Cerca

Monza-Parma Under 18: un pareggio agguantato nel finale, a Caccavo e Dragone rispondono Tannor e Marsetic

Monza-Parma under 18

Monza-Parma under 18

Gol e spettacolo, succede quasi tutto nel secondo tempo. Monza-Parma è una partita che ti tiene incollato sugli spalti per i continui cambi di gioco e le emozioni del secondo tempo. La squadra di Monguzzi va in vantaggio per ben due volte ma il merito va ai ragazzi di Gabetta che non mollano e nei minuti di recupero vanno a prendersi il meritato pareggio con le reti di due subentrati, Tannor e Marsetic. In casa brianzola ad aprire le danze erano stati Caccavo e Dragone. Primo tempo tranquillo. Primi minuti lenti con le due formazioni che si studiano per capire come muoversi e impostare il gioco. La situazione diventa subito frizzante quando la squadra di casa si porta in avanti con Riva e cerca di avvicinarsi alla porta di Rossi. I crociati però rispondono subito e si portano in avanti con un pressing alto, ma non riescono ad avvicinarsi alla porta avversaria. Al 7’ arriva la svolta quando Mento, con una grande giocata, mette un pallone in area per Riva che si allunga in mezzo ai due difensori senza però riuscire a colpire bene il pallone, che esce vicino al palo. Da ora in avanti il Monza alza il pressing e si porta sempre nella metà campo avversaria dominando il centrocampo, mentre il Parma rimane schiacciato non riuscendo a reagire e cambiare passo. La prima vera azione dei crociati arriva al 12’ quando sulla fascia sinistra Bevilacqua crossa e Lusha stoppa il pallone calciando, ma viene murato dai difensori brianzoli. A quindici minuti dall’inizio in realtà non si vedono ancora azioni così pericolose che possano impensierire entrambi i portieri delle due squadre. Proprio pochi minuti dopo al 17’ Riva recupera un ottimo pallone nella metà campo crociata e si porta nell’area di rigore, qui effettua un passaggio a Caccavo che scambia due passaggi veloci proprio Riva che gliela rimette in mezzo nuovamente e Caccavo non può sbagliare, infilando il pallone in rete. Monza in vantaggio. La squadra di Gabetta prova a reagire, ma i monzesi chiudono bene gli spazi e controllano la partita. Al 20’ arriva un’altra grande azione da parte dei padroni di casa, sempre Riva prende palla ed effettua un grande tiro, avvicinandosi al gol ma il merito va a Rossi che devia il pallone sulla traversa. Pochi minuti dopo arriva ancora una parata di Rossi che questa volta mette in angolo tenendo di fatto in piedi la sua squadra. Al 35’ una grande ripartenza da parte del Parma che trova un Monza sbilanciato in avanti, Bocchialini si trova uno contro uno, qui Abbenante compie un'ottima chiusura sull'attaccante gialloblù evitando il pareggio. I minuti finali vedono il Parma spingere e provare a cercare il gol, avvicinandosi con il capitano Lusha che colpisce di testa il pallone su calcio d’angolo ma si risolve in un nulla di fatto. Si va all’intervallo con il Monza in vantaggio di una sola lunghezza. Emozioni e gol. A un primo tempo più tranquillo segue una ripresa molto interessante. Gabetta sceglie di inserire Tannor al posto di Bocchialini e il nuovo entrato mette quella carica in più che era mancata nel primo tempo al Parma. Ed è proprio la squadra ospite che sfiora il pareggio nei primi minuti con una punizione calciata al limite dell’area di rigore sinistra da De Rinaldis, ma bravo Cella che capisce la traiettoria del pallone e la blocca. Al 5' arriva il pareggio del Parma ad opera di Lusha, ma viene annullato per fuorigioco. Il Monza tira un sospiro di sollievo e prova a reagire alla partenza a 200 all'ora dei ragazzi di Gabetta, ma è proprio la squadra gialloblù che sfrutta questa difficoltà iniziale dei brianzoli e all'8' agguanta il pareggio con il neo entrato Tannor che si porta in mezzo all'area monzese e calcia un grande pallone vicino al palo sinistro. Ma il Monza non si scoraggia e si porta in avanti diverse volte. È proprio al 15’ che arriva nuovamente il vantaggio per i ragazzi di Monguzzi: Caccavo sale in cattedra e mette in mezzo un grande pallone che attraversa l’area avversaria, Riva non ci arriva ma a supporto c’è Dragone che non sbaglia e da due passi insacca il pallone in rete. La svolta definitiva della partita sarebbe potuta arrivare ala 25' con il rigore concesso al Monza dopo un fallo in area di Rossi, che per cercare di prendere il pallone atterra Caccavo: dagli undici metri va Mento, che calcia un pallone lento e un po' troppo centrale, molto bravo Rossi a leggere e parare il rigore, tenendo aperta la partita. L’orgoglio gialloblù arriva soprattutto dalla panchina, che dà nuova linfa al Parma. Nel finale gli ospiti si spingono sempre più all’arrembaggio, cercando il gol del pareggio che arriva nei minuti di recupero: dopo un'azione rocambolesca è Marsetic a siglare il pareggio. Le proteste dei monzesi per un ipotetico fuorigioco sono inutili perché questa è l’ultima delle mille emozioni della sfida. Il 2-2 finale è risultato giusto, in una gara emozionante e soprattutto bella nel secondo tempo.

IL TABELLINO

MONZA-PARMA 2-2 RETI (1-0, 1-1, 2-1, 2-2): 17' Caccavo (M), 8' st Tannor (P), 16' st Dragone (M), 49' st Marsetic (P). MONZA (4-3-3): Cella 6, Cusati 6 (30' st Melseaux 6), Peruchetti 6.5, Abbenante 7 (37' st Battistelli sv), Donati Sarti 6, Bombino 6 (5' st Dell'Acqua 6), Dragone 7, Prinelli 6 (37' st Folla 6), Riva 6.5 (37' st Baggio 6), Mento 6, Caccavo 7. A disp. Ciancio, Centemero, Fanelli, Latorre. All. Monguzzi 6. PARMA (4-3-2-1): Rossi 7, Piras 6, Vaglica 6, Ferrari 6.5 (29' st Cavalca 6), Farucci 6, Ruggeri 6, Bevilacqua 6 (15' st Marsetic 7.5), Miceli 6 (15' st Lopes Silva 6), Lusha 6 (37' st Sementa 6), De Rinaldis 6, Bocchialini 5.5 (1' st Tannor 7). A disp. Monteverdi, Circati, Ghisoni. All. Gabetta 6.5. ARBITRO: Frasynyak di Gallarate 6. ASSISTENTI: Nechita di Lecco e Montanelli di Lecco. AMMONITI: Peruchetti (M), Bombino (M), Mento (M), Rossi (P), Ruggeri (P).

LE PAGELLE

MONZA Cella 6 Sull'1-1 di Tannor poteva fare qualcosina di più, bravo a farsi trovare pronto in diverse occasioni in cui gli attaccanti del Parma potevano fare male. Cusati 6 Meglio in fase di copertura che quando si alza, prestazione buona ma senza grandi acuti. (30’ st Melseaux 6). Peruchetti 6.5 Propositivo in avanti, leggermente meglio del compagno di fascia, fa bene anche la fase difensiva. Abbenante 7 Molto sicuro nelle giocate, punto di riferimento in difesa e la sua è una prestazione di pura efficacia e affidabilità. (35’ st Battistelli 6). Donati Sarti 6 In difesa costruisce insieme con Abbenante un muro che crolla solo nel secondo tempo. Bombino 6 La testa è sempre alta e le idee non mancano mai, punto di riferimento davanti alla difesa anche se mancano i soliti picchi di qualità. (14’ st Dell’Acqua 6). Dragone 7 Attività costante tra le linee e arriva anche il gol del momentaneo vantaggio. Prinelli 6 Utile alla manovra e nella corsa, si fa sempre trovare pronto e dà quello che serve alla squadra. (35’ st Baggio 6). Riva 6.5 Costante insidia per la difesa del Parma è il suo assist che regala l’uno a zero alla sua squadra. (30’ st Folla 6). Mento 6 Partita in cui illumina con le sue giocate. Peccato per l’errore commesso sul calcio di rigore che gli abbassa la pagella. Caccavo 7 Si muove con grande efficacia nei buchi lasciati dalla difesa ospite ed è un punto di riferimento per i suoi compagni là davanti. Lo fa vedere in occasione del gol segnato. All. Monguzzi 6 Partenza ottima dei suoi che nel finale si chiudono troppo e non riescono a portare a casa la vittoria. PARMA  Rossi 7 Compie delle grandi parate nel primo tempo. Votazione più che positiva perché parando il rigore a Mento permette ai suoi di rimanere in partita, una parte del merito per il pareggio nel finale va anche a lui. Piras 6 Molto schiacciato dietro soprattutto nel primo tempo, soffre le ali ospiti ma senza arrendersi. Vaglica 6 Anche lui è una specie di ala aggiunta, ma ci mette quel pizzico in più di attenzione in difesa. Ferrari 6.5 Tra i migliori della retroguardia emiliana. (27’ st Cavalca 6). Farucci 6 Ha a che fare con centravanti molto veloci, per questo gli si può perdonare qualche lettura sbagliata. Ruggeri 6 Utile alla manovra e si fa sempre trovare pronto, quello che serve insomma alla squadra per reagire. Miceli 6 Non brilla troppo durante il primo tempo, poteva fare molto di più. 15’ st Lopes 6 Entra in un momento delicato, ma nonostante ciò prova a farsi vedere con qualche giocata interessante. Bevilaqua 6 Approccia abbastanza bene alla partita, risultando però troppo timido quando avrebbe la possibilità di fare male. 32’ st Marsetic 7.5 Nonostante i soli quindici minuti di gioco, segna il gol del pareggio risultando uno dei migliori nella trasferta brianzola, a dimostrazione della sua preziosità per il Parma. Lusha 6 Con il suo fisico mette in difficoltà la difesa monzese, ha qualche occasione per fare male, ma gli manca sempre il guizzo decisivo. (35’ st Sementa 6). De Rinaldis 6 velocità di pensiero e movimenti, a cui però non aggiunge sempre precisione nelle giocate. Bocchialini 5.5 Il meno pimpante e attivo dei tre attaccanti del Parma. 1’ st Tannor 7 Entra e si vede la differenza là davanti. Sembra un Parma diverso e più aggressivo, segna il gol del pareggio. All. Gabetta 6.5 Non un ottimo primo tempo dei suoi. I cambi però gli danno ragione, i suoi reagiscono e tenuto in piedi da un incredibile Rossi si porta a casa un punto importante. ARBITRO Frasynyak di Gallarate 6 Non sbaglia l’unico episodio più difficile da giudicare, cioè il calcio di rigore. Per il resto partita pulita e molto corretta. Unico dubbio: l'ultimo gol del Parma forse è in fuorigioco.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400