Cerca

Under 18

Il terzino si sposta in porta, para di tutto ma non basta: la Tritium la rimonta e sogna in grande

I gol di Hari, Farina, Toppi e Sula ribaltano la partita dopo il doppio svantaggio firmato da Ghibellini

Hari Tritium

Il difensore Omar Hari è stato tra i migliori in campo

La Tritium passa il primo turno dei playoff vincendo per 4-2 contro il Cassina e avanza agli ottavi di finale dopo una partita spettacolare e piena di emozioni, dove è riuscita a risalire la china dopo un inizio di partita difficile; dall'altra parte la formazione ospite gioca una partita gagliarda, caratterizzata dall'espulsione del portiere Manzotti dopo pochi minuti, perdendo anche con qualche rimpianto visto il doppio vantaggio maturato nei primi minuti della ripresa. La squadra di casa ha a disposizione due risultati su tre in virtù della migliore posizione di classifica a fine stagione regolare. La partita ha letteralmente due facce: la prima frazione vede il Cassina trovare e difendere il vantaggio; il secondo tempo vede la rimonta della squadra di Zagari.

SPIRITO DI SACRIFICIO

La formazione di Foini trova il gol sulla prima proiezione offensiva con Ghibellini che, direttamente da rimessa laterale, stoppa di petto il pallone e lo infila sotto la traversa eseguendo una rovesciata spettacolare; al 5' arriva l'episodio chiave della partita con l'espulsione di Manzotti, colpevole di aver portato il pallone tra le mani fuori dall'area, lasciando la squadra in dieci e senza secondo portiere, costringendo il terzino Gabbiadini ad indossare i guanti per difendere la porta della propria squadra. Gabbiadini si mostra subito affidabile parando con un ottimo tuffo sulla sinistra il calcio di punizione dal limite dell'area nato proprio dal fallo di Manzotti. Nonostante l'inferiorità numerica gli ospiti riescono a rimanere compatti e a respingere ogni offensiva avversaria, complice anche la poca organizzazione del gioco offensivo della squadra di Zagari. Nel secondo tempo la Tritium scende in campo consapevole di dover segnare solo un gol per riacciuffare la qualificazione, ma al 5' quando sembrava che i biancocelesti potessero pareggiare da un momento all'altro, arriva il raddoppio del Cassina, ancora con Ghibellini che raccoglie l'assist di Pozzi e realizza da dentro l'area il gol dello 0-2. 

PROVA DI FORZA

Stavolta la squadra di Zagari non si scompone dopo il gol subito e comincia a macinare gioco, cambiando velocemente il fronte, mossa che stanca gli avversari e apre tanti spazi per attaccare. Il gol del pareggio arriva al 12' con Hari che di testa sfrutta un ottimo cross da rimessa laterale e segna saltando più in alto di tutti, portando i suoi ad una sola lunghezza di distacco. Passano i minuti e il Cassina regge sempre meno sotto i colpi dei padroni di casa, tant'è he subiscono il gol del pareggio al 25' su situazione analoga al gol del 1-2: questa volta è Farina a trovare la zampata giusta in area di rigore su situazione da corner, scatenando la gioia di tutta la squadra. Al 35' arriva il gol del 3-2 che chiude la partita, con un fallo di mano netto in area di rigore del Cassina su situazione di cross: l'arbitro Boni indica il dischetto ed assegna il calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Toppi che calcia centralmente e segna. Al 44' arriva il gol del definitivo 4-2 segnato da Sula che ribadisce in porta da pochi metri il tiro sporco di Terlizzi. 

IL TABELLINO

TRITIUM-CASSINA 4-2
RETI (0-2, 4-2): 2' Ghibellini (C), 5' st Ghibellini (C), 12' st Hari (T), 25' st Farina (T), 35' st rig. Toppi (T), 45' st Sula (T).
TRITIUM (4-3-3): Toniutti 6.5, Al Dehna 6 (5' st Pattarello 6.5), Barzaghi 6.5, Bastoni 7.5, Giani 6.5, Hari 7.5 (26' st Marcantonio 6), Sula 7, Motta 7, Toppi 7 (44' st Azzoni sv), Farina 7 (28' st Terlizzi 6), Gervasoni 6.5. A disp. Martiniello, Villa, Kasse, Oliva. All. Zagari 7.5. Dir. Rossi.
CASSINA (4-3-1-2): Manzotti 6, Gabbiadini 7.5, Dreni 6.5, Montagna 6.5 (35' st Sabbadini sv), Comincini 6.5 (15' st Sala 6), Costa 6.5, Dugnani 6.5, Vitale 6.5 (12' st Triolo 6), Pozzi 6.5 (23' st Mistretta 6), Petta 6.5 (35' st Feleppa sv), Ghibellini 7.5. A disp. Rossi, Galbiati. All. Foini 7. Dir. Rossi.
ARBITRO: Boni di Milano  7.
ESPULSO: 5' Manzotti (C).
AMMONITI: Dugnani (C), Sala (C), Montagna (C).

LE INTERVISTE

Il Cassina ha giocato una partita di carattere e si è dovuta arrendere vista l'inferiorità numerica durata quasi 90 minuti. Il tecnico Foini esalta la squadra, soprattutto in virtù dell'ottima stagione disputata: «Alla vigilia del campionato il nostro obiettivo era lottare per non retrocedere e oggi abbiamo dato filo da torcere ad una corazzata come la Tritium, solo questo mi rende estremamente orgoglioso di questo gruppo. La sconfitta di oggi in dieci contro undici ha fatto vedere il carattere di questa squadra, che ha tenuto il vantaggio per 60 minuti».

Dall'altra parte il tecnico Zagari è soddisfatto della rimonta e del cambio di marcia fatto nella ripresa: «Siamo scesi male in campo, con troppo nervosismo e abbiamo pagato a caro prezzo questo atteggiamento. Nel secondo tempo abbiamo giocato come sappiamo e siamo riusciti a rimontare. Faccio i complimenti al Cassina che ha dimostrato di essere un osso durissimo». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400