lazzate era sicuramente presente e altissima; è proprio questa determinazione, combinata ad una partita preparata tatticamente alla perfezione a regalare la vittoria ai rossoblù del tecnico Gianluca Canossi per 4-1. Una partita vinta meritatamente e dominata dall'inizio alla fine dai padroni di casa, che hanno tenuto il campo in maniera ottimale, non permettendo agli avversari di giocare la partita che avrebbero voluto e non concedendogli lo spazio per esprimere il proprio gioco. 

UNO-DUE MICIDIALE

Il primo tempo si apre con la Tritium che ha la prima occasione per passare in vantaggio con Azzoni che da dentro l'area prova la conclusione, trovando un superlativo intervento di Tagliabue a dire di no. Dopo questa chance nei primissimi minuti finisce la partita della Tritium, che non riuscirà praticamente più a rendersi pericolosa come vorrebbe. Al 10' rispondono i padroni di casa all'occasione ospite con il gol del vantaggio; Natale riceve al limite dell'area, si sistema il pallone e calcia da fuori mandando il pallone nel sette, là dove nessun portiere può arrivare, e portando i suoi in vantaggio. Dopo pochi minuti, al 18' Macchi entra in area di rigore e viene steso: il direttore di gara indica il dischetto e consegna al Lazzate la chance di andare sul doppio vantaggio; dagli undici metri va Petucco e con freddezza fa 2-0, firmando un uno-due pazzesco che stende completamente i bergamaschi. 

NON CAMBIA LA MUSICA

Nella ripresa non variano gli schemi tattici e la partita rimane nelle mani del Lazzate che sembra davvero essere padrone del campo, mentre la Tritium è irriconoscibile. Natale si mangia un gol incredibile nei primi secondi, ma al quarto d'ora è decisivo: dopo una palla recuperata a centrocampo c'è una giocata sulla punta, Ballabio, che apre sulla destra a cercare Natale, il quale con uno stop orientato si ritrova in area e di destro fulmina ancora Toniutti firmando il 3-0. C'è spazio anche per il poker con il lancio questa volta da destra a sinistra di Bredice che pesca all'interno dell'area ancora Petucco che di testa segna il quarto gol. Già con la testa negli spogliatoi il Lazzate si distrae nei minuti finali, consegnando al novantesimo una palla sulla trequarti a Farina che punta l'area e segna il gol della bandiera con il sinistro. Canossi contentissimo per la vittoria: «All'andata ci avevano davvero sconfitto pesantemente; era importante vincere oggi e anche prenderci questa rivincita personale. Loro restano una grande squadra, ma oggi abbiamo dimostrato di essere forti anche noi».

IL TABELLINO

ARDOR LAZZATE-TRITIUM 4-1
RETI (4-0, 4-1): 10' Natale (A), 18' rig. Petucco (A), 16' st Natale (A), 25' st Petucco (A), 44' st Farina (T).
ARDOR LAZZATE (4-2-3-1): Tagliabue 7, Costin 6.5, Zanotti 6.5, Pecis 6.5, Bredice 7, Tall 6.5, Tagliabue 6.5, Natale 7.5, Ballabio R. 6.5, Petucco 7, Macchi 7. A disp. Speziali, Brambilla, Arighi, Pugliese, Beretta. All. Canossi 7.
TRITIUM (3-4-1-2): Toniutti 6, Bastoni 6, Pattarello 6, Parisi 6, Giani 6, Hari 7, Marcantonio 6, Motta 6, Azzoni 6.5, Farina 7, Terlizzi 6.5. A disp. Martinello, Kasse, Toppi. All. Zagari 6.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400