Cerca

La Torre Under 19: nuovo tecnico per la panchina dei rossoblù, dalla Zognese ecco l'esperienza di Nicola Rota

Rota Nicola
Novità importante per la prossima panchina del La Torre Under 19: dalla Zognese infatti arriva Nicola Rota, 44 anni, allenatore giovane ma già d'esperienza per la categoria. Il tecnico racconta e motiva la decisione di cambiare società, e di giungere al timone della Juniores della formazione di Torre Boldone al La Torre, società presieduta da Claudio Andrea Farnedi e che ha un ruolo molto importante nel calcio provinciale bergamasco. A portare in rossoblù Rota, il deus ex machina del La Torre e cioè Eugenio Lodetti: « Lo conosco da molti anni e la sua chiamata mi ha convinto subito. Con la Zognese mi lascio in ottime relazioni, e ricordo con molta soddisfazione in particolare la gran vittoria, nell'ormai lontana prima di questo campionato, in cui abbiamo battuto per 9-0 l'Accademia Paladina. Eravamo partiti bene, avremmo potuto fare un ottimo campionato». Rota ha già visto i suoi futuri giocatori del La Torre disputare una partita di calcio fra loro, e considera: « Mi hanno dato l'impressione di essere una squadra tecnicamente molto dotata, entusiasta, grintosa e motivata nel gioco». Il tecnico è stato in precedenza al timone dell'Under 19 Regionale del San Pellegrino, dell'Under 17 sempre dei biancorossi, e rammenta con gioia: « Sulla panchina della Juniores Regionale apprezzai molto la vittoria per 1-0 al derby contro il San Giovanni Bianco, paese limitrofo, e guidando gli Allievi, invece, mi piacquero le due semifinali sia d'andata che di ritorno del Torneo Cassera, contro la Virtus Ciserano Bergamo. Nonostante le avessimo perse entrambe, all'andata per 1-0 e al ritorno per 3-0, i ragazzi dimostrarono molta grinta, coesione e impegno nel gioco in campo, nonostante ci fosse stato un gran divario dal punto di vista tecnico tra le due formazioni. Condussi quello stesso splendido gruppo di giocatori del San Pellegrino dagli Allievi alla Juniores». Rota spiega in particolare: « In generale, quando si allena una Juniores, gli scopi principali sono quelli di preparare i ragazzi per poi farli giocare in Prima Squadra, e anche di porli dinnanzi al calcio dell'età adulta. Nel momento in cui si è al timone degli Allievi, in cui i ragazzi sono in piena fase adolescenziale, l'obiettivo principale è soprattutto, oltre alla loro maturazione dal punto di vista calcistico, anche la loro crescita sul piano psicologico e umano». In passato Rota ha seguito anche la Fiorente Colognola e l' Azzano Fiorente Grassobbio, e ha allenato le categorie dai Pulcini fino all'Under 17 dell' Excelsior Calcio: « In tutte le società che ho allenato finora, i ragazzi erano educati, e tengo molto sia al rispetto reciproco che a quello verso avversari ed arbitri in partita. Privilegio il gioco palla a terra, con un possesso palla finalizzato ai passaggi filtranti e ai tentativi a rete. Ritengo che il sistema dovrebbe essere deciso in base alle caratteristiche dei ragazzi. Mi aspetto una nuova stagione intera, senza interruzioni dovute alla pandemia globale, e anche di divertirmi sulla panchina della mia nuova squadra».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400