Cerca

Under 18

Straccio all'ultimo respiro: l'Inter vola ai playoff

I nerazzurri superano la Sampdoria 3-2 e si qualificano col brivido

Straccio all'ultimo respiro: l'Inter vola ai playoff

Leonardo Straccio, autore del gol qualificazione per l'Inter

I padroni di casa prima del calcio d'inizio sono favoriti, la prima frazione sembra voler confermare il pronostico con un arrembante Sarr che con una doppietta porta i suoi compagni alla pausa avanti di due gol. Nella ripresa gli ospiti grazie ai subentrati cambiano marcia e grazie alle reti di Meloni e Valisena recuperano lo svantaggio. Quando la qualifica ai playoff sembrava ormai compromessa, Straccio si prende la scena con un gran gol e sigla la vittoria per 3-2: i nerazzurri affronteranno la Fiorentina.

Sarr alza subito i giri I ragazzi di Zanchetta approcciano decisamente bene il match con un'occasione dopo appena 3' per Sarr che da buona posizione spara alto. Dopo un avvio sprint la partita sembra tranquillizzarsi con l'Inter che conduce per la maggior tempo il gioco senza creare troppi pericoli. La Sampdoria inizialmente si difende bene ma non riesce a trovare soluzioni offensive. Dopo la prima parte passata a studiarsi al 30' arriva la svolta della partita, Kamate conduce palla e dopo un bel dribbling combina con il numero 10 Clerici il quale scarica a Sarr, il numero 9 non si fa cogliere impreparato e da buona posizione in area di rigore sigla la rete dell'1-0. Gli ospiti sembrano accusare il colpo consentendo all'Inter di creare diverse occasioni da gol. Al 43' infatti arriva il raddoppio: Perin effettua un'ottima discesa sulla fascia e con un cross rasoterra al bacio consente a Sarr di timbrare per la seconda volta il cartellino. Il primo tempo si conclude 2-0 con un'Inter decisamente superiore.

Straccio regala ai nerazzurri i playoff Il tecnico blucerchiato Rizzolo scuote i suoi ragazzi all'intervallo i quali cambiano decisamente atteggiamento. Con alcune sostituzioni gli ospiti riescono a condurre il gioco con personalità sfruttando il gioco sugli esterni grazie a numerose sovrapposizioni da parte dei terzini, l'Inter però si difende bene e non concede occasioni degne di nota. La svolta del match arriva al 34'st, sullo sviluppo di una rimessa laterale Bono riceve palla in area e serve Meloni che non sbaglia il gol che accorcia le distanze: i subentrati blucerchiati cambiano il parziale 2-1. I nerazzurri non riescono a reagire e iniziano a giocare con tensione e paura, di conseguenza dopo pochi minuti, precisamente al 38'st, Valisena dal limite calcia unendo precisione e potenza, il tiro finisce sotto l'incrocio, ora la partita è di nuovo in parità 2-2. Con questo risultato l'inter perderebbe l'accesso ai playoff. I padroni di casa però non riescono a ritrovare la brillantezza della prima frazione e sembrano senza energie. Al 46'st quando la partita sembra volgersi al termine Berenbruch serve il numero 17 Straccio che, dopo aver brillantemente disorientato un difensore avversario, calcia incrociando rasoterra trovando clamorosamente il gol della vittoria per 3-2. 

IL TABELLINO 

INTER-SAMPDORIA 3-2
RETI (2-0, 2-2, 3-2): 30' Sarr (I), 43' Sarr (I), 34' st Meloni (S), 38' st Valisena (S), 46' st Straccio (I).
INTER (4-3-3): Delvecchio 6, Marocco 6.5, Perin 6,5 (45' st Vedovati sv), Andersen 6.5, Stante 6.5, Di Pentima 6.5, Biral 6 (14' st Uberti 6), Kamate 7 (29' st Straccio 8), Sarr 7.5, Clerici 6.5 (14' st Berenbruch 6.5), Curatolo 6. A disp. Calligaris, Ronco, Maiullari, Peretti, Ricordi. All. Zanchetta 6.5.
SAMPDORIA (4-3-1-2): Ragher 6.5, Gaffi 6, Matera 7, Valisena 7.5, Musso 6, De Vivo 6, Vitale 6 (17' st Bono 6.5), Costa 6 (17' st Bordin 6.5), Spatari 6.5, Lika 7, Tozaj 6 (17' st Meloni 7). A disp. Maianti, Pandiscia, Ottonello R., D'Addario, Pasqualino, Chaabti. All. Rizzolo 6.5.
ARBITRO: Canci di Carrara 7.
ASSISTENTI: Linari di Firenze e Bertozzi di Cesena.

LE PAGELLE

INTER 
Delvecchio 6
Non è mai stato particolarmente impegnato, i due gol sono imprendibili.
Marocco 6.5
Prestazione sufficiente, si fa sempre trovare pronto.
Perin 6.5
Bene in difesa ma da sottolineare è la discesa che gli consente di regalare l'assist al bacio per Sarr.
Andersen 6.5
Perde davanti alla difesa un paio di palloni pericolosi ma il suo strapotere fisico a centrocampo è difficile non premiarlo.
Stante 6.5
Il roccioso centrale nerazzurro lotta per tutta la partita e non disdegna la costruzione dal basso.
Di Pentima 6.5
Buona prova, la sua altezza lo rende fondamentale per contrastare le palle alte.
Biral 6
Nonostante l'impegno non riesce a lasciare il segno durante la partita.
14' st Uberti 6
Entra quando la squadra inizia a soffrire, fa il suo.
Kamate 7
Unisce fisico, tecnica e eleganza, un centrocampista completo che effettua una grande prova.
29' st Straccio 8
Appena entra i suoi prendono due gol, sembra non aver occasione per farsi vedere, e invece si prende le luci della ribalta con un gran gol, quando tutto sembrava finito.
Sarr 7.5
Doppietta per il bomber nerazzurro ma anche tanto lavoro sporco, verso la fine è stremato.
Clerici 6.5
La qualità non si discute, effettua diverse giocate interessanti esce perchè serviva più freschezza.
14' st Berenbruch 6.5
Ci mette impegno ma soprattutto serve a Straccio il pallone del gol decisivo.
Curatolo 6
Meno brillante del solito, non riesce con la sua velocità a cambiare il match.
All. Zanchetta 6.5
Il primo tempo è impostato benissimo, durante la ripresa i suoi ragazzi accusano la pressione dei play-off.

SAMPDORIA
Ragher 6.5
Neutralizza bene dei tiri da fuori area e sui gol fa il massimo.
Gaffi 6
Si concentra di più sulla fase difensiva la quale viene effettuata sufficientemente.
Matera 7
Le sue sovrapposizioni continue creano sempre superiorità numerica, è instancabile.
Valisena 7.5 Filtro davanti alla difesa ma non solo, si fa sempre passare il pallone, sa sempre dove girarsi, corona una grande partita con un gol bellissimo.
Musso 6
Non ha dei clienti facili ma fa il suo con grande grinta.
De Vivo 6
Nonostante soffra la velocità degli attaccanti nerazzurri non molla centimetri.
Vitale 6
Spesso si alterna con Matera consentendo al compagno di salire, ma non sembra lucidissimo.
17' st Bono 6.5
Entra e ci crede, lotta e serve l'assist del primo gol blucerchiato.
Costa 6
Non è facile seguire Kamate per tutto il campo, non si fa scoraggiare e ci prova sempre.
17' st Bordin 6.5
Si mette in mostra con un paio di giocate di fino ma non gli manca anche la grinta e la quantità.
Spatari 6.5
Non viene servito bene, ma lotta come un vero numero 9 vecchio stampo e si crea da solo le sue occasioni.
Lika 7
Dove c'è il pallone c'è anche lui, sembra una calamita per la palla.
Tozaj 6
Non riesce a incidere, complici anche i compagni che non lo hanno servito spesso.
17' st Meloni 7
Si fa trovare pronto sul gol che da il via alla rimonta temporanea, entra bene in partita.
All. Rizzolo 6.5
Dopo un primo tempo difficile riesce a scuotere la squadra, disputando un'ottima ripresa. Forse il pari sarebbe stato giusto.

ARBITRO
Canci di Carrara 7
Nonostante non utilizzi cartellini, riesce ad amministrare bene e senza molte interruzioni, buona prova.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400