Cerca

Nova Montello Under 19: l'allenatore Marco Allieri sull'onda del ct azzurro Roberto Mancini

Marco Allievi Nova Montello Under 19
In questa stagione la Nova Montello Under 19, allenata da Marco Allieri, ha cominciato con una sconfitta il suo campionato (5-2 contro il Tavernola) ma poco importa: il club è in grande ascesa a livello provinciale, e la formazione dell'ex tecnico del San Paolo d'Argon è la punta dell'iceberg di un progetto, quello giallonero, davvero interessante. A segno, nella prima di campionato, i due attaccanti esterni destri Demis Piatti e Mirko Ferrari, contro un'avversaria molto tosto, che ha colpito quando doveva colpire. Mirko Ferrari ha segnato con un gran pallonetto da fuori area sorprendendo il portiere fuori dai pali, Demis Piatti invece mediante un bel tiro dalla fascia sinistra, terminato nel lato destro della porta avversaria. Il tecnico, motivando la sconfitta d'esordio, spiega: « In generale alleno una squadra nuova, in cui i ragazzi devono ancora conoscersi. Nonostante nel match d'esordio fossimo partiti bene, i ragazzi si sono demoralizzati dopo i primi gol subiti anziché impostare una reazione. Intendo, quando sarà possibile, lavorare anche sotto questo aspetto psicologico». La Nova Montello è dotata di buoni giocatori in ogni reparto. Allieri precisa: « Dovremmo migliorare generalmente, e i ragazzi dovrebbero essere più grintosi, uniti, e collaborare maggiormente fra loro in campo, e tendere a dialogare anche al di fuori del calcio, per poter comprendersi e in seguito intendersi più facilmente». L'allenatore racconta della sua esperienza sulla panchina: « Il primo impatto con i nuovi ragazzi è stato molto buono, nella scorsa stagione ho allenato nel girone di ritorno gli Allievi e quindi tanti li conoscevo già. Ho iniziato seguendo i Dilettanti della Polisportiva Colognola in Terza Categoria nel campionato CSI, e ho allenato anche per due anni i Giovanissimi del San Paolo d' Argon. Mi ispiro a Gian Piero Gasperini per la sua conduzione del gioco, sia in fase offensiva che in quella difensiva, e condivido anche le formazioni proposte da Roberto Mancini per la nazionale italiana, e il suo metodo del pressing alto. In passato ho giocato a calcio da centrocampista in tutte le categorie dell'Olimpia, poi nel Longuelo e nel Colognola, che all' epoca militavano in Seconda e Terza Categoria». Tra i pali della Nova Montello i bravi Pietro Piovesan, il nuovo acquisto Thomas Sassi (arrivato dall'Aurora Seriate) e Donato Colelli, preparati in allenamento da Federico Facheris. Il vice di Allieri è Roberto Chiodini. Il dirigente accompagnatore Mario Ferrari cura l' aspetto amministrativo delle distinte e dei tesserini, si occupa della gestione delle gare, in cui è anche guardalinee, e fa rispettare ai ragazzi le regole attuali previste dai protocolli. Il massaggiatore è Massimo Sanga. Il presidente della società, Marco Perletti, assiste sempre alle partite. Il segretario nonché responsabile del settore giovanile è Luca Battistini. Il capitano della formazione di Allieri è l' attaccante esterno rapido Andrea Marchesi, che ha già giocato nella Prima squadra militante in Seconda Categoria, così come i difensori Davide Baldini e Alex Cortesi, i centrocampisti Filippo Massironi, Federico Durelli e Riccardo Ferrara. A centrocampo c'è anche il grintoso e promettente Hamza Kabab, e in attacco la seconda punta esterna Karim Seibert e il centravanti prestante fisicamente Ilyass Lahlali. Osserva il tecnico: « In allenamento i ragazzi sono educati e volenterosi, lavoriamo anche sulla parte atletica, ma svolgiamo soprattutto esercizi di velocità, e altri di ogni genere, prevalentemente con il pallone. In gara adotto il 4-3-3, che si adatta maggiormente alle caratteristiche dei giocatori che ho a disposizione». In merito al provvedimento di sospensione dei campionati Allieri ritiene: « Può essere utile per tutelare la salute generale, ed evitare nuovi contagi, perché il calcio è uno sport di contatto e divertimento, e ciò, in questa situazione avrebbe esposto a maggiori rischi di contagio. Gli allenamenti individuali a giuste distanze rischierebbero di compromettere i principi del calcio come sport di squadra e collettivo, e avevo indicato ai ragazzi degli esercizi ginnici e brevi corse, per mantenere la tenuta atletica e il benessere personale». L'allenatore conclude: « In caso di ripresa della stagione, credo che potremmo giocare un buon campionato, terminandolo anche in media classifica. Il mio obiettivo principale e fondamentale rimane comunque quello di preparare dei ragazzi per poterli poi far giocare in Prima squadra». [caption id="attachment_241087" align="aligncenter" width="900"] Luca Battistini, Mauro Chiesa, Roberto Chiodini Luca Battistini, Mauro Chiesa, Roberto Chiodini[/caption] [caption id="attachment_241086" align="aligncenter" width="900"] Federico Facheris e Marco Perletti Federico Facheris e Marco Perletti[/caption]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400