Cerca

News

Destro capolavoro imparabile, un gol da cineteca fa gioire gli Azzurrini

Il fantasista del Genoa Federico Accornero firma la vittoria dell'Italia sull'Austria

Federico Accornero

Federico Accornero, fantasista classe 2004 del Genoa e della Nazionale: un suo gol fantastico decide il test match contro l'Austria

Con un gol da annali del calcio, Federico Accornero decide l'amichevole che l'Italia Under 18 ha giocato a Novarello contro i pari età dell'Austria. Il primo dei due test match in programma per i ragazzi di Daniele Franceschini (l'altro è fissato per lunedì 28 marzo alle 11 contro la Svizzera) finisce quindi con una vittoria di misura ma assolutamente meritata per quanto visto in campo, con gli Azzurrini che hanno anche fallito un calcio di rigore nel primo tempo. Un risultato che è solo un palliativo nel "day-after" di uno dei giorni più bui del calcio italiano con il ko della Nazionale maggiore contro la Macedonia del Nord, ma che lascia comunque uno spiraglio di ottimismo per il futuro.

Al minuto 57:00 la perla assoluta di Federico Accornero, fantasista del Genoa e della Nazionale

LA PERLA DEL MATCH

È quella che mette a segno Federico Accornero nel primo minuto di recupero del primo tempo. Il fantasista del Genoa segna infatti un gol capolavoro: prende palla a metà campo, salta un uomo che cerca di fermarlo in scivolata e, una volta arrivato ai 20 metri, scarica alle spalle del portiere avversario un destro a scendere con le tre dita che si infila sotto la traversa. Accornero, che come caratteristiche ricorda Tommaso Baldanzi dell'Empoli, quest'anno ha messo insieme con la maglia del Grifone 21 presenze ma senza mai andare a segno: chissà che questo gol non lo possa sbloccare anche in campionato. Il gol che gli Azzurrini hanno trovato prima dell'intervallo è stato fondamentale, perché arrivato dopo un primo tempo giocato molto bene ma ancora bloccato, complice anche il rigore sbagliato dalla stellina del Vicenza, Tommaso Mancini, che si procura il penalty al 17' ma lo calcia incocciando la traversa. Bravi invece i ragazzi di Franceschini a congelare il risultato nella ripresa: l'Austria - che nel primo tempo aveva colpito un palo sullo 0-0 con Bajlicz - ci prova ma non crea grandi occasioni almeno fino al 90' quando una grande parata del romanista Mastrantonio blinda l'1-0 finale.

L'undici titolare dell'Italia Under 18 durante l'inno

IL TABELLINO

ITALIA-AUSTRIA 1-0
RETE: 46’ Accornero (I).
ITALIA (4-3-1-2): Mastrantonio; Missori, Stivanello, Regonesi, Bozzolan; Kumi (40’ st Patanè), Palella (23’ st Amatucci), Ndour (12’ st Maressa); Hasa; Mancini (40’ st Raimondo), Accornero (23’ st D’Andrea). A disp. Rizzo, Falasca, D'Alessio L., Indragoli, Guarino, Pagano, Vignato. All. Franceschini.
AUSTRIA (4-3-1-2): Bignetti; Atiabou, Baidoo, Wimhofer (40’ st Leopold), Pegam (23’ st Zwicki); Wels (35’ st Lang), Sattlberger (40’ st Wisak), Bajlicz (23’ st Tepacik); Kameri, Reischl, Ristanic (35’ st Lieber). A disp. Jungwirth, Scheriner. All. Stadler.
ARBITRO: Enrico Maggio (Italia).
ASSISTENTI: Luca Di Costa e Ayoub El Filali (Italia).
QUARTO UFFICIALE: Kevin Bonacina (Italia).
AMMONITI: Wimhofer (A), Ristanic (A), Hasa (I).

CLICCA QUI PER LE FOTO DELLA PARTITA

Luis Hasa, trequartista della Juventus, in azione contro gli austriaci (foto www.figc.it). Clicca sulla foto per vedere tutti gli scatti del match

LE PAROLE DEL CT

«C'è soddisfazione - le parole a fine gara del tecnico Daniele Franceschini riportate su www.figc.it - perché la squadra comincia ad avere un'identità e una mentalità propositiva. Poi è chiaro che c'è sempre da migliorare, soprattutto nella prima costruzione e nel palleggio, però i ragazzi hanno disputato un'ottima gara contro un avversario tosto, di caratura internazionale, che ha messo in campo intensità e determinazione. Non era facile rispondere colpo su colpo. Il gol di Accornero è stato molto bello: ne aveva segnato uno altrettanto bello contro la Francia, Federico ha questi colpi. Ora proseguiamo nel nostro lavoro e lunedì chi non ha avuto la possibilità di scendere in campo contro l'Austria lo farà contro la Svizzera. Questo è un gruppo molto omogeneo: faremo vedere gli stessi principi di gioco e la stessa mentalità».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400