Cerca

Under 18

Alessandro Pellegrino all'Inter: il classe 2005 dal mancino fatato ha firmato per i nerazzurri

È stato formalizzato questa mattina il trasferimento tra le fila nerazzurre del classe 2005 ex Enotria

Alessandro Pellegrino

UNDER 18 INTER: Alessandro Pellegrino, terzino sinistro ex Enotria

È tutto vero. Dopo Lorenzo De Leo, un altro classe 2005 lascia l'Enotria per l'Inter: Alessandro Pellegrino. Un po' fantasista, un po' mezzala, un po' terzino sinistro: il jolly dal mancino fatato ha formalizzato il suo passaggio nei nerazzurri nella mattinata di venerdì 15 luglio, mettendo dunque nero su bianco quello che per lui è il giusto coronamento di un percorso pazzesco. Inizialmente potrebbe essere aggregato all'Under 18 Andrea Zanchetta, con la quale inizierebbe la preparazione pre-campionato il prossimo agosto. Dopodiché la palla passerà all'Inter: tenerlo un anno in Under 18, sfruttando così la sua grande duttilità? Fargli mettere minuti nelle gambe tra i professionisti, magari in una Primavera 2? O ancora, puntarci forte e provare a fargli già assaggiare - magari in allenamento - del calcio vero quale quello della Primavera? Tutte opzioni percorribili e, seppur in modo diverso, a modo loro molto valide. Quello che accadrà dal prossimo agosto lo dirà il tempo, intanto il fuoriclasse milanese può godersi un'estate che difficilmente dimenticherà.

LA CARRIERA DI ALESSANDRO PELLEGRINO

  • MEDIGLIA
  • TRIBIANO
  • PAULLO
  • PERGOLETTESE
  • ENOTRIA
  • INTER

VOLONTÀ

Sì, perché firmare per una squadra di Serie A non ha eguali. Nel caso di Pellegrino, è doveroso ribadirlo, il grande salto tra i nerazzurri è quanto di più meritato ci possa essere. Mettendo momentaneamente da parte i primi calci al pallone dati al Mediglia, Tribiano, Paullo e Pergolettese, la vera consacrazione arriva con il trasferimento all'Enotria. La trafila tra i rossoblù è un qualcosa di pazzesco, come d'altronde è dimostrato dal numero di gol messi a segno: 45. In particolare sono 18 in Under 14 (a cavallo tra il 2017 e il 2019), 13 in Under 15 e 14 in Under 17. Il dato diviene ben più eloquente prendendo in considerazione il ruolo in cui ha giocato in questi anni, o meglio i ruoli. Nei suoi cinque anni nell'agonistica rossoblù si è diviso tra trequarti, centrocampo e addirittura difesa: a partite giocate con la numero 10 sulle spalle sono seguite domeniche passate nei tre in linea mediana, preferibilmente come mezzala sinistra; senza poi dimenticare i numerosi incontri giocati basso a sinistra: lo ha fatto sia in un reparto a quattro come classico terzino, che in un'eventuale linea a cinque (come del resto accaduto in quest'ultima stagione) come "quinto" mancino. Quest'ultimo ruolo lo ha ricoperto anche con la maglia della Rappresentativa Nazionale, sia Under 15 che Under 17, della quale negli anni è diventato un punto fermo come si evince dalla fascia da capitano datagli dal selezionatore Vincenzo Sanfratello.

LA SCHEDA DI ALESSANDRO PELLEGRINO

  • NOME: Alessandro Pellegrino
  • ANNO: 2005
  • RUOLO: Terzino sinistro
  • PIEDE: Mancino
  • SKILLS: Tecnica, fisicità

CARATTERISTICHE

Diversi ruoli, stesso piede: il sinistro. Pellegrino è un mancino naturale, uno che con il pallone tra i piedi fa praticamente quello che vuole: tira perfettamente calci di rigore, calci d'angolo e anche punizioni dal limite. Sa come metterti a tu per tu con il portiere, riesce a vedere spazi laddove apparentemente non ce ne sono ed ha una propensione non indifferente anche quando c'è da impostare. Un aspetto, quest'ultimo, che potrà tornargli utile sia all'Inter che per un eventuale salto in prima squadra perché il futuro, probabilmente, gli riserverà uno spostamento definitivo sulla corsia di sinistra. La qualità del piede non si discute e rimarrà per sempre il suo punto forte, ma l'evoluzione fisica e atletica avuta negli anni non è passata inosservata, anzi. Caratteristiche che potrebbero trasformarlo in un esterno a tutta fascia di assoluto spessore: se sulla la fase offensiva c'è ben poco da migliorare, i margini di cresciuta sono tutti su quella difensiva. Uno dei primi a lavorarci è stato Alessandro Ferraioli, tecnico di Pellegrino sia nel 2019/2020 in Under 15 così come in questa stagione in Under 17, che lo ha piazzato largo a sinistra focalizzandosi sui movimenti senza palla: su tutti coperture e diagonali difensive.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400