Cerca

Under 18

Toro granata di rabbia. Sul più bello arriva la beffa...

Granata avanti con Vaiarelli, poi rimonta e contro rimonta fino alla zampata nel recupero che cambia tutto

Vaiarelli (Torino)

Vaiarelli apre le danze per il Toro, poi nel finale...

La quarta giornata del girone di ritorno della categoria under 18 nazionali ci regala una partita infinita, con 6 gol, continui ribaltamenti di fronte e tante, tantissime emozioni. In campo si affrontano il Torino, settimo in classifica ma a soli due punti dall'Inter terza e quindi intenzionato a tenere il ritmo del gruppo di testa, e la Sampdoria, inchiodata al penultimo posto ed in cerca di rivalsa.

Primo tempo Blucerchiato I primi 45' sono subito all'insegna dello spettacolo e dei gol, con entrambe le squadre da subito intenzionate a darsi battaglia su ogni pallone. Il tecnico granata Antonino Asta decide di posizionare i suoi ragazzi con un 4-3-1-2 finalizzato a dare qualità in mezzo al campo con tutti giocatori molto tecnici: l'estremo difensore è Manzari, Dellavalle terzino destro, capitan Rettore e Bura difensori centrali, Cesari terzino sinistro; Azizi diga davanti alla difesa, affiancato dalla fantasia di Antolini e Vaiarelli; davanti c'è Nardella alle spalle della coppia Palade-Ansah. La Sampdoria del tecnico Antonio Rizzolo scende in campo con un 4-3-1-2speculare a quello dei padroni di casa con un centrocampo a rombo altrettanto tecnico e molto stretto: tra i pali si posiziona Maianti, Pandiscia terzino destro, Samotti e Musso difensori centrali e Porcu terzino sinistro; l'ex Dolcini si sistema in cabina di regia in mezzo al campo, supportato da due mezze ali molto tecniche come capitan Conti e Vitale; il trequartista è Costa, alle spalle di Simone e Spatari. L'avvio di match è equilibrato, con occasioni da entrambe le parti e squadre propense ad un gioco offensivo. Per stappare il match però è necessario l'errore di un singolo, in particolare Musso: leggerezza in uscita dal basso del centrale doriano che regala palla a Nardella; il fantasista granata imbuca per Ansah che si fa murare la conclusione da Maianti, ma sulla respinta arriva il tap-in facile facile di Vaiarelli. Una manciata di giri d'orologio più tardi gli ospiti trovano il pari; anche in questa circostanza è decisivo l'errore di un singolo: Rettore coinvolge Manzanari nel giro palla ma il numero 1 granata commette una grave incertezza sulla pressione di Simone e il rimpallo premia l'attaccante blucerchiato che trova il gol del pari. Prima della fine della prima frazione di gioco gli ospiti trovano addirittura il gol del vantaggio, grazie ad un rigore trasformato magistralmente da Samotti. Da sottolineare la splendida giocata dell'ex Dolcini che penetra in area dopo uno scambio con Conti prima di essere atterrato pochi metri dentro l'area. Al riposo dunque ospiti avanti per 1-2.

Rimonta Toro, ma finale amaro La ripresa è a forti tinte granata, soprattutto dopo l'ingresso in campo di Bonelli al posto di Nardella; con l'ingresso del numero 18 i padroni di casa passano ad u 4-4-2 con Bonelli e Vaiarelli larghi sulle corsie laterali per sfruttare l'ampiezza e provare qualche uno contro uno in velocità. La mossa di Asta si rivela azzeccatissima: dopo una decina di minuti di assestamento con il nuovo modulo, il neoentrato Bonelli si isola sulla corsia di sinistra, attira su di sé due uomini e poi lascia partire uno splendido cross tagliato con il mancino su cui Palade è bravissimo a farsi trovare smarcato al centro dell'area ed impattare di testa per il 2-2 al 24' della ripresa. Pochi minuti più tardi è nuovamente Bonelli a propiziare il gol del vantaggio del Torino: azione fotocopia del 18 che crossa nuovamente di mancino da sinistra sul secondo palo, questa volta per Vaiarelli. Il 10 granata impatta malissimo ma è fortunato perché il suo destro strozzato diventa un assist perfetto per Ansah, che non si fa pregare e porta avanti i suoi quando manca un quarto d'ora al termine. La Samp accusa il colpo ma non ci sta ad arrendersi; Rizzolo cerca forze fresche dalla panchina inserendo Bono, Tozaj e Chaabti. Entrati nel recupero i Blucerchiati provano il tutto per tutto e proprio all'ultimo secondo proprio i neoentrati ribaltano nuovamente il risultato: Tozaj si procura un calcio di punizione da sinistra che viene battuto forte e teso verso il centro dell'area da Conti; mischia furiosa e zampata sporca ma efficacissima di Chaabti che vale il definitivo 3-3. Al triplice fischio del direttore Bonomo di Collegno il pareggio sembra essere il risultato più giusto per quanto offerto dai 22 in campo per novanta minuti di spettacolo ed agonismo puro.

TABELLINO

Torino-Sampdoria 3-3
RETI (1-0, 1-2, 3-2, 3-3): 21' Vaiarelli (T), 26' Simone (S), 35' rig. Samotti (S), 24' st Palade (T), 30' st Ansah (T), 48' st Chaabti (S).
TORINO (4-3-1-2): Manzari 5, Della Valle 6.5, Cesari 6 (40' st Losio sv), Bura 6, Azizi 6.5, Rettore 6.5, Nardella 6 (8' st Bonelli 7), Antolini 6.5, Palade 7, Vaiarelli 6.5, Ansah 6.5 (43' st Egharevba sv). A disp. Sattin, Barbagiovanni, Fragomeni, Ceica. All. Asta 6.5.
SAMPDORIA (4-3-1-2): Maianti 6, Pandiscia 5.5, Porcu 6.5 (25' st Bono 6), Dolcini 7, Samotti 7 (25' st Chaabti 6.5), Musso 6, Vitale 6.5, Conti 6.5, Spatari 6, Costa 6.5 (38' st Tozaj sv), Simone 6. A disp. Ragher, Ottonello R., Pasqualino, Labrozzi, D'Addario, Gregorace. All. Rizzolo 6.5.
ARBITRO: Bonomo D. di Collegno 6.5.
ASSISTENTI: Maiullari di Collegno e Bonomo A. di Collegno.
AMMONITI: Samotti (S), Pandiscia (S), Bonelli (T), Losio (T), Palade (T), Rettore (T).

PAGELLE

Torino

Manzari 5 Errore grave in occasione del 1-1; nel finale rimedia parzialmente con una splendida parata su conclusione di Spatari.
Dellavalle 6.5 Fase difensiva perfetta, fatta di anticipi e letture corrette; in fase offensiva è meno a suo agio.
Bura 6 Nell'impostare non va per il sottile e cerca spesso la palla lunga; formidabile nel gioco aereo.
Rettore 6.5 Coordina i movimenti della linea di difesa granata e duella alla grande con Simone.
Cesari 6 Primo tempo propositivo e dinamico; nella ripresa cala d'intensità fino ad essere sostituito. 
Azizi 6.5 Solita gara da mediano di rottura che però abbina anche qualità quando deve smistare; è l'anima del centrocampo del Toro.
Antolini 6.5 Nel primo tempo è tra i più brillanti dei suoi; nella ripresa gioca più di tattica e di ordine in mediana insieme ad Azizi.
Vaiarelli 6.5 Non la sua miglior gara dal punto di vista della partecipazione alla manovra; ciononostante un gol e un assist per il 10 funambolo di Asta.
Nardella 6 Non molto nel vivo del gioco; bravo ad imbucare Ansah nell'azione che poi porta al gol del 1-0.
8' st Bonelli 7 Dal suo mancino nascono due gol e diversi altri pericoli; cambio azzeccatissimo.
Palade 7 Tante sponde, tanti duelli aerei vinti e un gol pesante; qualche imprecisione tecnica non macchia la sua ottima prestazione.
Ansah 6.5 Alterna ottimi spunti in velocità a fasi di partita in cui sparisce dal gioco; bravo a ribadire in rete la conclusione sporca di Vaiarelli in occasione del 3-2 granata. (43' st Egharevba s.v.)
All. Asta 6.5 I suoi ragazzi giocano una gara di grande agonismo e attenzione tattica; sul piano del gioco c'è margine di miglioramento ma comunque prestazione positiva.

Sampdoria

Maianti 6 Non ha responsabilità particolari sui gol incassati; bene in impostazioni con i piedi.
Pandiscia 5.5 Nel primo tempo patisce un po' le sortite offensiva di Cesari e Antolini; in fase offensiva un po' timido.
Musso 6 Commette una leggerezza grave sul gol del 1-0 granata ma poi non sbaglia più un intervento.
Samotti 7 Difensore centrale dal fisico statuario e dalla personalità invidiabile, come certifica il rigore battuto magistralmente.
25' st Chaabti 6.5 È sua la zampata, un pizzico fortunoso, con cui si fissa il risultato sul 3-3; bravo ad entrare subito in partita con la giusta mentalità.
Porcu 6.5 Terzino sinistro dalle spiccate caratteristiche offensivo, prova spesso a creare superiorità numerica sulla corsia mancina.
25' st Bono 6 Si posiziona terzino sinistro per cercare di limitare nella fase finale l'estro di un incontenibile Bonelli.
Dolcini 7 Qualità, quantità e determinazione da vendere per lui; contro i suoi ex compagni si procura un rigore e mette ordine nella manovra ospite.
Vitale 6.5 Qualche spunto interessante per questa mezz'ala molto tecnica; manca un po' di incisività negli ultimi trenta metri.
Conti 6.5 Tecnica sopra la media per il capitano; mezz'ala moderna in grado di fare bene entrambe le fasi di gioco.
Costa 6.5 Tipico trequartista la cui partita va a fiammate; quando si accende sa essere pericoloso. (40' st Tozaj s.v.)
Spatari 6 Tanto lavoro sporco e una serie di duelli infinita con Bura.
Simone 6 Trova il gol del momentaneo 1-1 con grande caparbietà e una punta di fortuna; per il resto partita di sacrificio per la squadra.
All. Rizzoli 6.5 La Samp strappa un punto al Toro con merito e caparbietà; tatticamente gli ospiti sono ordinati in campo ma forse poco cattivi quando c'è da concludere l'azione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400