Cerca

Ponteranica Under 19: Paolo Gambino al timone di una squadra rivolta alla vittoria

PonteranicaU19Gambino
In questa stagione il Ponteranica Under 19, allenato dal nuovo tecnico Paolo Gambino, ha esordito alla grande vincendo in casa per ben 4-0 contro il Mozzo, squadra in cui giocano diversi ragazzi molto giovani classe 2003, nella prima di campionato, grazie alla tripletta decisiva dell'attaccante Giacomo Colosio e alla rete dell'esterno Lorenzo Arrigoni. In quella partita a mettersi in mostra non è stato solamente il reparto offensivo ma anche quello difensivo, con il nuovo difensore Gabriel Flores, proveniente dall'Under 19 Regionale dell'Almè, che ha salvato la formazione di Gambino da un gol sicuro proprio sulla linea di porta allo scadere del match. L'allenatore racconta entusiasta la "prima" nel campionato provinciale e si racconta: « Ho conseguito il patentino l'anno scorso, in passato ho giocato a calcio da centrocampista, e questa è la mia prima esperienza sulla panchina di questa bella squadra: ottime individualità, dirigenza molto ambiziosa e che è sempre presente a tutti i nostri allenamenti. Nella vittoria d'esordio, i ragazzi hanno avuto un approccio abbastanza vigoroso alla gara, chiudendola già nel primo tempo». Il capitano del Ponteranica è il centrocampista e grande motivatore Gabriele Agazzi, dotato a livello fisico e tecnico: un vero e proprio leader. Tra i pali il giovanissimo e molto promettente Giacomo Maffioletti, preparato scrupolosamente in allenamento dal preparatore Claudio Villa. Gli assistenti del tecnico sono Diego Tarelli e Pietro Perndrecaj: « Mi trovo molto bene anche con loro - le parole di Gambino - e mi consulto spesso anche sul piano psicologico e comportamentale dei ragazzi, che durante gli allenamenti mi seguono sempre con costanza e impegno. In gara adotto spesso il 4-2-3-1, in cui i centrocampisti dovrebbero ben supportare l'attaccante». Il miglior reparto del Ponteranica è quello difensivo, coordinato anche dal nuovo innesto Gabriel Flores, sempre molto concentrato, che in partita affronta con temerarietà gli attaccanti avversari. Spiega il tecnico: « Flores si è inserito e integrato molto bene in squadra, ed è stato accolto con entusiasmo da tutti gli altri ragazzi». A centrocampo, oltre al capitano Agazzi, anche Leonardo Bresciani, Ruben Gotti e Lorenzo Arrigoni: « Reparto completo, ottimo nel supporto alla punta Colosio. Nonostante l'egregio comportamento degli attaccanti, mi piacerebbe comunque in futuro provare a giocare anche con le due punte e poter disporre anche di una torre in avanti, allo scopo di avere maggiori scelte nel cambio del sistema di gioco». Prima della memorabile vittoria d'esordio stagionale, il Ponteranica aveva già ottenuto due ottimi risultati in Coppa al "Bonacina", battendo per ben 5-0 sia il Valcavallina che la Polisportiva Comonte: « In seguito alle due vittorie pre-stagionali i ragazzi si sentono più sicuri. In gara, in generale attribuisco molta importanza al giusto approccio mentale, all'educazione, e alla buona prestazione oltre che ovviamente al risultato». L'allenatore illustra il suo primo impatto con i ragazzi del Ponteranica: « All'inizio erano molto curiosi in occasione delle nostre presentazioni ufficiali, anche con i collaboratori, e in seguito si è già stabilito un buon rapporto di comprensione e di grande fiducia reciproca. I giocatori hanno molto interesse nel seguire le mie metodologie di allenamenti. Mi piace curare soprattutto l'aspetto mentale, affinché i ragazzi si rendano maggiormente conto delle loro potenzialità, valutando anche in quale ruoli potrebbero realmente dimostrarle. Durante gli esercizi di tattica lavoro molto sul possesso palla, tentando di creare una maggiore sintonia tra la difesa e il centrocampo». Adesso però è tutto fermo, e il lavoro svolto rischia di andare perduto: « Dovremo ripetere dall'inizio gli esercizi per recuperare la giusta condizione fisica. Se un giocatore rimane fermo per lungo tempo senza un allenamento adeguato, l'immediata ripresa del gioco potrebbe costargli degli infortuni». Gambino conclude ottimista: « Il nostro obiettivo, in caso di ripartenza della stagione, è vincere il campionato: i ragazzi sono molto motivati e hanno le reali e giuste possibilità».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400