Cerca

Monza-Inter Under 18: Ballabio spegne due volte i sogni di gloria dei biancorossi, Monguzzi fuori dalla final four

BallabioGol
Il Monza ci prova ma non basta, l'Inter bissa il 4-1 dell'andata e tiene fuori dalla fase finale del torneo i biancorossi. Un vero pomeriggio amaro per la compagine di Monguzzi che ha il pregio di lottare fino alla fine contro una squadra come quella di Chivu che ancora una volta conferma il suo status di corazzata formidabile, ricca di talenti. Non solo però, perché l'ex Chivu propone un calcio piacevole, votato all'attacco e che riesce sempre a spremere al meglio il talento dei propri interpreti. Insomma, i segnali sono positivi sia per chi calca il terreno di gioco sia per chi sta preparando il terreno per un futuro brillante in panchina. Il Monza però non è da meno: i ragazzi di Monguzzi trovano 65' minuti giocati su un buon livello, dove solo la perla di Pezzini era riuscita a smontare il gran lavoro biancorosso. Nemmeno l'espulsione di Salducco era riuscito a minare la determinazione brianzola, che si arrende solamente nel finale a causa del gol di Bonavita, figlio di un fuorigioco non segnalato, che sancisce la fine della lucidità biancorossa. La perla di Pezzini. L’Inter, oramai certa del primo posto in virtù della sconfitta della Roma, approccia alla gara in maniera comunque decisa e inizialmente riesce a travolgere in parte l’armata biancorossa di Monguzzi. Il 4-3-1-2 di Chivu - opzione a specchio rispetto a quella adoperata dal Monza - permette ai nerazzurri di allargare le maglie della difesa avversaria grazie a Magazzu e Pezzini che partono dal centro per allargarsi, farsi dare palla e tentare poi la conclusione. Questo il copione iniziale che porta prima Iliev, poi Carboni al tiro sul quale Mazza si fa trovare sempre pronto. Superato il timore iniziale è però il Monza a farsi preferire quanto ad aggressività , idee di gioco proposte e possesso della sfera. Un controllo però che alla lunga si traduce in un nulla di fatto, complice una retroguardia che con Redondi e Fontanarosa concede poco o nulla. Il primo squillo è Salducco, che prova il tiro da fuori potente ma ben respinto da Bonucci. Monza che però prende fiducia e poco più tardi s’iscrive a referto con una bella palla gol confezionata dopo un lungo possesso: il pallone grazie a Zito vira violentemente da destra verso sinistra, per l’inserimento di Caizza, libero a destra, che prova il tiro a incrociare sul quale Bonucci compie un miracolo riuscendo a mettere la palla in angolo. Tanti sforzi, zero risultati, e l’Inter alla lunga riesce comunque a venire fuori e a siglare per il prima il gol del vantaggio. Minuto 30’: Pezzini affonda sulla destra, rientra rapidamente sul mancino ed esplode un tiro sul secondo palo che Mazza può solo guardare infilarsi alle sue spalle. Prinelli illude, Ballabio chiude i conti. La determinazione del Monza nella ripresa non è meno di quella messa in mostra nel primo tempo. Monguzzi per primo mischia le carte con una mossa a sorpresa, decidendo di trasformare il volto del suo attacco. Fuori Folla e La Torre che, nonostante il gran lavoro in termini di movimento, deludono quanto a forza in fase realizzativa. Al loro posto Caccavo e Riva, un tandem che forse è più oliato e funziona meglio: il primo fa valere il fisico nella protezione del pallone, il secondo agisce alle spalle pronto ad aggredire lo spazio e trovare quelle conclusioni che mancavano nel primo tempo. Proprio sull'iniziativa dei due subentrati arriva la prima occasione della ripresa, con Caccavo che imbuca per Riva il cui tiro però impatta sulla base del palo. Questo arriva subito dopo il secondo giallo di Salducco che lascia i suoi in 10. Nonostante l'uomo in meno il Monza riesce comunque a proporsi in avanti e a farsi preferire. Ecco cosi arrivare al 33' il gol che sembra riaprire le speranze: palla giocata dentro dalla sinistra, Prinelli prova la girata murata dalla difesa nerazzurra, sulla ribattuta ci prova di nuovo il capitano che questa volta non sbaglia e spinge a rete. Palla a centrocampo e l'Inter riesce subito a riportarsi in avanti, tra la rabbia di Monguzzi per un ingenuità del collettivo che rianima l'anima dei ragazzi di Chivu. Bonavita lavora palla a destra, gioca dietro per l'accorrente Ballabio che ha il tempo di spostare palla sul destro, aprire il compasso e pescare l'angolo basso alla sinistra di Mazza. Un gol che sa di doccia fredda e infatti nel finale arriva il poker firmato Bonavita-Ballabio che spengono i sogni di gloria di un Monza bello, ma poco concreto.

CLICCA QUI PER VEDERE LE IMMAGINI PIU' BELLE DEL MATCH

IL TABELLINO

Monza-Inter 1-4 RETI (0-1, 1-1, 1-4): 30' Pezzini (I), 33' st Prinelli (M), 34' st Ballabio (I), 42' st Bonavita (I), 45' st Ballabio (I). MONZA (4-3-1-2): Mazza 6, Saio 5.5, Peruchetti 6, Minotti 5.5, Donati Sarti 6, Salducco 5, Caizza 6 (15' st Mento 6.5), Prinelli 6.5, Folla 5 (6' st Caccavo 6.5), Zito 5, La Torre 5 (6' st Riva 7). A disp. Ciancio, Cusati, Biscotti, Baggio, Bombino, Calabrò. All. Monguzzi 6. INTER (4-3-1-2): Bonucci 6.5 (15' st Calligaris 6), Oppizzi 6 (24' st Peruchetti 6), Carboni 6.5 (15' st Dervishi 6), Ballabio 7.5, Redondi 6.5, Fontanarosa 6 (6' st De Milato 6), Bonavita 6.5, Radaelli 6 (24' st Lonati 6), Magazzù 6 (15' st Jurgens 6.5), Iliev 6, Pezzini 6.5. A disp. Pelamatti, Peschetola, Sarr. All. Chivu 7. ARBITRO: Frasynyak di Gallarate  5.5. ASSISTENTI: Morotti di Bergamo e Minieri di Treviglio. ESPULSI: Zito (M), Salducco (M). AMMONITI: Radaelli (I), All. Monguzzi (M), Dervishi (I).

LE PAGELLE

MONZA Mazza 6 Sui gol subiti può ben poco: Pezzini e Ballabio la mettono precisa nell'angolino, Bonavita ha vita facile perché lasciato solo mentre l'ultimo gol del numero 4 è un tocco facile da due passi. Qualche buon intervento e tanta determinazione. Saio 5.5 Nel primo tempo si perde prima l'incursione di Carboni, poi quella di Bonavita che costringono Mazza alla parata. Nella ripresa non migliora, concede troppo spazio arrivando cosi in ritardo all'intervento. Peruchetti 6 Meglio quando prova a venire fuori dai blocchi per dar man forte alla fase offensiva. Sa proporsi bene in avanti e questo lo porta a creare qualche buona occasione. Meno positiva la fase difensiva dove alterna belle giocate a momenti di poca attenzione. Minotti 5.5 Come Peruchetti manca di continuità: quando è in palla trova delle ottime soluzioni e dietro concede poco, altrimenti si scoraggia per nulla e finisce per farsi sovrastare dall'energia dell'attacco nerazzurro. Donati 6 Meno emotivo, più cinico, seppur con qualche limite tecnico che lo costringe spesso a giocate affrettate. Dietro fa bene in marcatura e nei duelli aerei dove riesce a farsi valere. Salducco 5 Per una buona porzione di gara è il migliore dei suoi, specie perché l'unico che prova a calciare verso la porta e a sporcare i guanti di Bonucci. Poi il doppio giallo - sanzione forse esagerata - per un tocco di mano che costringe i suoi all'uomo in meno. Caizza 6 Bene nella prima fase di gara dove si propone con continuità in avanti andando a dar man forte alla fase offensiva, tant'è che Zito lo riesce a servire bene sulla destra. Meno positiva la seconda parte di gara, dove incide meno e finisce fuori dai radar. 15' st Mento 6.5 Qualità importanti che ricordano quelle di Zito. Forse lui possiede un maggiore dinamismo che gli permette di variare su tutto il fronte offensivo. Entra bene, offre da subito qualche ottimo spunto e in generale regala un finale positivo. Prinelli 6.5 A volte è poco pulito nella giocata che tende a tardare, rallentando cosi la manovra dei suoi. Bravo in occasione del gol a farsi valere di fisico e a ribadire in rete un pallone non facile. Folla 5 Tanti movimenti che però sono difficili da premiare perché la retroguardia di Chivu gli prende da subito le misure. Gli si può recriminare poco circa lo spirito, può fare meglio quanto a incisività negli ultimi metri dove fa poco. 6' st Caccavo 6.5 Ingresso positivo: prende da subito bene la posizione, lotta per farsi dare palla che puntualmente poi rigioca con sapienza per gli inserimenti di Riva e compagni. Zito 5 Rovina tutto con una reazione evitabile e che sporca inevitabilmente una prestazione maiuscola. Due gialli entrambi per proteste che seppur valide sono portate all'esasperazione. Poteva evitarsele. La Torre 5 Vale un po' lo stesso discorso fatto per Folla. Tanta determinazione ma poca concentrazione e concretezza negli ultimi metri del campo. Lui però gioca pochissimi palloni a causa di una manovra che tende ad isolarlo. 6' st Riva 7 Entra e trova da subito le due palle gol più nitide del Monza. Prima è sfortunato, andando a impattare sul palo, dopo gli manca un pizzico di precisione in più. Apporto però molto positivo e determinante. All. Monguzzi 6 Lo spirito dei suoi è giusto, e il gioco è piacevole e ben sviluppato. Ottime le risposte dalla panchina: oggi tutti i subentrati hanno portato ad un miglioramento in termini realizzativi e di costruzione del gioco. INTER Bonucci 6.5 Nel primo tempo vince il duello contro Salducco andando a sventare due sue grandi conclusioni da fuori. Anche nella ripresa è chiamato all'azione e risponde sempre presente (15' st Calligaris 6). Oppizzi 6 Qualche difficoltà nella prima frazione dove è messo alla prova dalle continue sovrapposizioni di Perucchetti, sulle quali però si fa trovare sempre pronto. Nella ripresa si tratta di mantenere la solita attenzione e soffre poco (24' st Peruchetti 6). Carboni 6.5 Grande dinamicità e forza fisica che gli permette di regalare degli strappi di pura potenza. Nella ripresa regge il colpo e nel finale è l'arma in più per le ripartenze dei suoi (15' st Dervishi 6). Ballabio 7.5 Apre con 45' minuti di totale amministrazione e giro palla che gli permettono di dare intensità ai suoi. Nella finale di ripresa alza il baricentro, accompagna spesso l'azione e si regala una doppietta di gran livello. Redondi 6.5 L'arma in più della difesa di Chivu. Anche nelle difficoltà sa come tirar fuori il meglio da se e dai suoi compagni. Lotta, si fa valere e vince tantissimi duelli. Difensore con un grande potenziale. Fontanarosa 6 Condivide la decisione di Redondi nei duelli fisici e aerei. Meno pulito nelle soluzioni di costruzione quando pressato dove in qualche frangente è poco lucido nelle scelte (6' st De Milato 6). Bonavita 6.5 Un po' come Ballabio si dedica inizialmente alla fase d'interdizione per poi crescere nella ripresa dando quel valore aggiunto alla fase d'attacco. Segue sempre bene le transizioni offensive e questo gli permette di trovare un gol facile. Radaelli 6 Gli manca il guizzo o il lampo che metta in risalto maggiormente le sue indubbie qualità. Bene sia quando c'è da giostrare palla per andare in avanti, sia quando è chiamato a dare supporto alla fase di contenimento (24' st Lonati 6). Magazzù 6 Qualche timida conclusione iniziale a cui segue una gara non troppo brillante, dove difficilmente riesce a mettersi in mostra. Si dà da fare per dare supporto ai compagni, ma in avanti oggi crea poco. 15' st Jurgens 6.5 Entra con il piglio giusto e si mette subito a servizio della squadra. Prova sempre la soluzione per servire i compagni andando raramente a tentare la soluzione in solitaria. Iliev 6 Un po' come Magazzù parte forte per poi spegnersi alla lunga. Non riesce a mettere il segno in fase offensiva, al contempo però si sacrifica molto in fase di contenimento con tante corse indietro ed un gran numero di palloni recuperati. Pezzini 6.5 Mezzo punto in più per la perla del primo tempo che regala il vantaggio ai suoi. Questa però l'unica grande giocata del suo match, a cui fanno seguito 60' minuti di gioco neutrale ma comunque positivo. All. Chivu 7 Idee valide e interessanti, si vede e si sente a pelle che il suo futuro da tecnico sarà brillante. Va detto però che gode di un organico formidabile, lui è stato bravo a trovare la chiave giusta per valorizzare al meglio ogni singolo giocatore. ARBITRO Sig. Frasynyak di Gallarate  5.5 Il secondo giallo a Salducco si poteva risparmiare, specie perché il tocco con la mano c'è ma è totalmente involontaria. Rabbia poi del Monza per il fuorigioco di Ballabio non segnalato sul gol di Bonavita, sul quale restano parecchi dubbi. Gestisce male il nervosismo finale, dopo un primo tempo nel complesso positivo.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400